Youlaurea.it
Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Mauro Sciarelli » 25.La valutazione delle performance aziendali: applicazione della Balanced Scorecard


Obiettivi e struttura della lezione

Descrivere le modalità di utilizzo della balanced scorecard, uno strumento di controllo strategico ed operativo per la rilevazione dell’efficienza aziendale secondo una valutazione complessiva della performance d’impresa, attraverso indicatori quali-quantitativi, espressivi degli obiettivi aziendali di medio-lungo termine

Struttura della lezione:

  • la balanced scorecard;
  • i limiti dei metodi tradizionali;
  • il processo di costruzione;
  • applicazione aziendale (allegato).

La Balanced Scorecard

E’ un sistema di rilevazione dell’efficienza aziendale alternativo ai tradizionali strumenti esclusivamente quantitativi, grazie all’allargamento dello spettro di “prospettive” da monitorare per una valutazione complessiva della performance d’impresa.

I limiti dei sistemi di rilevazione tradizionali

  • Informano sulla capacità dell’azienda di raggiungere obiettivi di breve termine;
  • la principale, a volte unica, fonte dei dati rilevati è rappresentata dal bilancio;
  • non informano su Vision, Mission, e Strategie dell’impresa;
  • non rappresentativi del carattere sistemico dell’impresa.

L’innovatività del modello

  • Porre al centro dell’attenzione del controllo la vision aziendale;
  • focalizzare l’attenzione su di un insieme bilanciato di misure;
  • monitorare le diverse aree di creazione del valore aziendale;
  • garantire l’allineamento tra obiettivi strategici ed operativi;
  • ricercare la correlazione causa effetto tra le misure di performance individuate;
  • mantenere un collegamento importante alle misure finanziarie.

La Balanced Scorecard (Kaplan, Norton – 1992)

Con la BSC le informazioni di tipo esterno, volte a controllare il grado di soddisfazione dei consumatori e degli azionisti, sono collegate a quelle destinate a monitorare i processi critici del business e le variabili guida dell’apprendimento.


BSC: la prospettiva dei clienti

Per raggiungere la nostra vision, come dobbiamo apparire ai nostri clienti?

Per raggiungere la nostra vision, come dobbiamo apparire ai nostri clienti?


BSC: la prospettiva dell’innovazione e dell’apprendimento

Per soddisfare azionisti e consumatori in quali processi dobbiamo eccellere?

Per soddisfare azionisti e consumatori in quali processi dobbiamo eccellere?


BSC: la prospettiva dei processi aziendali

Per raggiungere la nostra vision, come dobbiamo sostenere la nostra abilità di cambiare e migliorare?

Per raggiungere la nostra vision, come dobbiamo sostenere la nostra abilità di cambiare e migliorare?


BSC: la prospettiva economico-finanziaria

Per avere un successo economico finanziario come dobbiamo apparire ai nostri azionisti?

Per avere un successo economico finanziario come dobbiamo apparire ai nostri azionisti?


BSC: il metodo

  • Una volta analizzate le 4 prospettive, per ciascuna di esse vanno indivituati gli indicatori rilevanti.
  • Successivamente si definiscono indici di perequazione , per pesare differentemente gli indicatori.
  • Si passa poi alla rilevazione dei valori relativi ai diversi indicatori, ed alla relativa perequazione.
  • Dalla somma di tutti i valori perequati si ricava un unico valore sintetico.

I materiali di supporto della lezione

S. Sciarelli – Elementi di Economia e Gestione delle Imprese, Cedam, 2008 - cap.21 § 6 e applicazione n. 7 (a cura di R. Micera).

Kaplan R.S., Norton D.P., Balanced Scorecard, Isedi, 2007

Balanced score card

Esempio

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion