Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Scala » 9.Muscoli pellicciai e muscoli scheletrici della testa, del collo, del dorso, del torace e dell'addome


Muscoli pellicciai

I muscoli vengono divisi in:

  • muscoli pellicciai
  • muscoli scheletrici

I muscoli pellicciai sono muscoli laminari contenuti nello sdoppiamento della fascia sottocutanea. Vengono divisi in:

  • pellicciai del capo
  • pellicciai del collo
  • pellicciai della spalla
  • pellicciai del tronco

Hanno il compito di far muovere la pelle.

Muscoli pellicciai del cavallo

Muscoli pellicciai del cavallo


Muscoli pellicciai del cavallo

Muscoli pellicciai del cavallo

Muscoli pellicciai del cavallo


Muscoli scheletrici

I muscoli scheletrici prendono rapporto con le loro estremità con lo scheletro.
Vengono distinti in:

  • muscoli del capo
  • muscoli del collo
  • muscoli del del dorso
  • muscoli del torace
  • muscoli dell’addome
  • muscoli della coda
  • muscoli degli arti anteriori e posteriori
Muscoli scheletrici del cavallo

Muscoli scheletrici del cavallo


Muscoli scheletrici del bovino, del cane e del suino

Muscoli scheletrici del bovino

Muscoli scheletrici del bovino

Muscoli scheletrici del cane

Muscoli scheletrici del cane

Muscoli scheletrici del suino

Muscoli scheletrici del suino


Muscoli masticatori del cavallo

Muscoli del capo

I Muscoli masticatori muovono la mandibola e comprendono:

  1. m. massetere (M. masseter), va dall’arcata zigomatica alla fossa masseterina della mandibola
  2. m. temporale (M. temporalis)
  3. mm. pterigoideo laterale e mediale (Mm. pterygoideus lateralis et medialis)
  4. m. digastrico (M. digastricus) della mandibola
Muscoli del capo

Muscoli del capo

Muscoli del capo

Muscoli del capo


Muscoli del collo del cavallo

I Muscoli del collo sono composti dai seguenti muscoli lateroventrali superficiali:

  1. m. sternocefalico (M. sternocephalicus), va dall’estremità anteriore dello sterno all’angolo della mandibola, è un flessore della testa
  2. m. brachiocefalico (M. brachiocephalicus), va dalla tuberosità deltoidea dell’omero alla regione occipitale, è un flessore della testa
  3. m. omotrasversario (M. omotransversarius), va dalla spina della scapola all’ala dell’atlante, sposta lateralmente il collo
  4. mm. pretracheali:
  5. m. sternoioideo (M. sternohyoideus)
  6. m. sternotiroideo (M. sternothyroideus)
  7. m. omoioideo (M. homohyoideus)
Muscoli del collo del cavallo

Muscoli del collo del cavallo


Muscoli del dorso del cavallo

I Muscoli del dorso sono composti dai seguenti muscoli spinoappendicolari:

  • m. grande dorsale (M. latissimus dorsi), laminare, origina dal legamento sopraspinoso e da processi spinosi delle vertebre toraciche e termina sul tubercolo del grande rotondo dell’omero, è un flessore del braccio
  • m. trapezio (M. trapezius), laminare, origina dalla corda del legamento nucale (porzione cervicale) e dal legamento sopraspinoso delle vertebre toraciche (porzione toracica) e termina sulla spina della scapola, è abduttore della scapola
  • m. romboide (M. rhomboidus), laminare, origina dalla corda del legamento nucale e termina sulla cartilagine soprascapolare, fissa la scapola al tronco
Muscoli del dorso del cavallo

Muscoli del dorso del cavallo

Muscoli del dorso del cavallo

Muscoli del dorso del cavallo


Azione dei muscoli del collo e del dorso

Azione dei muscoli del collo e del dorso

Azione dei muscoli del collo e del dorso


Diaframma

E’ una lamina muscoaponeurotica interposta tra le cavità toracica e addominale. Presenta la porzione aponeurotica al centro (centro tendineo) e quella muscolare in periferia. La porzione muscolare comprende 3 parti:

  • lombare
  • costale
  • sternale

La parte lombare è la più sviluppata ed è costituita da due pilastri (dx e sx).

Il centro tendineo presenta due aperture o iati (esofageo e aortico).

Diaframma

Diaframma


Muscoli ventrolaterali dell’addome

I muscoli ventrolaterali dell’addome sono i seguenti:

  • m. obliquo esterno (M. obliquus externus abdominis), piatto, assai largo e irregolarmente triangolare, modellato sulla convessità della parete addominale. Conprende due porzioni continue: una dorso-craniale, carnosa, ed una ventro-caudale, aponeurotica. Origina con la porzione carnosa dall’ipocondrio e i fasci muscolari, paralleli si dirigono obliquamente in senso ventro-caudale, coperti dalla porzione aponeurotica. La porzione aponeurotica prima di entrare nella costituzione della linea alba forma l’anello inguinale superficiale
  • m. obliquo interno (M. obliquus internus abdominis), largo, origina a raggiera dalla regione lombare, coperto dal muscolo obliquo esterno, si dirige in senso cranio-ventrale. Prima di entrare nella costituzione della linea alba, delimita il canale inguinale. Inoltre, nel maschio costituisce il m cremastere
  • m. trasverso (M. transversus abdominis), piatto, origina dalle ultime coste e dai processi costiformi delle vertebre lombari e termina sulla linea alba
  • m. retto dell’addome (M. rectus abdominis), lamina muscolare poligastrica che origina dallo sterno e termina sul margina craniale del pube
Muscoli ventrolaterali dell’addome

Muscoli ventrolaterali dell'addome


Canale inguinale

A=anello inguinale interno
B=anello inguinale esterno

A=anello inguinale interno B=anello inguinale esterno


Linea bianca (Linea alba)

E’ una laminetta fibrosa, mediana ed impari, estesa dalla cartilagine xifoidea della sterno al margine craniale dei due pubi. La linea alba, ricevendo l’inserzione delle formazioni fibrose di tutti i muscoli della parete ventrale dell’addome, costituisce, in qualche modo, la terminazione comune di tutti questi muscoli.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion