Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Antonella di Luggo » 35.La fotogrammetria elementare


La fotogrammetria elementare

Nell’ambito di un rilievo, quando non sia possibile utilizzare specifiche strumentazioni e alcuni punti risultano inaccessibili, ci si può avvalere della fotogrammetria elementare che consente di rilevare le caratteristiche metriche degli oggetti mediante una o più immagini fotografiche.
Questo procedimento che si connota quale applicazione della geometria descrittiva, si basa sulla congruenza tra l’immagine fotografica di un oggetto e la prospettiva dello stesso oggetto eseguita assumendo come centro di vista il punto centrale dell’obiettivo e come raggio visuale principale l’asse della macchina.
Gli enti geometrici quali punti, rette e piani nella rappresentazione prospettica vengono riferiti generalmente ad un piano ausiliario (quello di calpestio) che si aggiunge ai tre elementi fondamentali del riferimento: il quadro π, che coincide con il piano dell’immagine; il centro di vista V; la distanza principale d, che è quella del centro di vista dal quadro e corrisponde alla distanza focale dell’apparecchio fotografico.

Schema delle relazioni tra soggetto fotogramma positivo e fotogramma negativo

Schema delle relazioni tra soggetto fotogramma positivo e fotogramma negativo


Rilevamento fotogrammetrico


Rilevamento fotogrammetrico (segue)

Si procede a partire da alcune ipotesi iniziali:

  1. parallelismo degli spigoli verticali dell’edificio nel fotogramma;
  2. conoscenza di almeno una misura dell’edificio;
  3. ortogonalità tra i lati dell’edificio in pianta.

Inoltre:

  • il piano della macchina fotografica deve essere verticale;
  • è opportuno provvedere ad una stampa a contatto per evitare deformazioni nella fotografia.

Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)

Facendo centro in O° con apertura di raggio O° O* tracciamo il cerchio di distanza

Facendo centro in O° con apertura di raggio O° O* tracciamo il cerchio di distanza


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Rilevamento fotogrammetrico (segue)


Le lezioni del Corso

I materiali di supporto della lezione

Cannarozzo L., Salerno R., Fotografia e misura, Cluca Città studi, Milano, 1991.

Docci M., Maestri D., Manuale di rilevamento architettonico, Laterza, Roma, 1994.

Fondelli M., Trattato di fotogrammetria urbana e architettonica, Laterza, Roma-Bari, 1992.

Sgrosso A., Note di Fotogrammetria applicate all'architettura, Università degli Studi di Napoli Federico II, 1992.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion