Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
I corsi di Economia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Mauro Sciarelli » 6.Il ciclo direzionale: la programmazione aziendale


Obiettivi e struttura della lezione

Obiettivo della lezione
Approfondire il processo di programmazione aziendale

Struttura della lezione

  • il concetto di programmazione
  • il sistema dei piani
  • i requisiti
  • i vincoli
  • gli orientamenti

Il concetto di programmazione

La programmazione è il processo di predeterminazione degli obiettivi, delle politiche e delle attività da compiere entro un determinato periodo di tempo.

Significa assumere in anticipo il complesso di decisioni attinenti alla gestione futura

Da non confondere con il termine previsione, che significa anticipazione dei futuri andamenti di alcune variabili da cui trarre informazioni per orientare i comportamenti e le scelte aziendali. Non vi è processo decisorio, ma solo valutazione anticipata di fenomeni interessanti l’impresa

Il sistema dei piani

Il processo di programmazione si traduce in un sistema dei piani distinto secondo:

  • i contenuti (p. strategici o p. operativi)
  • l’ambito gestionale
  • l’orizzonte temporale
  • il grado di analisi (piani di massima, piani esecutivi)

I requisiti

La programmazione necessita di alcune caratteristiche essenziali.


Elementi di un piano di gestione

Un piano si sostanzia nell’indicazione di sequenze di decisioni ed operazioni finalizzate al raggiungimento di obiettivi stabiliti. L’ottenimento degli obiettivi è subordinato alla possibilità di adottare opportune politiche gestionali e alla disponibilità di un determinato stock di risorse.


I vincoli

L’impresa opera in un sistema di vincoli, interni ed esterni, che necessariamente condizionano la programmazione aziendale.

Vincoli interni

  • potenzialità produttiva
  • potenzialità organizzativa
  • potenzialità finanziaria
  • potenzialità economico-strutturale

Vincoli esterni

  • crescita della domanda
  • pressione della concorrenza
  • progresso tecnologico
  • regolamentazione pubblica

Gli orientamenti

La programmazione di lungo termine ha carattere innovativo e può modificare il sistema di vincoli entro cui l’impresa opera. La programmazione di breve termine è di adattamento.


I materiali di supporto della lezione

S. Sciarelli – Elementi di Economia e Gestione delle Imprese, Cedam, 2008 cap.7

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion