Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
I corsi di Lettere e Filosofia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Raffaele Giglio » 7.Il volo di Ulisse e di Dante. "La canoscenza"


Humanitas e poesia: il percorso dantesco al “divino”

Ulisse e Dante

  • Ulisse alter ego di Dante
  • Ulisse: superbo intellettuale

Inferno: canto XXVI

Lettura di Lino Pertile

Ulisse e il sapere

Massimo Cacciari: Dante insegue Ulisse

Invettiva contro Firenze

  • Invettiva contro Pistoia: Vanni Fucci
  • La “bassezza morale” di Firenze
  • L’attesa della punizione divina contro Firenze

Prima premessa: vv. 19-24

“Epigrafe della storia di Ulisse e commento del suo spirito nascosto, del senso di grandiosità e insieme di tristezza che spira da tutta quell’impresa” (Momigliano).

Seconda premessa: vv. 25-42

  • Lucciole: fiamme disseminate nella bolgia
  • Elia- Eliseo: il carro di fuoco
  • Eliseo: colui che “vengiò con li orsi”

La “favola” di Ulisse

  • “Il foco che vien sì diviso / di sopra”: la pira di Eteocle e Polinice
  • Ulisse e Diomede “insieme vanno”
  • Ulisse: scelerum inventor
  • Diomede: impius

Il contrappasso

  • “Non vi movete”: l’ansia di muoversi, di agire attanaglia ancora questi due spiriti
  • Il fuoco come elemento che consuma

Il racconto di Ulisse

  • Circe: la maga; da qui inizia il racconto Ulisse
  • La sete di “canoscenza” e gli affetti familiari
  • La conoscenza che va al di là dei termini fissati dallo stesso intelletto

Il viaggio: le coordinate geografiche

  • I confini del mondo: lo stretto di Gibilterra
  • La via Heracleia: la via percorsa dai commercianti di Cuma verso le Baleari
  • Gli Arabi vi avevano collocato un monte sulla cui cima era ubicato il loro Paradiso

Virtute e canoscenza

  • L’orazion picciola
  • Il mondo sanza gente
  • La conoscenza dell’aldilà
  • Il “bruto”: lo stolto, il debole, l’inetto
  • La conoscenza come forma di distinzione dal bruto

Il folle volo

  • Folle: superbioso, stolto
  • Remi
  • Ali
  • “Stultitia convenit superbis” (San Tommaso)
  • Il volo di Ulisse: nel profondo dell’oceano
  • Il volo di Dante: viaggio all’Assoluto e ritorno
  • “Mai non vide navicar sue acque / omo, che di tornar sia poscio esperto” (Pg I, 131-32)

Prossima lezione

L’intertestualità

Nel costruire la figura di Ulisse, Dante ha tenuto presente quanto aveva letto in precedenza sull’eroe greco; da questi (Virgilio, Cicerone, Orazio, ma anche dalla Bibbia e da autori medievali) il poeta ha ricavato elementi che ha poi fuso nell’immagine che ci offre di Ulisse. Ovvero Dante ha ricavato dalla propria biblioteca mentale.
E’ questa l’intertestualità.

I materiali di supporto della lezione

P. Boitani, L'ombra di Ulisse. Figure di un mito, Bologna, Il Mulino, 1992.

D. S. Avalle, L'ultimo viaggio di Ulisse, in Dal mito alla letteratura e ritorno, Milano, Il Saggiatore, 1990.

A. Pagliaro, Ulisse. Ricerche semantiche sulla Divina Commedia, Messina-Firenze, D'Anna, 1967.

M. Fubini, Il peccato di Ulisse e altri scritti danteschi, Milano-Napoli, Ricciardi, 1966.

Inferno, Canto XXVI

Il volo di Ulisse e Dante

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion