Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giovanni Vesce » 26.Anestesia dei ruminanti


Aspetti economici

  • Valore del soggetto ?
  • Indicazioni dell’anestesia ?
  • Tempi di sospensione degli anestetici ?

Temperamento

  • Indole tranquilla!
  • Carattere mite!
  • Addomesticati = Flight > Fight!
  • Selvatici = Flight or Fight!

Problemi

Dalla nascita alla morte: mai in decubito laterale!

  1. Aumento della pressione intra-addominale e sul diaframma;
  2. Depressione respiratoria + decubito laterale = ipoventilazione;
  3. Timpanismo = aumento della pressione intra-addominale;
  4. Rigurgito ruminale = rischio di bronco-polmonite ab ingestis;
  5. Scialorrea e aspirazione = rischio di bronco-polmonite ab ingestis
  6. Vitelli sotto i 4 mesi = insufficiente metabolismo dei barbiturici.

Timpanismo

  • Fermentazione continua… Anestesia
    • Atonia del complesso gastrico
    • Accumulo di gas per arresto dell’eruttazione
  • Effetti
    • Ridotta capacità polmonare
    • Inefficienza cardiocircolatoria
  • Terapia
    • Sonda ruminale
    • Ruminocentesi
    • Evitare l’N2O

Rigurgito

Prevenzione

  • Digiuno di 18 – 24 ore.
  • senza acqua per 6 ore.
  • Posizionamento sternale o costoaddominale.
  • Cuscino sotto il collo per tenere l’esofago più alto del cardias.
  • Testa declive per drenare la saliva.

Rigurgito

Complicanze

Terapia della B.P. ab ingestis:

  • Intubazione oro-tracheale
  • Somministrazione di O2
  • Ventilazione assistita
  • Desametazone / betametsone

Scialorrea

Fluotano = 24 ml/min; Etere etilico 78 ml/min;

Antisialogoghi = secrezioni più viscide!!

Effetti

  • Disidratazione
  • Acidosi metabolica (alta percentuale di bicarbonato)
  • Bronco polmonite ab ingestis (aspirazione)
  • Scivoloni!!! (pericolo se spillata sul pavimento)
  • Terapia
    • Raccogliere la saliva e somministrarla dopo il risveglio mediante sonda esofagea
    • Somministrare NaOHCO3 o Ringer lattato

Premedicazione

  • Anticolinergici non indispensabili (scarso tono vagale, molta scialorrea);
  • Sedativi non indispensabili (risveglio tranquillo);
  • Sogetti nervosi o selvatici = Tranquillanti! (Contenimento fisico = traumi o shock)

Fenotiazine

  • Clorpromazina 1 mg/kg
  • Acetilpromazina (0,03 mg/kg) > rischio di rigurgito.
  • Propionilpromazina 0,05 – 0,1 mg/kg.
  • Promazina 1 – 2 mg/kg

Alfa-2 Agonisti

XILAZINA, DETOMIDINA, MEDETOMIDINA

Ruminanti = più sensibili > Equini > Carnivori

All’azione degli α2 agonisti

Effetti: grave ipossiemia non elucidata

Xilazina

  • Bovini: 0,05 – 0,3 mg/kg
  • Ovini: < 0,1 mg/kg
  • Caprini : < 0,05 mg/kg

Antagonismo con Yohimbina o Atipamezolo (antagonizzabile in parte anche la Xilazina)

Xilazina Detomidina, Medetomidina

Xilazina: 0,1 mg/kg /e.v. oppure…

Detomidina: 0,005 mg/kg /e.v. oppure…

Romifidina: 0,04 mg/kg /e.v.

+

Ketamina : 2 mg/kg/e.v.

Somministrare lentamente (in 60-90′) l’α2 , attendere l’atassia, quindi somministrare la Ket. In bolo!

Benzodiazepine

  • Diazepam da solo nelle capre (0,25-0,5 mg/kg)
  • Diazepam+Xilazina negli altri (0,05-0,1 mg/kg)

Induzione

  • Tiobarbiturici
    • Tiopentale Na come in tutte le specie;
    • Dose ad effetto;
    • Metabolismo lento nei vitelli;
  • Propofolo
    • Buono nei piccoli ruminanti (Induzione = 5 mg/kg)
      • (Mantenimento = 3,5 mg/kg)
  • Etere Guaiacolglicerico
    • Nei grossi ruminanti;

Cicloexilamine

  • Ketamina dopo Xilazina/Diazepam 2 – 5 mg/kg e.v.
  • Intubazione agevole
  • Rigurgito improbabile
  • Zoletil: Caprini e selvatici

Saffan

Buono nei piccoli ruminanti (non cumulativo)

  • Induzione = 3 mg/kg
  • Mantenimento = 0,2 – 0,25 mg/kg/min

Intubazione

Grandi Ruminanti: = metodo palpatorio

Piccoli Ruminanti: = visualizzazione possibile

Mantenimento

  • Triple drip
  • Ketamina
  • Saffan (nei piccoli ruminanti)
  • Per via inalatoria: (risveglio rapido)

Monitoraggio

  • Via aerea!!!
  • T. P. R. Come per le altre specie
  • P.a.Id
  • Ematosi = saturimetria
  • Ventilazione = E.T. CO2

Risveglio

  • Rischi analoghi alle altre specie + rigurgito!
  • Risveglio tranquillo
  • Estubare con “cuffia semigonfia”
  • … dopo posizionamento sternale
  • Ipotermia nei piccoli ruminanti

Analgesia

  • Antinfiammatori non steroidei
    • Flunissina 2 mg/kg;
  • Oppiacei > motilità intestinale
    • morfina 10 mg/soggetto
    • Buprenorfina = 10 mg/soggetto

Anestetici Locali

I Ruminanti hanno buoni requisiti per le tecniche di Analgesia Loco-Regionale:

  • Le più comuni procedure sono adatte a tali tecniche
  • Collo, torace e addome = blocco paravertebrale
  • Distretti distali degli arti: tecnica di Bier
  • Ostetricia, perianale e coda: A. epidurale
  • Chirurgia Superficiale = infiltrazione locale

Decornuazione (n. cornuale)

Bovini = 10 ml (2% Lidoc.) per lato;

Capre = innervazione più ampia (intervento più difficile che nei bovini)

Capretti = soggetti piccoli (iperdosaggio facile)

Narcosi = Tiopentale, Saffan, Propofolo, Alotano

(Evitare xilazina e anest. Locale)

Blocco Para-Vertebrale

Iniettare a metà tra il processo spinoso ed il trasveso n° due metameri prima e uno dopo!

  • Blocco Epidurale: (lidocaina 2%)
    • Grandi ruminanti = 20-50 ml
    • Piccoli ruminanti = 1 ml/5 kg
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion