Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Umberto Caturano » 4.Regolamento UE prodotti da costruzione


UE regolamenti – direttive

Regolamenti Il regolamento è un atto normativo definito dall’articolo 288 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE). Esso ha portata generale, è obbligatorio in tutti i suoi elementi ed è direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri. Direttive Una direttiva è un atto legislativo che stabilisce un obiettivo che tutti i paesi dell’UE devono realizzare. Ciascun paese può però decidere come procedere. È quanto è avvenuto con la direttiva sull’orario di lavoro, che stabilisce che i lavoratori non possono prestare un numero eccessivo di ore straordinarie. La direttiva prevede periodi di riposo minimi e un numero massimo di ore di lavoro, ma spetta a ciascun paese adottare le leggi per dare attuazione a questi principi. Fonte: Sito ufficiale dell’Unione Europea

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – lessico

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2011 4.4.2011 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 88/5 Il Regolamento vuole semplificare e chiarire la normativa vigente per la libera circolazione dei prodotti da costruzione all’interno del mercato unico, sostituendo gradualmente le misure contenute nella Direttiva 89/106/CE, che resta in vigore ancora fino al 1° luglio 2013. Lessico definizioni:

  • opere di costruzione: gli edifici e le opere di ingegneria civile;
  • caratteristiche essenziali: caratteristiche del prodotto da costruzione che si riferiscono ai requisiti di base delle opere di costruzione;
  • prestazione di un prodotto da costruzione: prestazione in relazione alle caratteristiche essenziali pertinenti, espressa in termini di livello, classe o mediante descrizione.
Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – lessico

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2011 Lessico definizioni:

  • livello (di prestazione): il risultato della valutazione della prestazione di un prodotto da costruzione in relazione alle sue caratteristiche essenziali, espresso come valore numerico;
  • classe (di prestazione): gamma di livelli di prestazione di un prodotto da costruzione delimitata da un valore minimo e da un valore massimo;
  • livello di soglia (di prestazione): livello minimo o massimo di prestazione di una caratteristica essenziale di un prodotto da costruzione.
Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – deroghe

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO Deroghe a) Il prodotto da costruzione sia fabbricato in un unico esemplare o su specifica del committente in un processo non in serie a seguito di una specifica ordinazione e installato in una singola ed identificata opera di costruzione da parte di un fabbricante che è responsabile della sicurezza dell’incorporazione del prodotto da costruzione nelle opere di costruzione, conformemente alle normative nazionali applicabili e sotto la responsabilità dei soggetti incaricati della sicurezza dell’esecuzione delle opere di costruzione designati ai sensi delle normative nazionali applicabili.

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – deroghe

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO Deroghe b) Il prodotto da costruzione sia fabbricato in cantiere per essere incorporato nelle rispettive opere di costruzione conformemente alle norme nazionali applicabili e sotto la responsabilità dei soggetti incaricati della sicurezza dell’esecuzione delle opere di costruzione designati ai sensi delle normative nazionali applicabili.

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – deroghe

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO Deroghe c) Il prodotto da costruzione sia fabbricato con metodi tradizionali o con metodi atti alla conservazione del patrimonio e mediante un procedimento non industriale per l’appropriato restauro di opere di costruzione formalmente protette come parte di un patrimonio tutelato o in ragione del loro particolare valore architettonico o storico, nel rispetto delle normative nazionali applicabili.

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons


Regolamento 2011/305/UE – direttiva 89/106/CEE

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2011 4.4.2011 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 88/5 Direttiva 89/106/CEE del Consiglio del 21 dicembre 1988 relativa al ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati Membri concernenti i prodotti da costruzione Gazzetta ufficiale n. L 040 del 11/02/1989 pag. 0012 – 0026

Opere di costruzione

requisiti essenziali >>>> requisiti di base

Prodotto da costruzione

prestazioni >>>> caratteristiche essenziali

Unione Europea –  bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Unione Europea - bandiera. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons

Marchio CE. Fonte Wikimedia Commons


Normativa tecnica prestazionale

Sequenza logico-operativa dell’approccio esidegenziale-prestazionale – qualità come corrispondenza tra requisiti e prestazioni”

Sequenza logico-operativa dell'approccio esidegenziale-prestazionale - qualità come corrispondenza tra requisiti e prestazioni"


Normativa tecnica prestazionale

Sequenza logico-operativa dell’approccio esigenziale-prestazionale – regolamento 2011/305/UE

Sequenza logico-operativa dell'approccio esigenziale-prestazionale – regolamento 2011/305/UE


1. Resistenza meccanica e stabilità

Le opere di costruzione devono essere concepite e realizzate in modo che i carichi cui possono essere sottoposti durante la realizzazione e l’uso non provochino:

a) il crollo, totale o parziale, della costruzione;

b) gravi ed inammissibili deformazioni;

c) danni ad altre parti delle opere di costruzione, o a impianti principali o accessori, in seguito a una grave deformazione degli elementi portanti;

d) danni accidentali sproporzionati alla causa che li ha provocati.

1. Resistenza meccanica e stabilità. Fonte Protec Italia

1. Resistenza meccanica e stabilità. Fonte Protec Italia


2. Sicurezza in caso di incendio

Le opere di costruzione devono essere concepite e realizzate in modo che, in caso di incendio:

a) la capacità portante dell’edificio possa essere garantita per un periodo di tempo determinato;

b) la generazione e la propagazione del fuoco e del fumo al loro interno siano limitate;

c) la propagazione del fuoco a opere di costruzione vicine sia limitata;

d) gli occupanti possano abbandonare le opere di costruzione o essere soccorsi in altro modo;

e) si tenga conto della sicurezza delle squadre di soccorso.

2. Sicurezza in caso di incendio. Fonte Case pre-fabbricate

2. Sicurezza in caso di incendio. Fonte Case pre-fabbricate


3. Igiene, salute e ambiente

Le opere di costruzione devono essere concepite e realizzate in modo da non rappresentare, durante il loro intero ciclo di vita, una minaccia per l’igiene o la salute e la sicurezza dei lavoratori, degli occupanti o dei vicini e da non esercitare un impatto eccessivo, per tutto il loro ciclo di vita, sulla qualità dell’ambiente o sul clima, durante la loro costruzione, uso e demolizione, in particolare a causa di uno dei seguenti eventi:
a) sviluppo di gas tossici;
b) emissione di sostanze pericolose, composti organici volatili (VOC), gas a effetto serra o particolato pericoloso nell’aria interna o esterna;
c) emissioni di radiazioni pericolose;
d) dispersione di sostanze pericolose nelle falde acquifere, nelle acque marine, nelle acque di superficie o nel suolo;
e) dispersione di sostanze pericolose o di sostanze aventi un impatto negativo sull’acqua potabile;
f) scarico scorretto di acque reflue, emissione di gas di combustione o scorretta eliminazione di rifiuti solidi o liquidi;
g) umidità in parti o sulle superfici delle opere di costruzione.

3. Igiene, salute e ambiente. Fonte Corriere del Mezzogiorno

3. Igiene, salute e ambiente. Fonte Corriere del Mezzogiorno


4. Sicurezza nell’impiego

Le opere di costruzione devono essere concepite e realizzate in modo che il loro funzionamento o uso non comporti rischi inaccettabili di incidenti o danni, come scivolamenti, cadute, collisioni, ustioni, folgorazioni, ferimenti a seguito di esplosioni o urti.

In particolare, le opere di costruzione devono essere progettate e realizzate tenendo conto dell’accessibilità e dell’utilizzo da parte di persone disabili.

4. Sicurezza e accessibilità nell’uso. Fonte West info EU

4. Sicurezza e accessibilità nell'uso. Fonte West info EU


5. Protezione contro il rumore

Le opere di costruzione devono essere concepite e realizzate in modo che il rumore cui sono sottoposti gli occupanti e le persone situate in prossimità si mantenga a livelli che non nuocciano alla loro salute e tali da consentire soddisfacenti condizioni di sonno, di riposo e di lavoro.

5. Protezione contro il rumore. Fonte Medicina live

5. Protezione contro il rumore. Fonte Medicina live


6. Risparmio energetico e ritenzione di calore

Le opere di costruzione e i relativi impianti di riscaldamento, raffreddamento, illuminazione e aerazione devono essere concepiti e realizzati in modo che il consumo di energia richiesto durante l’uso sia moderato, tenuto conto degli occupanti e delle condizioni climatiche del luogo.

Le opere di costruzione devono inoltre essere efficienti sotto il profilo energetico e durante la loro costruzione e demolizione deve essere utilizzata quanta meno energia possibile.

6. Risparmio energetico e ritenzione del calore. Fonte Ecologia domestica

6. Risparmio energetico e ritenzione del calore. Fonte Ecologia domestica


7. Uso sostenibile delle risorse naturali

Le opere di costruzione devono essere concepite, realizzate e demolite in modo che l’uso delle risorse naturali sia sostenibile e garantisca in particolare quanto segue:

a) il riutilizzo o la riciclabilità delle opere di costruzione, dei loro materiali e delle loro parti dopo la demolizione;

b) la durabilità delle opere di costruzione;

c) l’uso, nelle opere di costruzione, di materie prime e secondarie ecologicamente compatibili.

7. Uso sostenibile delle risorse naturali. Fonte Il cambiamento

7. Uso sostenibile delle risorse naturali. Fonte Il cambiamento


Esempio di marcatura CE

Marchio CE per un serramento – regolamento 2011/305/UE

Marchio CE per un serramento – regolamento 2011/305/UE


Processo marcatura CE

Schema di certificazione previsto per la marcatura CE. Fonte Vanni Valeri

Schema di certificazione previsto per la marcatura CE. Fonte Vanni Valeri


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion