Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Ingegneria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Esamuele Santoro » 14.Drafting


Drafting

Dopo aver creato il modello solido 3D è possibile eseguire le sue viste, sezioni e quotatura mediante il modulo Mechanical Design-Drafting o con Avvia-File-Nuovo-Drawing. Prima di creare i disegni è opportuno eseguire il comando Strumenti-Opzioni-Drafting, che permette di personalizzare molte proprietà del disegno. In Fig. 9.66 è mostrata la finestra di Opzioni-Drafting -Vista, che permette di creare la geometria/dettagliatura (filettature, assi, linee nascoste, ecc.). Oltre a Vista occorre verificare le altre opzioni come Geometria, Quota, ecc.

Fig. 9.66

Fig. 9.66


Drafting

La finestra che appare con Mechanical Design-Drafting è Creazione di nuovo disegno (Fig. 9.67), che ci permette di scegliere tra foglio nuovo, su cui andiamo a creare le viste, e una delle tre disposizione delle viste. La prima prevede 6 proiezioni ortografiche e una isometrica, le altre due presentano tre proiezioni ortografiche. La finestra mostra il Formato del foglio e il simbolo del Metodo di disposizione delle viste (I Diedro e II Diedro). Se si clicca su Modifica, appare la finestra Nuovo disegno, che permette di scegliere lo Standard (ISO, ANSI, ASME, ecc.) e il Formato del foglio.

Fig. 9.67: Finestre Creazione di nuovo disegno e Nuovo disegno

Fig. 9.67: Finestre Creazione di nuovo disegno e Nuovo disegno


Drafting

Per inserire le viste su un Foglio nuovo occorre selezionare Inserisci-Viste-Proiezioni (Fig. 9.68) e scegliere la vista che si vuole inserire, ma per ottenerla occorre ritornare nel Part Design e selezionare un piano di riferimento sul modello solido, che rappresenta il piano di proiezione della vista scelta.

Fig. 9.68: Inserisci-Viste-Proiezioni

Fig. 9.68: Inserisci-Viste-Proiezioni


Drafting

Dopo aver selezionato il piano appare la vista e un manipolatore che ci permette di ruotare la vista (Fig. 9.69).

Fig. 9.69: Vista con manipolatore

Fig. 9.69: Vista con manipolatore


Drafting

Se avessimo scelto l’opzione di 6 viste ortografiche e una vista isometrica avremmo ottenuto la Fig. 9.70. Si osserva che ogni vista è circondata da un rettangolo con linee a tratti ed un solo rettangolo ha le linee di colore rosso. La vista avente il rettangolo di colore rosso è la vista attiva, che nella Fig. 9.70 è la vista frontale.

Fig. 9.70 : Opzione di 6 viste ortografiche e una isometrica

Fig. 9.70 : Opzione di 6 viste ortografiche e una isometrica


Drafting

Se alcune viste non sono necessarie possono essere eliminate, in Fig. 9.71 sono mostrate solo due viste e una sezione, ottenute con l’opzione di visualizzare gli spigoli non in vista. Si osserva che sono visualizzati come spigoli fittizi (linee continue sottili) anche le linee di inizio e fin curvatura dei raccordi, che possono essere eliminate, e nella sezione non viene rispettata la norma che se una parte ha spessore sottile non deve essere tratteggiato.

Fig. 9.71 : Due viste e una sezione

Fig. 9.71 : Due viste e una sezione


Drafting

Per completare il disegno (quotatura, inserimento di annotazioni, ecc.) occorre eseguire dei comandi del Drafting, che sono rappresentati dalle icone mostrate in Fig. 9.72 . I principali gruppi di comandi del Drafting sono:

  • Quotatura (a), permettono di quotare lunghezze, diametri, raccordi, ecc..
  • Dettagliatura (b), permettono di inserire assi, filettature, tratteggi, ecc..
  • Creazione (c), per l’inserimento di linee, cerchi, ecc..
  • Modifica geometria (d), per fare raccordi, relimitazioni, trasformazioni, ecc..
  • Sezioni (e), una sezione si esegue su una vista attiva. La traccia del piano di sezione si ottiene cliccando col mouse i punti che descrivono la traccia e cliccando due volte sull’ultimo punto. Spostando il mouse si può trascinare la sezione per non sovrapporla con le viste già realizzate
  • Annotazioni (f), per inserire notazioni, testi, ecc..
Fig. 9.72: Finestra Inserisci squadratura e cartiglio

Fig. 9.72: Finestra Inserisci squadratura e cartiglio


Drafting

Se si seleziona un’entità del disegno (linea, quota, ecc.) e si clicca sul tasto destro del mouse è possibile editare le sue proprietà.

In Fig. 9.73 è mostrata la finestra delle proprietà di una Linea di quota. Oltre a Linea di quota sono previste altre proprietà come:

  • Testi della quota
  • Tolleranza
  • Carattere
  • ecc..
Fig. 9.73 :Finestra Proprietà di Linea di quota

Fig. 9.73 :Finestra Proprietà di Linea di quota


Drafting

Dopo aver effettuato i comandi del Drafting (quotatura, assi, ecc.), si ottiene un disegno più completo che viene mostrato in Fig. 9.74.

Fig. 9.74: Disegno completo di quote e di dettagli

Fig. 9.74: Disegno completo di quote e di dettagli


Drafting

Se il modello solido fosse stato più complesso, potevano essere necessarie diverse proiezioni, che potevano essere inserite anche in nuovi Fogli con il comando Inserisci-Disegno-Fogli (Fig. 9.75).

Fig. 9.75

Fig. 9.75


Drafting

Per l’inserimento del Cartiglio occorre selezionare prima Modifica- Sfondo foglio e poi Inserisci-Disegno-Inserisci squadratura e cartiglio (Fig. 9.76) ed appare la finestra Inserisci squadratura e cartiglio (Fig. 9.77).

Dopo avere editato il cartiglio, si esce dal modalità Sfondo foglio col comando Modifica-Viste di lavoro.

Fig. 9.76: Inserisci-Disegno-Inserisci squadratura e cartiglio

Fig. 9.76: Inserisci-Disegno-Inserisci squadratura e cartiglio


Drafting

Fig. 9.72: Finestra Inserisci squadratura e cartiglio

Fig. 9.72: Finestra Inserisci squadratura e cartiglio


Drafting

Una volta terminato il disegno è necessario eseguire il comando di Stampa, la cui finestra è mostrata in Fig. 9.78. La finestra permette di scegliere: quale parte del disegno deve essere stampata (Intero documento, solo una parte ), il formato della stampante, l’origine o il centro dell’area di stampa, ecc.. Il disegno può anche essere salvato con l’opzione Stampa su file. Prima di eseguire la Stampa è opportuno vedere in Anteprima il disegno, per modificare eventualmente dei parametri di stampa.

Fig. 9.78 : Finestra del comando di Stampa

Fig. 9.78 : Finestra del comando di Stampa


I materiali di supporto della lezione

Appunti del docente

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion