Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina e Chirurgia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Lombardi » 1.Diagnostica epatologica


Test di funzione epatica

I test laboratoristici sono un efficace metodo per lo screening della presenza di disfunzione epatica utili per:

  • Identificare alterazioni laboratoristiche.
  • Approfondire il significato delle alterazioni laboratoristiche riscontrate.
  • Stabilire la gravità della malattia.
  • Monitorare il decorso della malattia.
  • Valutare la risposta al trattamento.

La citolisi

  • Incremento nel siero dell’enzima Alanina-aminotransferasi (ALT) e dell’Aspartato-aminotransferasi (AST) sono indicatori non specifici di danno epatocellulare.
  • Un rapporto AST/ALT > 2 suggerisce la presenza di epatopatia alcolica.

La colestasi

  • L’elevazione nel siero dell’enzima Fosfatasi Alcalina (ALP) nei pazienti con disfunzione epatica è causato dal suo rigurgito nel siero da parte degli epatociti danneggiati.
  • La tappa limitante del metabolismo epatico della bilirubina è l’escrezione nei canalicoli biliari della bilirubina coniugata.
  • Pazienti con significativa alterazione della funzione epatica possono presentare nel plasma un’alta frazione di bilirubina prevalentemente coniugata.

La protidosintesi

Un significativo incremento del tempo di protrombina che non si normalizza dopo somministrazione parenterale di vitamina K suggerisce una prognosi sfavorevole nei pazienti con malattia epatica fulminante.

Test di funzione epatica di limitata utilità clinica

  • Clearance del verde indocianina.
  • Livello sierico dei sali biliari.
  • Test del respiro con Aminopirina.
  • Test di clearance del galattosio.
  • Test di clearance della caffeina.
  • Metabolismo della lidocaina.
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion