Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Roberto Vona » 11.Le innovazioni tecnologiche nella gestione dell'impresa commerciale


Indice della lezione

Obiettivo Formativo
Fornire una panoramica sugli strumenti tecnologici di supporto alle attività di un’impresa commerciale.

Indice della Lezione

  • L’innovazione di prodotto e l’innovazione di processo.
  • Il POS e i codici a barre.
  • I benefici diretti e indiretti derivanti dall’utilizzo del sistema POS-scanner
  • L’EDI e l’interconnessione verticale.
  • La moneta elettronica: da Electronic Funds Transfer a Near Field Communication.
  • L’uso di carte commerciali e fidelity card per la profilazione degli utenti.
  • Le tecnologie RFID e il codice EPC.
  • I vantaggi del RFID rispetto al barcode.
  • Le possibili innovazioni per le imprese commerciali legate alla tecnologia RFID.

Innovazione di prodotto e di processo

L’innovazione di prodotto
rappresentata dalla introduzione di nuove forme distributive – e quindi di nuove tipologie di operatori – fenomeno che ha caratterizzato negli ultimi anni l’evoluzione del settore a livello internazionale, ridisegnandone le caratteristiche competitive.

L’innovazione di processo
Attiene direttamente alla funzione di produzione delle strutture commerciali, interessando quindi tutte le componenti del sistema di impresa che concorrono alla formazione dell’offerta di servizi distributivi.

Innovzione e NTI
Le nuove tecnologie dell’informazione (NTI) ha ccontribuito a modificare gli equilibri competitivi sia a livello intrasettoriale che a livello intersettoriale determinanto nuove innovazioni di processo.

Per esempio:

Point of Sale (POS) [sistema di pagamento]
+
Scanner [lettura dei codici a barre]

Le tipologie di Liquidità

Liquidità intrinseca
considera parte del working capital le attività e le passività aziendali liquide o liquidabili nell’arco di dodici mesi.

Liquidità funzionale
Si fa rientrare in questo aggregato soltanto le risorse necessarie per uno svolgimento equilibrato della gestione operativa (acquisti, trasformazione e vendita).

I benefici del sistema POS-Scanner

Benefici diretti

  • La riduzione del lavoro alle casse;
  • l’eliminazione degli oneri connessi con la prezzatura e con la riprezzatura dei prodotti commercializzati;
  • il contenimento delle differenze inventariali;
  • una semplificazione delle operazioni routinarie;
  • la migliore razionalizzazione dell’impiego complessivo degli addetti preposti alla vendita.

Benefici indiretti

  • Realizzare importanti analisi sulla dinamica delle vendite;
  • compiere specifiche valutazioni sulle azioni promozionali e sulle attività di merchandising realizzate;
  • ottenere un inventario permanente del magazzino;
  • conseguire specifiche informazioni sulla contribuzione del venduto;
  • raggiungere una precisa indicazione della redditività aziendale;
  • conferire l’attributo di automaticità ad altre funzioni aziendali.

La gestione del capitale circolante

La gestione del credito mercantile
Per poter realizzare un’efficace gestione del credito è necessario istituire una procedura articolata nelle seguenti fasi:

  • istruttoria sul merito creditizio del richiedente;
  • concessione del fido e negoziazione delle modalità e dei termini di pagamento;
  • sollecito e recupero dei crediti scaduti;
  • recupero dei crediti in contenzioso (i cosiddetti insoluti).

Il fido bancario
La procedura di affidamento generalmente si conclude nel modo seguente:

  • fido rigettato, nel caso in cui il rischio cliente viene valutato troppo elevato;
  • fido accordato entro certi limiti di importo, corrispondenti al grado di rischio massimo che l’azienda è intenzionata ad accollarsi per un determinato cliente;
  • fido illimitato, generalmente accordato a enti pubblici e società di elevato standing commerciale e patrimoniale
La gestione del capitale circolante.

La gestione del capitale circolante.


Il binomio POS-EDI

Electronic Data Interchange (EDI)
Tecnologie elettroniche che permettono il trasferimento costante di dati non solo amministrativi ma anche commerciali e di mercato.

Il binomio POS-EDI
La disponibilità di informazioni commerciali tempestive e aggiornate che l’impresa commerciale ottiene dai sistemi POS-EDI diviene una merce di scambio con le imprese industriali.
Le imprese industriali che intendono perseguire logiche di collaborazione con gli operatori a valle della filiera, possono utilizzare queste informazioni per ottimizzare lo sfruttamento delle proprie capacità produttive, massimizzando le economie di flessibilità

Sistemi POS-EFT
Questi sistemi collegano il POS con il sistema bancario, mediante periferiche per il trasferimento elettronico di fondi (Electronic Funds Transfer, EFT)
In presenza di un sistema EFT-POS, al momento del pagamento da parte del consumatore, il POS ddeffettua le seguenti attività:

  • decodifica delle informazioni del cliente;
  • verifica della correttezza dell’eventuale codice personale di identificazione;
  • richiesta dell’autorizzazione per accettare il pagamento;
  • stampa di due scontrini diversi:
    • uno fiscale;
    • uno speciale, che il cliente deve controfirmare per accettazione.

Trend tecnologici

Pagamento Contactless
Tramite tag RFID.
Tramite Cellulare con tecnologia Near Field Communication.

Aumento della store loyalty
Carta commerciale.
Fidelity card.

Pagamento Contactless
Tramite tag RFID.
Tramite Cellulare con tecnologia Near Field Communication.

Aumento della store loyalty
Carta commerciale.
Fidelity card.

Data mining
Cluster analysis.
Link analysis.

I benefici del sistema POS-Scanner

Fa parte delle tecnologie per l’identificazione automatica.
Permette di tracciare il singolo specifico oggetto.

Elementi architetturali di base:

  • Tag (etichetta) o transpondere che invia l’Electronic Product Code (EPC) che identifica lo specifico singolo oggetto.
  • Reader che legge a distanza l’EPC.
  • Un elaboratore che legge e filtra i dati captati dal reader.

Tipologie di TAG RFID
Microchip Read Only
Tag di “sola lettura” si limitano a conservare nel tempo le informazioni che immesse all’atto della sua creazione.

Microchip Read-Write
Tag il cui contenuto informativo può essere quindi modificato dinamicamente più volte nel tempo, consentendo di associare a uno specifico prodotto una molteplicità di eventi che ne definiscono la sua storia.

Vantaggi e Svantaggi della tecnologia RFID.

Vantaggi e Svantaggi della tecnologia RFID.


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion