Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Economia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Roberto Maglio » 1.La contabilità analitica


La contabilità analitica

La contabilità analitica, insieme al budget e alla contabilità generale, costituisce uno strumento della contabilità direzionale, ossia dell’insieme degli strumenti tecnico-contabili finalizzati a rilevare, organizzare ed interpretare le informazioni economico-finanziarie.

La contabilità analitica


Contabilità direzionale e contabilità generale

Confronto tra la contabilità direzionale e la contabilità generale

Confronto tra la contabilità direzionale e la contabilità generale


L’attività del managment


Le funzioni della contabilità analitica

Le funzioni della contabilità analitica (o contabilità dei costi) sono:

1) supporto informativo alle decisioni manageriali per scelte di convenienza (ad es: di pricing, di make or buy, di valutazione della redditività di prodotti);

2) supporto al controllo di gestione attraverso la definizione degli standard del sistema di budget e di informazioni economico-finanziarie per la valutazione della performance delle unità organizzative;

3) supporto alla contabilità generale, ad esempio nella valutazione delle rimanenze di prodotti finiti etc..

La funzione più importante della contabilità analitica

La funzione fondamentale della contabilità analitica è quella di fornire un supporto informativo alle decisioni manageriali per scelte di convenienza economica.

Si tratta di informazioni di supporto per:

  • la determinazione del prezzo di vendita (pricing);
  • l’analisi relativa alla convenienza di svolgere internamente determinate funzioni (scelte di make or buy);
  • la valutazione della redditività di prodotti.

Serve ai manager per prendere le loro scelte sulla base di dati e non di “intuizioni” e “sensazioni”

I fondamentali scopi della contabilità direzionale


Il “costo” quale grandezza fondamentale


Classificazione e raggruppamento dei costi

La contabilità analitica classifica e raggruppa i singoli costi elementari (oggettivi, stimati, congetturati).

Attraverso la classificazione i costi vengono riuniti in base a certi criteri :

  • costi fissi o variabili,
  • costi speciali o comuni,
  • costi diretti o indiretti.

Il raggruppamento degli elementi di costo mira all’ottenimento di determinate configurazioni di costo.

La classificazione dei costi


Le configurazioni di costo


I materiali di supporto della lezione

Cinquini L., Strumenti per l'analisi dei costi, Vol. I: Fondamenti di cost accounting. Giappichelli 2003.

Miolo Vitali P., Strumenti per l'analisi dei costi. Vol. III: Percorsi di cost management. Giappichelli 2003.

Per approfondimenti:

Selleri L., Contabilità dei costi e contabilità analitica, Etas, Milano, 1999.

Brusa L., Contabilità dei costi, Giuffrè, Milano, 1995.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion