Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Giurisprudenza
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giovanni Marino » 18.L'ordinamento forense. Nozioni generali


L’ordinamento forense. Nozioni generali

a) La disciplina dell’attività forense.
b) Le professioni intellettuali.
c) L’ordinamento professionale forense: struttura e funzioni.
d) La professione forense di fronte al diritto comunitario : la disciplina dell’attività forense e il diritto comunitario.
e) Le attuali sfide dell’Avvocatura.

La disciplina dell’attività forense

  • Il significato della formula “ordinamento civile” nel nuovo sistema delle fonti legislative: molteplicità di proposte interpretative (sent. Corte Costituzionale n.353/2003 e n.359/2003).
  • Il limite del “diritto privato” alla potestà normativa regionale: incertezza sulle modalità di normazione e sui medesimi confini semantici delle c.d. «materie» di legislazione di competenza regionale concorrente (recenti interventi della Corte Costituzionale).
  • Le professioni intellettuali

    • Disciplina delle professioni intellettuali: limite tra gli spazi statali e gli spazi regionali:
      • i principi generali;
      • la c.d. legge di principi sulle professioni.
    • Natura intellettuale della professione: i c.d. indici rivelatori.
    • Una definizione del concetto di professione: una libera professione intellettuale può essere definita come un’attività organizzata personalmente, nel rispetto dei fini sociali ad essa ricollegati, e disciplinata con l’iscrizione in un albo, nella autonomia degli organi professionali (Danovi).

    L’ordinamento professionale forense: struttura e funzioni

    • Le fonti normative dell’ordinamento forense: dalla legge del 1874 alla legge del 1933 (la c.d. legge professionale forense).
    • La nozione di ordinamento professionale forense: l’ordinamento professionale forense può essere definito come un ordinamento giuridico espresso da un gruppo sociale e contrassegnato da autonomia ed autocrinia (Perfetti).
    • Struttura dell’ordinamento forense:
      • Gli organi professionali: i Consigli dell’ordine e il Consiglio nazionale forense. Natura giuridica e potere di normazione.
    • Funzioni dell’ordinamento forense: funzione amministrativa, funzione giurisdizionale e funzione regolamentare.
    • Il C.N.F.: unico esempio attuale di giudice speciale precostituzionale: questione sulla legittimità costituzionale.
    • Il C.C.B.E.: da associazione privata ad organo consultivo dell’Unione Europea.
    • I soggetti dell’ordinamento forense.

    La professione forense di fronte al diritto comunitario: la disciplina dell’attività forense e il diritto comunitario

    • Concetto e disciplina della libera concorrenza nei mercati professionali.
    • Premessa: le professioni liberali tra attività intellettuali e servizi nell’ambito del mercato europeo.
      • processo di mercificazione;
      • la c.d. asimmetria informativa.
    • La prospettiva economica e la disciplina della concorrenza: la concezione mercantile della professione forense.

    (segue) La professione forense di fronte al diritto comunitario: la disciplina dell’attività forense e il diritto comunitario

    • Complessità del sistema normativo riguardante i servizi nell’ambito dell’economia comunitaria nell’architettura costituzionale dell’Unione Europea.
    • Mancanza di una definizione normativa unitaria e precisa di “servizio”. Nozione parziale e residuale: si intende per servizio ogni attività economica non subordinata, effettuata a titolo professionale o nell’ambito dell’utenza pubblica, a titolo oneroso o gratuito, da un prestatore stabilito in uno Stato membro diverso da quello in cui la prestazione deve essere eseguita, realizzata a beneficio di un consumatore. (Tesauro)
    • Tipologie diverse del settore dei servizi nel diritto interno: tentativi di uniformazione normativa.
    • Le principali direttive comunitarie:
      • La direttiva “quadro” sui servizi nel mercato interno: applicazione residuale.
      • La qualità dei servizi: obblighi di informazione.
      • Sistema tariffario dei servizi professionali: questioni problematiche al vaglio della Corte di Giustizia.
      • La libera prestazione dei servizi ed il diritto di stabilimento.
      • Il riconoscimento delle qualifiche professionali nel contesto comunitario.
      • La liberalizzazione dei servizi.
      • La normativa antiriciclaggio.

    Le attuali sfide dell’Avvocatura

    • La competizione o concorrenza tra ordinamenti statali e l’ordine giudico del mercato.
    • Processi di uniformazione, unificazione e armonizzazione del diritto contrattuale europeo.
      • Profili problematici e nuove prospettive;
      • Il principio di sussidiarietà e proporzionalità comunitaria.
    • L’esigenza di costruire un diritto comune europeo e di realizzare uno spazio giuridico unitario: le prime iniziative del Parlamento europeo mirate a ravvicinare il diritto privato degli Stati membri e a promuovere l’elaborazione di un «codice comune europeo di diritto privato» nel nuovo spazio globale di mercato:
      • Il progetto di Common frame of reference (CFR) e il «Piano d’Azione» per l’armonizzazione del diritto contrattuale europeo nei rapporti tra legislazione comunitaria e sistemi legislativi nazionali;
      • Struttura, contenuti e obiettivi del progetto di Common frame of reference, tra disciplina generale e regole speciali;
      • Programmi di revisione dell’attuale ‘”acquis communautaire” in materia contrattuale, in particolare nel settore del consumo: approccio verticale e approccio orizzontale.

    Le attuali sfide dell’Avvocatura

    • La globalizzazione dei mercati: tentativi di individuazione di modelli di normazione per un’economia globalizzata:
      • Concetto descrittivo e prescrittivo di globalizzazione;
      • Tesi apologetica e tesi critica: come chiavi interpretative della globalizzazione;
      • Effetti positivi ed effetti negativi;
      • La globalizzazione nello specchio del diritto: la lex mercatoria.
    • I diritti fondamentali e i rapporti tra privati:
      • Carta dei diritti fondamentali di Nizza e la Costituzione europea: come processi culturali di identificazione territoriale e definizione dei diritti fondamentali.
    • Ruolo determinante dell’avvocatura quale reale garanzia nella difesa dei diritti fondamentali.

    Prossima lezione

    La deontologia forense

    a) La deontologia e l’etica professionale.
    b) La natura delle norme deontologiche.
    c) I principi fondamentali della deontologia forense.
    d) I codici deontologici.

    • Contenuti protetti da Creative Commons
    • Feed RSS
    • Condividi su FriendFeed
    • Condividi su Facebook
    • Segnala su Twitter
    • Condividi su LinkedIn
    Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion