Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Scala » 15.Splancnologia


Visceri I

Sono gli organi contenuti nelle grandi cavità (toracica, addominale e pelvica) del corpo animale.
Possono essere di due tipi:

  1. visceri pieni
  2. visceri cavi

Visceri pieni
Sono costituiti dalla capsula e dallo stroma connettivale, che racchiudono il parenchima. La capsula e lo stroma connettivale rappresentano l’impalcatura dei visceri, che da forma e consistenza all’organo. Il parenchima è la componente caratteristica dell’organo. Varia da organo ad organo, può avere un’organizzazione diversa a seconda dell’organo preso in esame (parenchima renale, parenchima epatico, parenchima lienale).

Visceri II

Visceri cavi
Presentano le pareti costituite da più strati o tuniche disposte concentricamente. Le tuniche procedendo dall’interno verso l’esterno:

  • la tunica mucosa
  • la tunica sottomucosa
  • la tunica muscolare
  • la tunica sierosa

La tunica mucosa o mucosa riveste internamente i visceri cavi. E’ costituita da:

  • strato epiteliale
  • strato connettivale o lamina propria
  • a volte dalla muscularis mucosae o strato muscolare

Lo strato epiteliale varia da viscere a viscere a seconda della funzione svolta. Può essere costituito da un epeitelio semplice, da un epitelio pseudostratificato, da un epitelio pavimentoso stratificato o da un epitelio di transizione.

Visceri III

Generalmente l’epitelio della mucosa è un epitelio ricco di ghiandole o epitelio ghiandolare. Le ghiandole possono essere situate a livello della mucosa o spingersi fino alla sottomucosa (ghiandole parietali). A volte, le ghiandole sono molte voluminose per cui non possono essere contenute nello spessore della parete del viscere cavo; si portano al di fuori del viscere pur essendo in collegamento con l’organo mediante uno o più condotti escretori. Queste ghiandole sono dette extraparietali (fegato e pancreas).
Lo strato connettivale o lamina propria è costituito da tessuto connettivo denso ricco di vasi sanguigni e linfatici. Sostiene e nutre l’epitelio.
Lo strato muscolare della mucosa o muscularis mucosae è costituito da lacinie di fibrocellule muscolari liscie. Favorisce la formazione di pieghe o estroflessioni della mucosa e la progressione del materiale assorbito dalla mucosa.

Visceri IV

La tunica sottomucosa o sottomucosa: è costituita da tessuto connettivo lasso, ricco di vasi sanguigni e fibre nervose, che possono formare il plessso sootomucoso. Generalmente la sottomucosa è presente in quei visceri che possono formare all’interno delle pieghe (intestino).

La tunica muscolare è costituita da fibrocellule muscolari liscie disposte in due strati:

  • esterno, con fibrocellule muscolari ad andamento longitudinale
  • interno, con fibrocellule muscolari ad andamento circolare

Lo strato circolare interno a volte può formare sfinteri.

Nello spessore della tunica mucosa può essere presente un plesso nervoso costituito da fibre nervose e da cellule nervose (plesso mioenterico).

La tunica sierosa o la tunica avventizia rappresentano le tuniche più esterne e sono date da una sierosa (generalmente peritoneo) o da tessuto connettivo aereolare (avventizia).

Organizzazione di un viscere cavo


Mucosa e sottomucosa di un viscere cavo


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion