Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Economia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Roberto Maglio » 12.Cenni sul bilancio d'esercizio


Il processo di redazione del bilancio


Gli stakeholders


Le norme del Codice sul bilancio


I postulati di bilancio secondo il codice civile

  • ART. 2423, 2 co.: “il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria della società ed il risultato economico dell’esercizio”.
  • Ciò si ottiene se il bilancio è comprensibile, neutrale e se le stime degli amministratori sono correttamente operate.
  • Per raggiungere questo scopo è obbligatorio fornire le informazioni complementari anche se non previste dal codice civile o addirittura derogare, in casi eccezionali, alle stesse norme del codice civile.

Art. 2423 bis

1) “La valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva di continuazione dell’attività”, nonché “tenendo conto della funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato”.

- Trattamento asimmetrico di utili e perdite.

2) “Si possono indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di chiusura dell’esercizio”.

- Possono essere iscritti solo i ricavi realizzati, ossia quelli relativi a beni e servizi venduti.

Art. 2423 bis (segue)

3) “Si deve tener conto dei proventi e degli oneri di competenza dell’esercizio indipendentemente dalla data dell’incasso o del pagamento”.

4) “Si deve tener conto dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio, anche se conosciuti dopo la chiusura di questo”.

“Gli elementi eterogenei, ricompresi nelle singole voci, devono esseri valutati separatamente “.

“I criteri non possono essere modificati da un esercizio all’altro. Deroghe sono consentite in casi eccezionali. La nota integrativa deve motivare la deroga ed indicarne l’influenza sulla rappresentazione della situazione patrimoniale e finanziaria e del risultato economico”.

I principi contabili nazionali


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion