Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giuseppe Bruno » 2.Generalità e classificazione dei sistemi di produzione


Argomenti della lezione

  • Alcune definizioni fondamentali
  • La classificazione dei sistemi di produzione

Alcune definizioni fondamentali

Un sistema (system) è una porzione di realtà che si intende analizzare e/o controllare.

Un sistema di produzione (production system) è un insieme di componenti aggregati ed integrati tra loro attraverso il quale vengono acquisite e combinate delle risorse (input) al fine di trasformarle in prodotti finali (output), secondo piani e programmi prestabiliti.

Si distingue tra:

  • sistemi di produzione di beni (manufacturing systems);
  • sistemi di produzione di servizi (service-oriented systems).

Alcune definizioni fondamentali (segue)

I sistemi di produzione di beni danno origine a prodotti che possono essere misurati e conservati e che producono profitto se consumati (es: sistemi di produzione classici, i sistemi di produzione e trasformazione di energie).

I sistemi di produzione di servizi possono riguardare:

  • beni materiali: servizi che consentono o facilitano il consumo di beni già prodotti e disponibili (es: servizi di manutenzione, controllo, riparazione, distribuzione etc…).
  • beni immateriali:
    • servizi di pubblica utilità (es: assistenza, istruzione, sanità, trasporto, informazione);
    • servizi di interesse privato (es: marketing, progettazione, servizi bancari, finanziari e assicurativi).

Alcune definizioni fondamentali (segue)

Un obiettivo generale delle attività di pianificazione, programmazione e gestione di un sistema di produzione consiste nel razionalizzare l’uso delle risorse disponibili attraverso scelte ed azioni da compiere entro un determinato periodo di tempo considerando la presenza di vincoli interni ed esterni al sistema.

Sulla base del tempo necessario per la implementazione degli interventi si possono distinguere diversi livelli di programmazione.

Alcune definizioni fondamentali (segue)

I livelli di programmazione

Programmazione o pianificazione a lungo termine
Definisce le trasformazioni e le azioni da effettuare con riferimento ad un arco temporale piuttosto lungo.

Programmazione a medio termine
Stabilisce l’allocazione ottimale delle risorse per il raggiungimento degli obiettivi individuati nella fase di programmazione a lungo termine.

Programmazione a breve termine o operativa
Coinvolge le fasi di costruzione del programma di lavorazione, di avvio e di controllo dell’esecuzione.

Alcune definizioni fondamentali (segue)


Classificazione dei sistemi di produzione


Classificazione dei sistemi di produzione (segue)

Criteri di classificazione dei sistemi di produzione

I sistemi di produzione si possono classificare sulla base di:

  • Modalità di aggregazione della produzione;
  • Modalità di avvio delle fasi di produzione;
  • Obiettivi relativi alla fase di pianificazione e controllo.

Classificazione dei sistemi di produzione (segue)

Classificazione secondo modalità di aggregazione della produzione

Sistemi a produzione continua.

Sistemi a produzione intermittente o per lotti
setup di produzione

Produzioni unitarie o job shop:
Ciascun pezzo viene seguito e controllato singolarmente sulla base di cicli di produzione diversi (produzione artigianale).

Produzione per piccoli lotti:
Presentano una varietà contenuta di prodotti con una domanda di produzione più elevata.

Produzioni per grandi lotti:
Sono caratterizzate da una limitata varietà di prodotti con elevati volumi di produzione e tempi di setup ridotti.

Classificazione dei sistemi di produzione (segue)


Classificazione dei sistemi di produzione (segue)

Un sistema produttivo si compone di due elementi fondamentali:

Stazioni di lavoro (workstation)
Impianti, macchinari e strumenti presso i quali, con il supporto eventuale di manodopera, si realizzano operazioni di trasformazione di materie prime, parti o semilavorati.

Magazzini (warehouse)
Luoghi fisici in cui sostano i materiali in ingresso al sistema di produzione (magazzini di ingresso o delle materie prime), in ingresso e/o uscita delle singole stazioni di lavoro (buffers o magazzini semilavorati) o alla fine del processo di produzione (magazzini in uscita o dei prodotti finiti).

Classificazione dei sistemi di produzione (segue)


Classificazione dei sistemi di produzione (segue)


Classificazione dei sistemi di produzione (segue)

Classificazione sulla base dei metodi per la programmazione della produzione

Usano una modellizzazione di massima dell’intero sistema
Es: logica MRPII.

Non ricorrono a forme esplicite di modellizzazione
Es: filosofia Just in Time.

Utilizzano una modellizzazione spinta di parti del sistema
Es: metodi di ottimizzazione matematica e di simulazione.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion