Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Nicola Russo » 13.L'antropologia löwithiana III


L’unità del mondo come idea regolativa

Dall’astrazione del mondo al meccanicismo

  • Kant e le aporie cosmologiche della dialettica trascendentale: l’uomo autocosciente come totalmente altro rispetto al mondo, che si riduce ad astrazione.
  • Il nesso tra l’atteggiamento di radicale trascendenza della coscienza cristiana, con la sua libertà nei confronti del mondo, e la “moderna coscienza meccanicistica e costruttivistica” (Yorck von Wartenburg)
Kant

Kant


Da Cartesio a Hegel: la fase accumulativa

L’egologizzazione dell’uomo

  • L’erosione della differenza sostanziale esistente tra uomo e Dio a partire dal cogito cartesiano (principio dell’autocoscienza). Il processo si compie ne:
  • L’idealismo assoluto hegeliano. La natura è intesa come idea fuori di sé, oltre la quale vi è la superiore unità sintetica uomo-Dio. La differenza ontologica è cancellata.
Hegel

Hegel


Da Hegel a Nietzsche: la conflagrazione

La “duplice forma di congedo del mondo cristiano-borghese”

  • La sinistra hegeliana: immanentismo e secolarizzazione. Feuerbach, Marx e l’egologia nichilista di Max Stirner.
  • Kierkegaard e l’elaborazione del lutto. La direzione “in avanti verso il passato” e il fantasma della cristianità delle origini.
Feuerbach
Marx
Stirner
Kierkegard

L’annuncio della morte di Dio

Il tentativo nietzschiano di rifidanzamento con il mondo

  • Diagnosi e terapia: dall’annuncio della morte di Dio alla profezia dell’oltreuomo. Volontà di potenza ed eterno ritorno come principi di una nuova fase dell’umanità.
  • La trasvalutazione di tutti i valori come tramite del rifidanzamento: le “tre metamorfosi”, che culminano nell’amor fati e nell’amicizia verso le cose prossime.

Il ritorno a Spinoza

Dal volontarismo nietzschiano all’armonia spinoziana

  • Il fallimento del tentativo nietzschiano di tornare ai greci.
  • Il sostanziale regresso della fenomenologia husserliana e dell’esistenzialismo.
  • Il Deus sive Natura di Spinoza come unico luogo, entro la modernità, della conciliazione tra uomo e mondo.
Spinoza

Spinoza


Prossima lezione

L’antropologia löwithiana IV

  • I limiti della prospettiva trascendentale-fenomenologica
  • Le critiche di Löwith e Anders a Heidegger
  • Come Löwith cerca di risolvere l’impasse della modernità
  • Cosmologia e topologia dell’umano

I materiali di supporto della lezione

Karl Löwith, Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche, Roma, Donzelli, 2000, pp. 16-31ss; 53 ss.; pp. 91-189.

Lezione 13 - Nicola Russo - Filosofia teoretica

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion