Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Lettere e Filosofia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Paolo Macry » 28.L'Europa di lingua tedesca


L’Europa di lingua tedesca

Germania gugliemina

  • Inizio del “nuovo corso” nella politica tedesca ad opera del cancelliere von Caprivi, successore di Bismarck
  • Revoca delle “leggi antisocialiste” bismarckiane
  • Instaurarsi del regime personale dell’imperatore (1894) e forte limite alla libertà d’azione dei cancellieri successori di von Caprivi

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 16.3

L’Europa di lingua tedesca

La Germania imperialista di Guglielmo II

  • Avvio della Weltpolitik guglielmina aperta alle istanze dell’industria pesante e dell’alta finanza tedesca:
    • sviluppo delle idee pangermaniste
    • potenziamento degli armamenti
    • varo del piano, coordinato dall’ammiraglio von Tirpitz (ministro della marina), per la costruzione di una potente flotta militare (1897), fondamento della nuova politica imperialistica tedesca
    • presenza aggressiva della Germania in Medio Oriente (progetto della ferrovia “Berlino-Bagdad”) e in campo coloniale (crisi marocchine: 1905, 1911)
    • inasprimento delle tensioni con le grandi potenze europee e crescente isolamento internazionale della Germania

L’Impero asburgico e il difficile equilibrio multinazionale dopo il compromesso dualista

  • Relativa autonomia delle nazionalità all’interno dell’impero austro-ungarico

Cisleithania

  • Questione ceca ⇒ crescente tensione tra il movimento dei “giovani cechi”, favorevoli al ceco come lingua ufficiale accanto al tedesco, e la componente tedesca di Boemia e Moravia, in parte favorevole ad un’unione con la Germania
  • La Cisleithania (parte dell’impero sotto il governo austriaco di Vienna) tra istanze sociali ⇒ introduzione del suffragio universale maschile (1907), e questioni nazionali
  • Assenza di istanze indipendentiste da parte dei movimenti nazionalisti in Cisleithania

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 16.3

L’Impero asburgico e il difficile equilibrio multinazionale dopo il compromesso dualista

Transleithania

  • Tendenza unificatrice dei gruppi etnici non magiari, a prevalenza contadina, nella Transleithania (parte dell’impero sotto il governo ungherese di Budapest)
  • Resistenza dell’élite dirigente ungherese all’estensione del suffragio universale maschile anche in Transleithania, per il mantenimento del controllo sul parlamento di Budapest
  • Crescente reazione al processo di magiarizzazione coatta da parte di movimenti nazionalisti slavi
  • Il movimento nazionalista croato tra istanze illiriste/jugoslaviste ⇒ unificazione federale degli “slavi del sud”, e sogni egemonici di una “Grande Croazia”

L’Europa di lingua tedesca

Estensione balcanica dell’Impero asburgico e crescente panslavismo

  • Annessione austriaca della Bosnia-Erzegovina (1908)
  • Crescente ostilità antiasburgica dei serbi e diffusione di movimenti nazionalisti su base terroristica, guidati dalla Serbia

Prossima lezione

La Russia parlamentare e rivoluzionaria

  • L’impero zarista tra Otto e Novecento
  • Il panorama partitico nella Russa zarista
  • La rivoluzione del 1905-07 e il mancato sviluppo della monarchia parlamentare – La domenica di sangue del 1905
  • Rivoluzione del 1905-07 e mancato sviluppo della monarchia parlamentare – Dall’ondata rivoluzionaria al tentativo parlamentare-costituzionale
  • Rivoluzione del 1905-07 e mancato sviluppo della monarchia parlamentare – Dalla fallita monarchia costituzionale alla riforme di Stolypin

Le lezioni del Corso

I materiali di supporto della lezione

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L'Ottocento, Milano, Bruno Mondadori, 2000

Wolfgang J Mommsen, Imperial Germany, 1867-1918: politics, culture, and society in an authoritarian State, London, Arnold, 1995 (approfondimento facoltativo)

Michael Stürmer, L' impero inquieto: Germania dal 1866 al 1918 , Bologna, il Mulino, 2001 (approfondimento facoltativo)

Alan Sked, Grandezza e caduta dell'impero asburgico, 1815-1918, Roma, Laterza, 1992 (approfondimento facoltativo)

Arthur J. May, La monarchia asburgica, Bologna, il Mulino, 1982 (approfondimento facoltativo)

John W. Mason, Il tramonto dell'impero asburgico, Bologna, il Mulino, 2000 (approfondimento facoltativo)

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion