Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Scala » 6.Articolazioni, generalità


Artrologia

L’artrologia studia le articolazioni.

Le articolazioni sono costituite dall’unione di due o più segmenti ossei in modo da permettere dei movimenti.

Le articolazioni vengono distinte in tre gruppi: le sinartrosi, le diartrosi e le anfiartrosi.

Sinartrosi

Le sinartrosi sono articolazioni per continuità, nelle quali un capo articolare di un segmento osseo si continua direttamente nel capo articolare dell’altro segmento. Queste articolazioni generalmente sono immobili. L’unione dei capi articolari avviene mediante l’interposizione di tessuto connettivo. A seconda del tipo di tessuto connettivo interposto le sinartrosi vengono distinte in:

  • sindesmosi
  • sincondrosi
  • sinfisi
  • sinostosi

Le sindesmosi sono delle sinartrosi nelle quali il tessuto interposto è connettivo fibroso (leg. ioideo, leg. nucale e membrane radio-ulnare e tibio-fibulare).

Artrologia

Le sindesmosi che si stabiliscono tra ossa di origine membranosa (es. ossa del cranio) si chiamano suture. Le suture vengono distinte in:

  • dentate, con margini articolari seghettati (sutura nasomascellare)
  • sqamose, con margini tagliati obliquamente (sutura parietotemporale)
  • fogliate, con margini suddivisi in lamelle che si ingranano tra loro (sutura sutura frontonasale)
  • armoniche, con margini rettilinei (sutura internasale)
  • schindelesi, incastro di un osso in una doccia (sutura tra etmoide e vomere)
  • go- sqamose, con margini tagliati obliquamente (sutura parietotemporale)

Artrologia

Sindesmosi
Sutura armonica
Sutura dentata
Sutura squamosa


Artrologia

Gonfosi

Gonfosi

Schindelesi

Schindelesi


Artrologia

Le sincondrosi sono delle sinartrosi nelle quali il tessuto interposto è tessuto cartilagineo. Questo tipo di sinartrosi si osserva nella vita intrauterina.

Le sinfisi sono delle sinartrosi nelle quali il tessuto interposto è duplice. Cartilagine jalina a ridosso dei capi articolari e connettivo fibroso al centro. Tipica è la sinfisi ischiopubica.

Nelle sindesmosi, nelle sincondrosi e nelle sinfisi il tessuto interposto può andare incontro a processi di ossificazione, in questo caso si parla di sinostosi.

Cartilagine jalina e Nucleo osseo

Cartilagine jalina e Nucleo osseo


Diartrosi

Le diartrosi o articolazioni per contiguità sono caratterizzate dai seguenti componenti:

  • capi articolari
  • capsula articolare
  • legamenti

CAPI ARTICOLARI
Sono rivestiti di cartilagine articolare o di incrostazione. Hanno forma variabile e sono generalmente l’uno l’immagine negativa dell’altro. In alcuni casi i capi articolari non sono congruenti ed allora si interpongono i menischi.

CAPSULA ARTICOLARE
E’ un manicotto fibroso che avvolge e protegge l’articolazione. E’ costituita da una capsula esterna detta capsula articolare propriamnte detta e da una membrana interna o membrana sinoviale. La capsula articolare propriamente detta è formata da fasci di fibre collagene che attraversano l’articolazione da un capo articolare all’altro. La membrana sinoviale riveste internamente la capsula articolare. E’ costituita da un unico strato di cellule che poggiano su una sottile membrana basale, ricca di vasi sanguigni. Produce il liquido sinoviale che serve a lubrificare e a nutrire i capi articolari.

LEGAMENTI
Sono robusti fasci di tessuto connettivo fibroso, simili ai tendini, che connettono i capi articolari.
Vengono distinti in bianchi e gialli a seconda della quantità di fibre elastiche.

Tipi di diartrosi

Le diartrosi vengono classificate in base alla forma dei capi articolari. Si distinguono:

  • enartrosi, se i capi articolari hanno forma di sfera piena e sfera cava (art. scapoloomerale). Teoricamente permettono tutti i movimernti
  • condilartrosi, se i capi articolari hanno forma di condili e cavità condiloidea (art. occipitoatlantoidea). Permettono movimenti di flessione ed estensione
  • ginglimi, se i capi articolari hanno forma di cilindro pieno e cilindro cavo. Vengono distinti in ginglimo angolare o troclea se l’asse del cilindro è perpendicolare all’asse dell’osso (art. omeroradioulnare) e ginglimo laterale o trocoide se l’asse del cilindro è parallelo all’asse del cilindro (art. atlantoepistrofeica)
  • artrodie, se i capi articolari sono pianeggianti

Tipi di diartrosi

Artrodia
Enartrosi
Condilartrosi
Ginglimo


Anfiartrosi

Le anfiartrosi sono articolazioni con caratteristiche intermedie tra le sinartrosi e le diartrosi. Presentano tessuto interposto e residuo di cavità articolare o capsula articolare (art. sacroiliaca).

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion