Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Leonardo Pace » 20.Paratiroidi


Lo Studio della Paratiroide

Anatomia e Fisiologia
Tecniche
Principali Patologie

  • Adenoma
  • Iperplasia
  • Recidive

Protocolli di Indagine

Paratiroidi

Anatomia

In genere 4 (ai lati dei poli superiori ed inferiori della tiroide).

Dimensioni 5×3x1 mm, peso 10-70 mg (media 35 mg).

Istologia: Cellule Principali (PTH), Ossifile (?), Chiare (?).

Varianti Normali: Numero: 3-5% in meno, 10% in più.

Sede: mediastino (15% delle ectopie).

Paratiroidi

Fisiologia

  • PTH: polipeptide di 84 aa con controllo feed-back del Ca
  • Differenti forme molecolari: intatto e frammento aminoterminale (forme attive) frammento carbossilico (inattivo)

Paratiroidi

Fisiologia

  • PTH influenza l’omeostasi del Carcinoma extracellulare mediante il cAMP

Azioni

  • Mobilizzazione Carcinoma osseo
  • Aumento riassorbimento del Carcinoma a livello tubulare renale
  • Conversione della Vit D in forma attiva (assorbimento intestinale)

Patologia paratiroidea

Ectopica: retro-esofagea

  • sotto-sternale
  • mediastinica

Iperplasia
Adenoma: singolo o multipli

Carcinoma: raro

Paratiroidi

IPERPARATIRODISMO

Incidenza 0.1%

  • Sospetto Clinico
  • Elevati livelli di PTH e spesso di Ca
  • Nel 90% la diagnosi si fa nell’ipercalcemia asintomatica

Iperparatiroidismo

Primitivo:

  • lesioni ghiandolari (iperplasi, adenoma, Ca)
  • osteodistrofia fibrosa sistemica o malattia di Recklinghausen
  • tumori a cellule brune (osteoclastomi)

Secondario:

  • insufficienza renale cronica (nefropatia glomerulo-tubulare)
  • carenza di Calcio
  • iperplasia delle paratiroidi

Pseudo iperparatiroidismo (ectopico)

  • peptide PTH-simile
  • tumori polmonari (epidermiode) e renali

Paratiroidi

Diagnostica per immagini

  • Localizzazione pre-operatoria
  • Recidive

Paratiroidi, Diagnostica per Immagini: Accuratezza


Paratiroidi, Diagnostica per Immagini: Accuratezza


Scintigrafia Paratiroidi

Scinitgrafia

  • 75Se-metionina
  • 75Se-metionina / 99mTc
  • 67Ga
  • 131Cs
  • 201Tl / 99mTc
  • 99mTc-MIBI / 99mTc

Paratiroidi

Scinitigrafia con 99mTc-MIBI

Washout differenziale tra tiroide e paratiroidi forse per presenza di cellule ossifile (ricche di mitocondri)

Paratiroidi

SCINTIGRAFIA

  • 99mTc-MIBI
    400 MBq 15′ e 2-3 ore
  • 99mTc-MIBI / 99mTc
    Varie metodiche

Paratiroidi

SCINTIGRAFIA: INDICAZIONI

Iperparatiroidismo Primitivo

  • Localizzazioni Preoperatorie
  • Chirurgia Radioguidata
  • Recidive

Iperparatiroidismo secondario

  • Localizzazioni ectopiche
  • Forme terziarie
  • (in autonomia funzionale captano)

Iperparatiroidismo Primitivo

Iperparatiroidismo Primitivo

Localizzazione della lesione ipersecernente PTH:

  • Diagnosi Clinica Iniziale (l’approccio chirurgico diretto senza l’impiego della diagnostica per immagini mostra un efficacia > 95%)
  • Recidiva in follow-up post-chirurgico (la terapia chirurgica fallisce in circa il 60% senza la guida della diagnostica per immagini)

Sateva, 1975; Arch Surg 110: 625-628
Shaha, 1993; J Clin Oncol 52: 14-17


Iperparatiroidismo Primitivo

Localizzazione della lesione ipersecernente PTH

Diagnosi Clinica Iniziale:

  • l’identificazione pre-chirurgica della lesione mediante la diagnostica per immagini consente un intervento più rapido e mini-invasivo
  • un singolo esame diagnostico (ecografia e/o scintigrafia) è sufficiente in caso di lesione “tipica” o scintigrafia in caso di lesione “ectopica”
  • TC e/o RM sono indicate in caso di lesioni “ectopiche” non identificate dalla scintigrafia

Iperparatiroidismo Primitivo

Localizzazione della lesione ipersecernente PTH

Follow-up post-chirurgico:

  • la diagnostica per immagini è indispensabile (tessuto cicatriziale, recidiva, incremento dell’incidenza delle lesioni multi-focali o ectopiche)
  • un doppio esame diagnostico (scintigrafia e RM/TC) è generalmente indicato allo scopo di offrire un’imaging integrato anatomico (RM/TC) e funzionale (scintigrafia)

Gotway, 2001; Radiology 218: 783-790

Iperparatiroidismo Primitivo

Identificazione e localizzazione della lesione: TC

  • tecnica spirale multi-strato “volumetrica
  • scansioni assiali sottili (collimazione = 5 mm)
  • ricostruzioni MPR su piani sagittali e coronali
  • mdc iodato endovena
    • intensa impregnazione della lesione

Iperparatiroidismo Primitivo


Iperparatiroidismo Primitivo

Identificazione e localizzazione della lesione: TC

Svantaggi

  • radiazioni ionizzanti
  • effetti indesiderati da mdc
  • artefatti da clips chirurgiche
  • sensibilità diagnostica (46-88%)

Iperparatiroidismo Primitivo

Identificazione e localizzazione della lesione: RM

  • tecnica multi- planare (assiale, coronale e sagittale): “elevata risoluzione spaziale
  • scansioni sottili (< 5 mm)
  • studio del collo e del mediastino
  • mdc paramagnetico endovena
  • tecnica multi-parametrica (T1, T2, T1 fat-sat, T2 fat-sat, T1 mdc): “elevata risoluzione di contrasto

Iperparatiroidismo Primitivo

Identificazione e localizzazione della lesione: RM

  • nuove bobine multi-elementi (“phase-array coils“)
  • alta intensità di campo (> 1.5 Tesla)
  • sincronizzazione ECG con la funzione cardiaca
  • sequenze “veloci” in apnea respiratoria (“sense“, “breath hold“)
  • neutralizzazione degli artefatti da movimento
  • imaging di alta qualità (“clear“)
  • elevata sensibilità (94%) diagnostica per lesioni ectopiche

(Gotway, 2001; Radiology 218: 783-790)

RM

RM


Adenoma Paratiroideo

Caratteristiche del Segnale RM:

  • iso- o ipo-intensità in T1
  • iper-intensità in T2
  • iper-intensità in T1 dopo mdc
RM

RM


Adenoma su impianto tessutale nel SCM

Caratteristiche del Segnale RM:

  • iper-intensità in T1
  • iper-intensità in T2
  • iper-intensità in T1 dopo mdc (componente emorragica “fresca” e/o cistica)
  • ipo-intensità in T1
  • ipo-intensità in T2 (componente emorragica “vecchia” e/o fibrotica)
T1
T2
T1 Fat-sat MdC

Iperparatiroidismo Primitivo

T1

T1

T2

T2

T1 Fat-sat MdC

T1 Fat-sat MdC


Lesione Ectopica a sede retro-esofagea


Lesione Ectopica a sede retro-tracheale


Iperparatiroidismo in Struma Tiroideo

  • 76 anni, F, dolori ossei
  • calcemia: 12,1 mg/dl (v.n. 9 – 10,3)
  • PTH: 1500 pg/ml (v.n. 10 – 75)

Ecografia: (+)

  • struma tiroideo multi-nodulare
  • nodulo ipoecogeno (2 x 1,5 cm) al 1/3 inferiore del lobo tiroideo destro

Scintigrafia con Tc-99m MIBI: (+)

  • 1/3 inferiore del lobo tiroideo destro
  • 1/3 inferiore del lobo tiroideo sinistro

RM ?


Adenoma Destro – Iperplasia Sinistra


Adenoma Destro – Iperplasia Sinistra


Adenoma Cistico a sede ectopica para-tracheale destra


Adenoma a sede ectopica: “finestra aorto-polmonare”


Adenoma a sede ectopica: “finestra aorto-polmonare”


Adenoma a sede ectopica: “finestra aorto-polmonare”


Adenoma a sede ectopica: “finestra aorto-polmonare”


Adenoma a sede ectopica: “finestra aorto-polmonare”


Protocollo Diagnostico: Paratiroidi

  • Anamnesi, esame clinico
  • Valutazione di laboratorio
  • Ecografia-Doppler
  • Scintigrafia
  • TC e RM (ectopie mediastiniche)

Iperparatiroidismo Primitivo

Diagnosi Clinica Iniziale:

  • un singolo esame diagnostico è sufficiente come guida per la chirurgia mini-invasiva (ecografia, scintigrafia, RM)

Follow-up post-chirurgico:

  • un doppio esame diagnostico (scintigrafia e RM) è generalmente indicato allo scopo di offrire un imaging integrato anatomico (RM) e funzionale (scintigrafia)

Conclusioni

Gli elementi basilari del ragionamento e questioni su cui riflettere:

  • Le principali tecniche di studio della Paratiroide
  • La semeiotica delle principali patologie della Paratiroide
  • I Protocolli di Indagine

Nella prossima lezione…

Si parlerà di

  • Surrene
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion