Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
I corsi di Economia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Mauro Sciarelli » 7.Il ciclo direzionale: la conduzione delle risorse


Obiettivi e struttura della lezione

Obiettivo della lezione
Approfondire il processo di conduzione del personale ed il tema della leadership

Struttura della lezione

  • le teorie sulla conduzione del fattore umano
  • lo stile di direzione
  • la motivazione
  • l’incentivazione
  • la mansione

Le teorie sulla conduzione

La funzione di conduzione del fattore umano ha per obiettivo l’ottenimento del miglior rendimento dell’organizzazione e riguarda i problemi d’impiego e di guida delle risorse umane presenti in azienda.


La motivazione

Si distingue tra motivazione a produrre ed a partecipare, che richiedono strumenti differenziati.


La gerarchia dei bisogni di Maslow

Secondo Maslow l’individuo tenderebbe alla soddisfazione di bisogni ordinati lungo una scala gerarchica.

Criticità:

  • appagamento parziale
  • interdipendenza tra bisogni
  • ordinamento soggettivo
  • influenza delle condizioni ambientali

Incentivazione

Le tecniche di incentivazione del personale si differenziano in base all’orizzonte temporale ed alla natura individuale o collettiva.


Lo stile di direzione

Lo stile di direzione è il modello di governo dei rapporti di lavoro nell’organizzazione. Secondo Mc Gregor lo stile dipende dalla teoria adottata circa il rapporto dell’uomo con il lavoro.


Motivazione e job analysis

La motivazione del personale può essere migliorata operando sulle mansioni (job analysis):

  • ampliamento della mansione (job enlargment)
  • arricchimento della mansione (job enrichment)
  • rotazione delle mansioni (job rotation)

Mansione

Esempio di analisi della mansione

  • Unità di appartenenza: Serv. Amm. – Reparto Contabilità Industriale
  • Posizione: Addetto alla contabilità di magazzino
  • Istruzione: Diploma di computistica commerciale o preparazione teorica equivalente
  • Esperienza ed addestramento: Sei mesi nella posizione
  • Complessità dei compiti: La posizione opera in base a rigide procedure prestabilite. Deve essere in gradi di sapere valutare l’esattezza dei dati contenuti nei documenti che gli pervengono, con particolare riguardo ai centri di imputazione ed alle quantità da imputare.
  • Responsabilità per le decisioni: Alla posizione non è richiesto di prendere decisioni. Un errore della posizione può falsare i risultati contabili, col pericolo di orientare la direzione verso scelte non opportune. Va tuttavia osservato che le eventuali anomalie contabili quando fossero particolarmente rilevanti, sono oggetto di un riesame dettagliato da parte di posizioni superiori, prima che vengano prese decisioni in merito
  • Responsabilità per la sicurezza altrui: Praticamente trascurabile
  • Responsabilità per il lavoro di altri: Nessuna

Mansione

Esempio di analisi della mansione

  • Responsabilità per il rapporto con gli altri: Normali rapporti d’ufficio con colleghi dell’unità di appartenenza e con personale del Magazzino ovvero delle unità organizzative interessate all’esame dei dati contabili
  • Responsabilità per le informazioni riservate: Conosce la situazione patrimoniale della Società per quanto riguarda il Magazzino, conosce il prezzo di acquisto dei materiali
  • Affaticamento mentale: Il lavoro presenta caratteristiche di monotonia. La posizione è tenuta ad eseguire frequenti conteggi ed a controllare gruppi innumerevoli di cifre. Deve compilare o consultare tabelle costituite da molte voci
  • Sforzo fisico: praticamente trascurabile
  • Rischi di infortunio: praticamente trascurabile
  • Responsabilità per il rapporto con gli altri: Normali rapporti d’ufficio con colleghi dell’unità di appartenenza e con personale del Magazzino ovvero delle unità organizzative interessate all’esame dei dati contabili
  • Condizioni ambientali: Opera prevalentemene in ambiente d’ufficio; a volte è richiesta la sua presenza in magazzino o all’aperto per l’esecuzione degli intervnti fisici

I materiali di supporto della lezione

S. Sciarelli – Elementi di Economia e Gestione delle Imprese, Cedam, 2008 cap.8

Altri riferimenti bibliografici:

Maslow A.H., Motivazione e personalità, Armando Editore, 1992

Mc Gregor D., L'aspetto umano dell'impresa, F. Angeli, 1985

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion