Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Laura Manna » 5.Test diagnostici per la valutazione del sistema


Segni e reperti clinici delle malattie del sistema epatobiliare

Generali, aspecifici:

  • Anoressia;
  • segni di depressione;
  • letargia;
  • perdita di peso;
  • dimensioni corporee ridotte;
  • mantello rado e non curato;
  • nausea, vomito;
  • diarrea;
  • disidratazione.

Segni e reperti clinici delle malattie del sistema epatobiliare

Maggiormrnte specifici, ma non patognomonici:

  • Aumento di volume dell’addome (organomegalia, versamento o ipotonia muscolare);
  • ittero, iperbilirubinuria, feci acoliche;
  • encefalopatia epatica;
  • alterazioni comportamentali, aggressività,isteria;
  • movimenti di maneggio, atassia, barcollamenti, disorientamento, movimenti compulsivi;
  • tremori;
  • crisi convulsive generalizzate;
  • coma;
  • coagulopatie;
  • polidipsia, poliuria.

Approccio diagnostico (esami di più facile esecuzione)

Esame emocromocitometrico completo;
Profilo biochimico del siero (con profilo coagulativo);
Analisi delle urine;
Caratterizzazione di eventuale versamento;
Esame delle feci;
Esame radiografico in bianco, ecografia;
Biopsia epatica (!!!!!?).
World small animal vetrinary Association

Sistema epato-biliare: test diagnostici

Alcune malattie epatobiliari sono caratterizzate da scarse modificazioni dell’attività enzimatica accompagnate da alterazioni funzionali gravi, mentre altre presentano attività enzimatiche alterate e indici funzionali nella norma.

Affezione epatocellulare primaria, biliare primaria, mista.

Distinguere EPATOPATIA da INSUFFICIENZA EPATICA.

Insufficienza epatica non è sinonimo di irreversibilità.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO:

Alterazioni eritocitarie microcitosi, normocromie o lievi ipocromie, anemie, acantociti, leptociti, eritrociti a bersaglio, eritrociti frammentati, schistociti, eritrociti nucleati;

Alterazioni leucocitarie variabili;

Trombocitopenie.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Esami per il danno epatocellulare:

  • Enzima fuoriuscito dal compartimento cellulare
    • ALT
    • AST
  • Enzima di induzione
    • ALP
    • GGT

Esami per la funzione epatica:

  • Bilirubina
  • acidi biliari
  • ammoniaca

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

ENZIMI SIERICI
ALT e AST indicatori di danno

  • Valori normali non escludono epatopatie anche gravi;
  • Contenuti nel citoplasma (ALT) e nei mitocondri (AST) degli epatociti;
  • ALT è più specifico di epatopatia;
  • AST presente anche nel cuore e nel muscolo;
  • L’entità dell’aumento di attività enzimatica rispecchia;
  • l’estensione ma non la reversibilità della lesione epatocellulare;
  • Aumenti di due-tre volte associati a danno lieve;
  • Aumenti di cinque-dieci volte associati a danno moderato;
  • Aumenti superiori a dieci volte associati a danno grave;

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

ENZIMI SIERICI
Fosfatasi alcalina e γGT
risposta a stimolazione enzimatica;
associati alle membrane;
La ritenzione di bile aumenta la produzione;
fosfatasi alcalina presente negli osteoblasti, mucosa intestinale, corteccia surrenale, placenta;
Nei soggetti adulti sani la sua attività è dovuta solo al fegato;
Farmaci anticonvulsivanti e corticosteroidi provocano aumenti (fino a 100 volte) della AP e meno delle γGT.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Bilirubina
L’iperbilirubinemia è legata ad aumento della produzione o diminuita escrezione.
Quasi tutte le patologie accompagnate da iperbilirubinemia presentano un aumento di entrambe le frazioni.
Emoglobina

biliverdina

bilirubina

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

ACIDI BILIARI pre e post prandiali.
Un aumento è legato a disfunzioni della secrezione nella bile, del loro ritorno al fegato per via portale o mancata ricaptazione epatocellulare.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Acidi biliari test molto sensibile con specificità variabile.

  • Prelievo di 3ml di sangue a digiuno di 12 ore senza anticoagulante
  • Piccola quantita di alimento
  • Prelivo di 3 ml i sangue dopo 2 ore
  • Separare il siero Si può refrigerare il campione per qualche giorno o congelarlo per un tempo indeterminato.

Acidi biliari l’entità dell’aumento è proporzionale alla gravità ma non alla reversibilità.
La presenza di shunt-portosistemici causa aumento soprattutto dei post-prandiali.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Ammoniemia non viene eseguito di routine.
È indicato in presenza di sintomi compatibili con encefalopatia epatica;
Provette eparinizzate, plasma centrifugato e separato entro 30 minuti;
Nel gatto il plasma può essere congelato per 48 ore, nel cane l’esame va eseguito subito entro 30 minuti;
Digiuno di 6 ore;
Valori normali: cane<100μg/dl, gatto <90μg/dl.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Composto → Condizioni associate all’aumento dei valori

Biluribina

  • Colestasi
  • Riduzione della massa epatica
  • Malattia emolitica

Acidi biliari

  • Insufficenza della circolazione portale
  • Riduzione della massa epatica
  • Patologia colestasica

Ammoniaca

  • Insufficenza della circolazione portale
  • Riduzione della massa epatica

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Albumina emivita di 8-10 giorni, prodotta solo dal fegato.
Escludere altre cause di ipoproteinemia: Ridotta produzione, sequestro, aumento delle perdite, aumento delle globuline.
L’ipoalbuminemia si manifesta se c’e’ una perdita dell’80% degli epatociti.
BUN
Ridotta produzione epatica.
Scarso apporto proteico.
Anoressia, diete ipoproteiche.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Colesterolo
Ipercolesterolemia in gravi forme di colestasi con alterazione dell’escrezione di colesterolo nella bile e rigurgito nel circolo ematico;
Ipocolesterolemia in malattie epatocellulari croniche o shunt portosistemici congeniti.
Glicemia
Si presenta quando solo il 20% degli epatociti è funzionale;
Rappresenta un evento terminale;
Perdita della funzione enzimatica gluconeogenica e glicolitica.

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Analisi delle urine: bilirubinuria eccessiva in cani non affetti da emolisi o bilirubinuria nel gatto;

Esame delle feci: feci acoliche (colestasi) o arancioni (emolisi);

Profilo coagulativo: PT, APTT, fibrinogeno, FDP;

Paracentesi addominale in presenza di ascite;

Esami sierologici (ehrlichiosi, leishmaniosi, filariosi, leptospirosi, FIP).

Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Elenco dei test di laboratorio di importanza primaria e secondaria nelle diagnosi delle affezioni epatobiliari.

Elenco dei test di laboratorio di importanza primaria e secondaria nelle diagnosi delle affezioni epatobiliari.


Sistema epato-biliare: test diagnostici (segue)

Elenco dei test di laboratorio di importanza primaria e secondaria nelle diagnosi delle affezioni epatobiliari.

Elenco dei test di laboratorio di importanza primaria e secondaria nelle diagnosi delle affezioni epatobiliari.


Affezioni epatobiliari clinicamente significative


Affezioni epatobiliari clinicamente significative (segue)

Primitive

Rare

Gatto

  • Epatopatia indotta da farmaci o da sostanze tossiche;
  • Cisti epatiche o biliari;
  • Trematodi epatici (eccetto che  nel gatto predatore della Florida);
  • Neoplasie.

Cane

  • Epatite infettiva canina;
  • Cisti epatiche;
  • Amiloidosi;
  • Colangiolite distruttiva;
  • “Insufficienza epatica fulminante”.

Affezioni epatobiliari clinicamente significative (segue)

Secondarie

  • Gatto
    • Leptospirosi
  • Cane
    • Amiloidosi

I materiali di supporto della lezione

world small animal

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion