Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Daniele Naviglio » 8.Titolazioni di neutralizzazione


Titolazioni di neutralizzazione

Analiti acidi o basici oppure che possono essere trasformati in tali specie mediante un trattamento chimico, possono essere determinati con soluzioni standard di acidi forti e di basi forti tramite la reazione di neutralizzazione.

Titolazione acido forte – base forte: H3O+ + OH- → 2 H2O

Titolazione acido debole base forte: HA + OH- → H2O + A-

Titolazione acido forte base debole: H3O+ + B → H2O + BH+

Le soluzioni standard impiegate sono acidi o basi forti in quanto queste sostanze reagiscono con un analita più completamente di quanto non facciano le loro controparti più deboli e perciò producono punti finali più netti.

Acidi e basi forte comunemente impiegati nelle titolazioni acido-base


Gli indicatori di fine titolazione nelle titolazioni acido-base

Gli indicatori sono sostanze organiche, naturali o di sintesi, che hanno la caratteristica di assumere colori diversi a seconda del pH. Essi sono acidi o basi deboli la cui forma indissociata differisce nella colorazione dalla forma della sua base coniugata o del suo acido coniugato.

Equilibri di dissociazione degli indicatori acido-base.

Equilibri di dissociazione degli indicatori acido-base.


La costante di equilibrio dell’indicatore


Variazioni cromatiche dell’indicatore acido-base in funzione del pH

Dalla relazione precedente è possibile giungere alle seguenti conclusioni:

  • pH << pKa → [HInd] >> [Ind-] l’indicatore assume il colore della forma basica
  • pH >> pKa → [HInd] << [Ind-] l’indicatore assume il colore della forma acida
  • pH ~ pKa → [HInd] ~[Ind-] l’indicatore assume un colore intermedio

Il pH al punto in cui [HInd] = [Ind-] è detto punto di viraggio. Il pH del punto di viraggio deve coincidere il più possibile con il pH al punto di equivalenza della titolazione. Solo in questo modo si osserverà una variazione del colore al momento giusto, cioè quando gli equivalenti del titolando saranno stati eguagliato da quelli del titolante.
Per questo motivo l’indicatore va scelto in modo corretto in funzione del punto di equivalenza teorico, in base cioè al salto evidenziato nella curva di titolazione.

Tipi di indicatore


Variabili che influenzano il comportamento degli indicatori

  • pH;
  • temperatura;
  • forza ionica;
  • solventi organici;
  • particelle colloidali.

Indicatore acido-base: la fenolftaleina

La fenolftaleina è uno degli indicatori più utilizzati nelle titolazioni di neutralizzazione. Questo indicatore è detto monocolore in quanto la sua forma indissociata non produce colorazione apprezzabile per l’occhio umano. Perciò più correttamente la variazione di colore in questo caso è detta punto di comparsa che capita a pH=8,3 e in soluzione si produce una tenue colorazione rosa.

Equilibrio della fenolftaleina in acqua e relative colorazioni in funzione del pH.

Equilibrio della fenolftaleina in acqua e relative colorazioni in funzione del pH.


I materiali di supporto della lezione

Douglas A. Skoog, Donald M. West F. James Holler; Chimica analitica una introduzione; edizioni EdiSes

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion