Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giuseppe Borzacchiello » 13.Mastocitoma


Introduzione

Non classificati come rotondocellulari nello schema WHO:

  • Istiocitoma;
  • Linfoma;
  • Mastocitoma,
  • TVT;
  • Plasmocitoma.

Mastocitoma cane

Il mastocitoma è un tumore molto frequente nel cane (7-21% dei tumori cutanei) e comune nel gatto (2-15% dei tumori cutanei).

Si calcola un’incidenza di ca. 100 casi/100.000 cani.

Prende origine dai mastociti – cellule presenti nel derma, app. respiratorio e digerente – intervengono durante la flogosi rilasciando sostanze vasoattive (istamina,serotonina, etc.).

Razze più frequentemente colpite: Boxer; Carlino; Boston Terrier; Bulldog.

Mastocitoma eziopatogenesi

La maggior parte dei mastocitomi è associata alla mutazione di un recettore ad attività tirosin-chinasica: c-Kit.

C-Kit è mutato (m. puntiformi somatiche) in molti mastocitomi per cui, attivandosi in maniera anomala, determina un aumento della cascata dei segnali proliferativi.

IMPORTANTE: ai fini della terapia.

Schema attività recettori TK


Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

Nella maggior parte dei casi i pazienti sono riferiti per una massa cutanea o sottocutanea singola o multipla (Boxer;carlino e shar-pei) … tuttavia la presentazione clinica è molto varia.

Le localizzazioni più comuni sono rappresentate dalla cute del tronco (50-60%), estremità degli arti (25-40%) e regione testa collo (10%).Scroto, perineo e coda sono localizzazioni meno frequenti.

Negli shar-pei si osserva con una certa frequenza un notevole rigonfiamento degli arti con conseguente deformazione.

Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

I proprietari riferiscono talvolta che i noduli aumentano e diminuiscono di dimensioni. Tipico è il segno di Darier, ossia l’orticazione indotta dal medico con lo sfregamento del nodulo.

Ulcerazione,eritema, prurito, alopecia, edema si accompagnano a mastocitoma che non sempre viene riconosciuto – misdiagnosi:cellulite, lipoma etc.

Mct aggressivo caratteristiche:

crescita rapida – infiammazione – ulcerazione – infiltrante localmente

Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

Segni sistemici relativi al rilascio di mediatori.

Ulcere gastrointestinali: per il rilascio di istamina e stimolazione dei recettori gastrici H2.

“Flushing syndrome”

Collasso

Shock anafilattico

Mastocitoma cane:  percorso diagnostico

Esame citologico

Efficace nel diagnosticare > 90% dei Mct.

L’aspetto citologico è tipico: presenza di cellule tonde con numerosi granuli intracitoplasmatici e granulociti eosinofili.

Mastocitoma cane: citopatologia

Presenza di cellule rotonde con numerosi granuli intracitoplasmaticipre

Presenza di cellule rotonde con numerosi granuli intracitoplasmaticipre


Mastocitoma cane: citopatologia

Presenza di cellule tonde con granuli intracitoplasmatici

Presenza di cellule tonde con granuli intracitoplasmatici


Mct cane: percorso diagnostico e stadiazione

Valutazione clinica se MCT singolo o multiplo e FNA nodulo

1.Valutazione clinica dei linfonodi regionali ed event. FNA

Attenzione:

  • la presenza di mastociti nei lnf può essere normale a causa dei fenomeni di chemiotassi;
  • bisogna valutare attentamente la presenza di cellule ANORMALI o sottoforma di aggregati.

Mct cane: percorso diagnostico e stadiazione

Valutazione clinica se MCT singolo o multiplo e FNA nodulo

1.Valutazione clinica dei linfonodi regionali ed event. FNA

2. Valutazione infiltrazione midollo osseo (biopsia)

3. Ecografia addominale e FNA milza e fegato

Effettuare sempre esame istologico e relativo grado.

Mastocitoma cane: cenni di terapia

Mct biopsia istologico

Mct I/II grado

E’ possibile l’escissione chirurgica con margini ampi?

NO

  • Radioterapia o
  • Chemioterapia o
  • Terapia palliativa

SI

  • Escissione chirurgica ampia fino ai margini ed istologico
    • Follow up

Mastocitoma cane – cenni di terapia

Mct biopsia istologico
Mct II/III grado

E’ possibile l’escissione chirurgica con margini ampi?

NO

  • Radioterapia o
  • Chemioterapia o
  • Terapia palliativa

SI

  • Escissione chirurgica ampia fino ai margini ed istologico x conferma del grado
    • Chemioterapia o Radioterapia

Mct cane –stadiazione

STADIO I Mct singolo – no coinvolgimento lnf

STADIO II: Mct singolo o multiplo con interessamento dei lnf. regionali

STADIO III: Mct infiltrante +/- interessamento lnf.

STADIO IV: Mct con coinvolgimento metastatico linfonodale, midollo osseo e sangue

Mastocitoma gatto: generalità

Sono neoplasie meno comuni rispetto al cane ed hanno un comportamento meno aggressivo.

Si presentano più comunemente come noduli alopecici singoli o multipli.

Difficilmente metastatizzano.

Trattamento di elezione è la chirurgia ad ampi margini.

E’ importante la classificazione istologica: i mct “compatti” hanno una prognosi più favorevole e sono poco invasivi mentre i mct “diffusi” , meno comuni rispetto ai precedenti, possono dare metastasi locoregionali.

Mastocitoma splenico felino: generalità

Mct più frequente nel gatto (> 85% Mct viscerali).

Comportamento aggressivo, sedi principali di metastasi sono: polmoni, linfonodi, midollo osseo.

Sintomi: generali relativi ad un disturbo gastroenterico e presenza di eventuali ulcere per rilascio di mediatori – tipica è la splenomegalia da approfondire con esame ecografico (esame FNA).

Trattamento di elezione è la splenectomia da associare o meno a chemioterapia.

I materiali di supporto della lezione

Marconato, Del Piero: Oncologia medica dei piccoli animali, Poletto editore

Romanelli: Oncologia del cane e del gatto, Elsevier Masson

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion