Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Nicola Russo » 12.L'antropologia löwithiana II


L’alternativa di Löwith alle tesi weberiane sulla modernità

Il disincanto come decosmizzazione del mondo

  • Il disincanto non come esito della razionalizzazione innescata dalla riforma protestante e/o dal baconismo, ma come tempo della desacralizzazione del mondo a vantaggio di Dio.
  • Il passaggio dalla cosmo-teologia greca all’antropo-teologia cristiana. La disputa con Blumenberg sulla secolarizzazione.

«Cosa significa che della trinità metafisica siano rimasti solo uomo e mondo?»

L’ipostatizzazione dal divino a “Dio”

  • Entro la physis il divino non era sostanziato in una forma del tutto autonoma, trovando una propria adeguata collocazione nel mondo cosmicamente interpretato, vale a dire che era il mondo-cosmo a costituire lo sfondo ultimo di senso possibile.
  • A seguito dell’ipostatizzazione si assiste ad un movimento di oscillazione attuato dal “divino” per spostarsi dall’ente “mondo” all’ente “uomo”.
Hans Blumenberg

Hans Blumenberg


Creatio ex nihilo e contingenza del mondo

Il dio cristiano, trascendente e creatore

  • Con il concetto di Dio persona, trascendente, assolutamente libero, che crea ex nihilo il mondo è privato di ogni autonomia e dignità propria.
  • Dal tempo cosmico e ciclico (l’eterno ritorno) si passa al tempo lineare della storia sacra, finito e teleologicamente orientato verso l’eschaton.

L’uomo come corona della creazione

Da Dio all’uomo

  • Entro la struttura triadica modificata (Dio trascendente, mondo desacralizzato, uomo creatura) l’uomo prende gradualmente il sopravvento.
  • Dalla Storia sacra di passa alla storia del mondo.
  • L’inizio della secolarizzazione: l’uomo, avendo riconosciuto la sua identità con Dio, lo sostituisce.
Mircea Eliade

Mircea Eliade


Prossima lezione

L’antropologia löwithiana III

  • L’unità del mondo come idea regolativa
  • Da Cartesio a Hegel: la fase accumulativa
  • Da Hegel a Nietzsche: la conflagrazione
  • L’annuncio della morte di Dio
  • Il ritorno a Spinoza

I materiali di supporto della lezione

Karl Löwith, Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche, Roma, Donzelli, 2000, pp. 5 ss.

M. Vegetti, L'uomo e gli dei, in: J.-P. Vernant (a cura di), L'uomo greco, Roma-Bari, Laterza, 2005, pp. 257 ss.

Lezione 12 - Nicola Russo - Filosofia teoretica

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion