Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
La Living Library di Agraria
 
Le informazioni su questo Corso L'indice di tutte le lezioni Informazioni sulla Cattedra

Agraria » Operazioni Unitarie dell'Industria Alimentare, Silvana Cavella

Il Corso

Programma

Nell'ambito dei processi dell’industria alimentare le operazioni unitarie hanno l'obiettivo di modificare in maniera controllata la composizione delle materie prime e degli ingredienti e/o di preservare, di distruggere o di formare una nuova struttura attraverso il trasferimento di massa, di energia e di quantità di moto e controllando opportunamente la cinetica delle reazioni chimiche e biologiche e le eventuali transizioni termodinamiche. L'obiettivo dello studio delle operazioni unitarie è quello di poter predire e quantificare i cambiamenti indotti alle materie prime utilizzate, di effettuare il dimensionamento degli impianti necessari a realizzare il processo desiderato, di ottimizzare le variabili di processo. L'approccio seguito è sia di tipo descrittivo che quantitativo. La descrizione dei cambiamenti fisici, chimici e/o biologici indotti alle materie prime durante un'operazione unitaria ha come obiettivo la valutazione dell'impatto che il processo ha sulla qualità dei prodotti finiti ottenuti. L'approccio quantitativo fornisce gli strumenti per la messa a punto di opportuni modelli matematici necessari per il corretto sviluppo di un processo. Per tutte le operazioni unitarie trattate sono previste esercitazioni numeriche basate sulla risoluzione di problemi di progetto, di verifica e di ottimizzazione.

Testi d'esame

  • Toledo R.T. Fondamentals of food process engineering. New York,Van Nostrand Reinhold, 1991.
  • Heldman D.R., Hartel R.W. Principles of food processing. New York, Aspen, 1998.
  • Smith P. G. Introduction to food process engineering. New York, Kluwer Academic, 2003.
  • Singh, P.R., Heldman D.R. Introduction to food engineering. Academic press, 2001.

Indice delle lezioni

La Cattedra

Silvana Cavella

Prof. Silvana Cavella

Consegue la laurea in Ingegneria Chimica, con votazione 110/110 e lode, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, il 30-03-1989 discutendo una tesi sperimentale su “La caratterizzazione reologica degli impasti di glutine”.

Vincitrice di una Borsa di Studio annuale dell’Enichem da Aprile 1989, presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nell’ambito di un programma di ricerca riguardante la Reologia dei Cristalli Liquidi Polimerici, sotto la direzione scientifica del prof. G. Marrucci.

Vincitrice di una Borsa di studio biennale del CNR per il Mezzogiorno, da Maggio 1990 presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica e Alimentare dell’Università degli Studi di Salerno. Da Ottobre 1991 a Marzo 1992 la Borsa è stata usufruita presso il Department of Food Science, Rutgers University, New Jersey USA.

Da Maggio 1992 ha un contratto semestrale di collaborazione scientifica dal prof. D. Acierno, presso il Dipartimento di Ing

Anagrafica del corso

  • Agraria, Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Corsi di laurea: Tecnologie Alimentari N.O.
  • Anno accademico: 2007/2008
  • Sede del corso: Facoltà di Agraria, Palazzo Mascabruno - Via Università 100, Portici (NA)
  • Aula: C

Contatti

Indirizzo: Dipartimento di Scienza degli Alimenti, Via Università, 100, Portici (NA) - 80055

Telefono: 081.2539333. Sito Web

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion