Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Riccardo Florio » 12.I tre livelli degli Ordini architettonici


La definizione dei tre livelli

La procedura vitruviana delle partizione successive può essere applicata agli ordini distinguendo tre livelli principali, intimamente riferiti alla triade vitruviana di utilitas, firmitas e venustas:

  • il livello costruttivo
  • il livello funzionale
  • il livello decorativo

I primi due potranno essere ulteriormente tripartiti a definire le membrature basilari dell’ordine stesso.
Questo criterio sembrerebbe riflettere la diffusa concezione cosmologica del mondo antico e rinascimentale nella sua divisione successiva per tre, in assonanza a rapporti musicali notevoli che rispecchiano l’ordine supremo del cielo.

Riccardo Migliari, I tre livelli degli ordini

Riccardo Migliari, I tre livelli degli ordini


Il livello costruttivo o trilitico

Il livello costruttivo è quello delle grandi masse e del primo proporzionamento e può essere articolato in:

  • trabeazione
  • colonna
  • piedistallo

Tra i piccoli, ma utili artifici mnemonici, che riguardano il disegno dell’ordine, vorremmo… Notare quelli che si riferiscono al proporzionamento di massima: il pidistallo è alto circa un terzo della colonna, la trabeazione circa un quarto; l’altezza della colonna varia nei cinque ordini, sempre in funzione del diametro…“.
Riccardo Migliari

Riccardo Migliari, Il livello costruttivo o trilitico

Riccardo Migliari, Il livello costruttivo o trilitico


Il livello funzionale

Comprende le parti più piccole generate per tripartizione delle tre parti del livello costruttivo, trabeazione, colonna e piedistallo, ognuna funzionalmente caratterizzata.

La trabeazione si divide in:

  • cornice
  • fregio
  • architrave

La colonna si divide in:

  • capitello
  • fusto
  • base

Il piedistallo si divide in:

  • cimasa
  • dado
  • zoccolo
Riccardo Migliari, Il livello funzionale

Riccardo Migliari, Il livello funzionale


Il livello decorativo

Il livello decorativo è quello in cui ogni elemento viene modellato attraverso il posizionamento e il proporzionamento delle modanature. Nel livello decorativo si caratterizza ciascuno degli ordini; in esso la regola ammette le deroghe più ampie e, con più evidenza, sono riscontrabili le differenze tra le varie versioni degli ordini proposte dai trattatisti.

Le immagini della presente lezione sono tratte da Riccardo Migliari, Il disegno degli ordini e il rilievo dell’architettura classica: Cinque pezzi facili, in “disegnare idee immagini”, anno II, n. 2, giugno 1991.

Riccardo Migliari, Il livello decorativo

Riccardo Migliari, Il livello decorativo


Applicazione del metodo

Riccardo Migliari, L’ordine corinzio del Vignola, partizioni successive

Riccardo Migliari, L'ordine corinzio del Vignola, partizioni successive


Le lezioni del Corso

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion