Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
I corsi di Ingegneria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Massimo Martorelli » 9.Reverse Engineering


Argomenti della lezione

  • Concetto di Reverse Engineering (RE)
  • Classificazione dei sistemi di acquisizione
  • Sistema laser
  • Fotogrammetria
  • Dalla nuvola di punti al modello CAD

Reverse Engineering o Ingegneria Inversa

Creazione di un modello CAD di un oggetto fisico a partire da una nuvola di punti acquisita con tecniche di digitalizzazione 3D.

Una definizione del termine Reverse Engineering (RE): “È il processo di duplicazione di un oggetto reale nelle sue funzioni e nelle sue dimensioni attraverso un’analisi fisica e la misura delle sue parti, ottenendo i dati tecnici richiesti per la lavorazione“.
(dal manuale militare americano MIL-HDBK-115 – ME).

Dall’oggetto fisico al modello CAD 3D.

Dall'oggetto fisico al modello CAD 3D.


Le fasi principali

  1. Acquisizione dati
  2. Preprocessing o pretrattamento
  3. Segmentazione ed adattamento della superficie
  4. Creazione modello CAD 3D

Classificazione dei sistemi RE


Classificazione dei sistemi RE (segue)

Classificazione dei sistemi di acquisizione.

Classificazione dei sistemi di acquisizione.


Sistema laser

Principio di triangolazione

Il principio si basa sul posizionamento di un trasmettitore (sorgente luminosa che proietta la luce secondo un certo angolo sull’oggetto), di un ricevitore (di solito una telecamera CCD Charged Coupled Devices che raccoglie la luce riflessa) e dell’oggetto da rilevare ai vertici di un triangolo.

Il sistema di scansione laser VI-9i della Konica Minolta disponibile presso il Laboratorio CREA (Center of Reverse Engineering Applications) della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

(P) = trasmettitore. (C) = ricevitore che raccoglie la luce riflessa. (H) = oggetto da rilevare.

(P) = trasmettitore. (C) = ricevitore che raccoglie la luce riflessa. (H) = oggetto da rilevare.


Fotogrammetria

Metodo ottico passivo

Tecnica di rilievo che permette di acquisire la forma di un oggetto tramite l’acquisizione e l’analisi di immagini fotografiche.

Calibrazione della fotocamera digitale e markers codificati. 
Fonte: RhinoPhoto, software disponibile presso il Laboratorio CREA.

Calibrazione della fotocamera digitale e markers codificati. Fonte: RhinoPhoto, software disponibile presso il Laboratorio CREA.

Applicazione di markers codificati sulla superficie dell’oggetto da rilevare.

Applicazione di markers codificati sulla superficie dell'oggetto da rilevare.


Dalla nuvola di punti al modello CAD


Dalla nuvola di punti al modello CAD

	Patch di superfici, modello CAD e rendering 3D.

Patch di superfici, modello CAD e rendering 3D.


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion