Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Lettere e Filosofia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Marisa Squillante » 5.Meraviglioso, mirabile, fantastico e verisimile: l'epos di Lucano


Bellum Civile o Pharsalia?

Tutti i mss. riportano il titolo Bellum Civile.

Petronio, Satyricon 118 è una testimonianza in tal senso.

Lucano (IX 979) parla di Pharsalia nostra.

Stazio Silvae II 7, 66 et Pharsalica bella detonabis.

Caratteri epica virgiliana

  • Narrazione centripeta con unico protagonista: Enea (Aeneis).
  • Sovrannaturale mitologico.
  • Rispetto del verisimile e del credibile.
  • Richiamo alla tradizione omerica.
  • Ricerca equilibrio srutturale.

Caratteri epica lucanea

  • Mancanza di un eroe protagonista. Co-protagonisti: Cesare, Catone, Pompeo.
  • Rifiuto dell’apparato mitologico.
  • Apertura alla magia, all’incredibile, all’infernale, al meraviglioso.
  • Rifiuto della tradizione omerica e classica.
  • Rappresentazione del proprio io a scapito dell’oggettività della narrazione.

Epos e storia

Storia materia dell’epos.

Scelta della guerra civile per il radicale sovvertimento da questa provocato.

Storia come oggetto di ornatus secondo l’impostazione ciceroniana quale si evince dall’opera dell’Arpinate: cfr. De legibus I 2, 5 e De oratore II 9, 36-37

Amplificatio e personaggi

Ogni personaggio è esasperato nelle sue caratteristiche così come lo è il suo destino:

Cesare è un violento.

Catone personifica il sapiens che vive per la libertà.

Pompeo è predestinato a essere un vinto, travolto dal destino.

Pompeo

Nuovo Enea perseguitato dal fato.

Con la sua debolezza è costruito in contrapposizione all’energia vitalistica di Cesare.

Pompeo non è colpevole della rovina di Roma che è, invece, generata dalla sfrenata ambizione di Cesare
Amante di Roma VII 29-36

Cesare

Personaggio negativo in cui confluiscono le forze irrazionali del male.

Anti-Enea in quanto espressione di quelle passioni che l’eroe virgiliano combatte.

Viene descritto come un Oreste tormentato dalle Furie che perseguitano i matricidi perché ha inferto violenza alla madre Roma (VII 777-780).

Catone

Eroe positivo.

Padre della patria, di Roma e come un padre non può non presenziare al funerale del figlio (II 297-303).

Simbolo della crisi dello stoicismo.

Convincimento della malevolenza del fato e impossibilità a mantenere la dimensione imperturbabile del saggio.

I discorsi

Lucano costruisce i discorsi dei personaggi secondo precisi schemi oratori.

Anche in Virgilio i discorsi rispondono alle norme dell’oratoria.

Il discorso svela la psicologia dei personaggi:un esempio interessante si trova a VII 250-336.

Religione

Rifiuto totale della religione tradizionale.

Scetticismo dichiarato circa l’esistenza. della divinità superne e ctonie (VII 445ss.; 455ss.; IX 101ss.).

Abbandono del topos dell’invocazione alle Muse.

Il poeta fornisce spiegazione razionale degli eventi umani.

Inferi

Uso della prosopopea infernale virgiliana.

Effera Erichto, prototipo della maga empia e sanguinaria.

Versione rovesciata della discesa agli Inferi di Enea: racconto virgiliano guidato dalla provvidenza divina, racconto lucaneo trionfo delle forze del male.

Apocalittico, abnorme, barocco, patetico

Ogni topos virgiliano viene accresciuto e stravolto: ad es. la tempesta (V 594-644) è un evento che sconvolge il mondo.

Descrizioni ambientali e paesaggistiche dominate dall’eccesso  e dall’orrido:si veda il modo di rappresentare reggia di Cleopatra (X 111-126) (X 111-126).
Interventi personali del poeta nella narrazione per accentuare il patetico.

Rapporti con il potere

Elogio di Nerone nel l. I vv.33-66.

Gelosia di Nerone per il successo di Lucano (Tacito Annales XV 49, 3 famam carminum eius premebat Nero prohibueratque ostentare vanus adsimulatione…).

Dal l.IV in poi canto della libertà contro la tirannide.

l l.IV-V condivisione dell’ideologia dei partecipanti alla congiura dei Pisoni.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion