Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Lettere e Filosofia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Paolo Macry » 24.La Cina, il Giappone e l'Occidente


La Cina, il Giappone e l’Occidente

I grandi imperi asiatici e la diversità di risposta all’impatto con l’imperialismo occidentale e alla modernizzazione

  • Progressiva crisi e sgretolamento dell’impero cinese
  • Ammodernamento economico e ascesa del Giappone a principale potenza internazionale

Motivi del diverso sviluppo ottocentesco dei due imperi

  • Differente retaggio culturale-religioso
  • Diversità dell’assetto sociale
    • ruolo meno dinamico della burocrazia statale cinese
  • Vastità territoriale dell’impero cinese e distanza estrema tra centro e periferia

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 15.3

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Impero cinese

  • Dalla chiusura diplomatica e commerciale verso le potenze occidentali alle guerre dell’oppio contro Gran Bretagna e Francia (1839-42, 1856-60)
  • Apertura forzata dei porti cinesi alle basi commerciali occidentali e loro trasformazione in concessioni amministrate direttamente dagli stranieri
  • Crescenti investimenti stranieri e massiccio sostegno finanziario occidentale al debito pubblico imperiale

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 7.2; 15.3

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Sgretolarsi dell’impero cinese

  • Progressiva crisi e sgretolamento dell’impero ⇒ conquista russa della Manciuria e occupazione francese dello stato-cuscinetto di Annam (Vietnam)
  • Debolezza e incapacità del potere centrale e corruzione della burocrazia
  • Spartizione del territorio cinese da parte delle potenze occidentali in “sfere d’influenza”

Tentativi di trasformazione tra spinte esogene ed esperimenti interni

  • Riforme del “periodo Tongzhi” (1862-74)
  • “Movimento dei cento giorni” (1898): tentativo di riforma della burocrazia osteggiato e represso dalla corona e dagli ambienti di corte

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Cina: dall’impero alla repubblica

  • Rivolta xenofoba del movimento dei boxer (società segrete yihequan, “pugno di giustizia e fratellanza”) contro la penetrazione straniera e la corruzione della corona (1898-1901): assalti a legazioni straniere e massacri di missionari e di Cinesi convertiti al cristianesimo
  • Violenta repressione dei boxer attraverso un intervento militare internazionale, con partecipazione dell’Italia
  • Rivalità tra le potenze occidentali nella spartizione territoriale della Cina e sopravvivenza del Celeste impero e dell’ormai inetta dinastia manciù fino al 1911
  • Sun Yat-sen tra la nascita della repubblica cinese e la fondazione del Kuomintang, il “partito del popolo”

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Caratteri generali della nascita del Giappone moderno

  • “Rivoluzione dall’alto” e fedeltà alla tradizione
  • Innovazione economica capitalistica e mancata diffusa liberalizzazione del sistema politico
  • Integrazione delle masse attraverso un patriottismo nazionalista e bellicista innestato sulla religione shintoista

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 7.2; 15.4

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Fine dell’isolamento commerciale giapponese e penetrazione economica delle potenze occidentali

  • Arrivo delle cannoniere statunitensi del commodoro Perry (1853)
  • Imposizione dei “patti ineguali” da parte delle potenze occidentali

Letture:

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L’Ottocento, par. 7.2; 15.4

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Restaurazione Meiji e modernizzazione del Giappone

  • Fine del potere dello shogun (governatore militare) e restaurazione del potere imperiale (1868) nell’era Meiji
  • Coinvolgimento di una parte dei daimyo (feudatari provinciali) e dei samurai (piccoli nobili di provincia) nel processo di rinnovamento dello Stato e della burocrazia civile
  • Accentramento amministrativo e ammodernamento di tipo occidentale di tutti i settori della vita pubblica
  • Processo riformatore dell’imperatore Meijinegli anni ‘70 dell’Ottocento:
    • abolizione della feudalità e confisca dei feudi
    • riforma monetaria e fiscale
    • riforma militare e introduzione della coscrizione obbligatoria
    • istruzione obbligatoria

La Cina, il Giappone e l’Occidente

Industrializzazione e rapido sviluppo economico del Giappone

  • Nascita di una forte industria sotto egida statale
  • Paternalismo autoritario nei confronti della manodopera operaia
  • Formazione di gruppi monopolistici (zaibatsu) legati allo Stato e garantiti da una politica protezionistica

Carattere di modernizzazione fortemente limitata del sistema politico

  • Aspetti antidemocratici della politica giapponese a causa anche della centralità dell’esercito
  • Continuità col passato feudale
  • Persistenza e diffusione di un’ideologia di integrazione delle masse fortemente nazionalista e militarista, specialmente attraverso il sistema scolastico

Titolo considerazioni conclusive (max 70 car)

Espansionismo militare del Giappone e sua affermazione a grande potenza mondiale

  • Espansionismo giapponese ai danni della Cina:
    • conquista della Corea
  • Guerra russo-giapponese (1904-1905):
    • attacco e distruzione della flotta russa a Port Arthur
    • pesanti sconfitte russe a Mukden e nella battaglia navale di Tsushima. Sperimentazioni di importanti innovazioni tecnologiche belliche
  • Prestigio internazionale dell’impero giapponese Meiji

Le lezioni del Corso

I materiali di supporto della lezione

T.Detti, G.Gozzini, Storia contemporanea. I. L'Ottocento, par. 7.2; 15.3; 15.4 (manuale)

G. Borsa, La nascita del mondo moderno in Asia orientale. La penetrazione europea e la crisi delle società tradizionali in India, Cina e Giappone, Milano, Rizzoli, 1977 (facoltativo)

J.K. Fairbank, F.O. Reischauer, A.M. Craig, Storia dell'Asia orientale, vol. II: Verso la modernità, Torino, Einaudi, 1974 (facoltativo)

J. Chesneaux, M. Bastid, C. Bergere, La Cina (1840-1921), Torino, Einaudi, 1974 (facoltativo)

E. H. Norman, La nascita del Giappone moderno: il ruolo dello stato nella transizione dal feudalesimo al capitalismo, Torino, Einaudi, 1975 (facoltativo)

E. O. Reischauer, Storia del Giappone: dalle origini ai giorni nostri, Milano, Bompiani, 2000 (facoltativo)

G. C. Allen, Il Giappone dal feudalesimo alla grande industria (1867-1960), Napoli, Giannini, 1973 (facoltativo)

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion