Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giuseppe Borzacchiello » 13.Mastocitoma


Introduzione

Non classificati come rotondocellulari nello schema WHO:

  • Istiocitoma;
  • Linfoma;
  • Mastocitoma,
  • TVT;
  • Plasmocitoma.

Mastocitoma cane

Il mastocitoma è un tumore molto frequente nel cane (7-21% dei tumori cutanei) e comune nel gatto (2-15% dei tumori cutanei).

Si calcola un’incidenza di ca. 100 casi/100.000 cani.

Prende origine dai mastociti – cellule presenti nel derma, app. respiratorio e digerente – intervengono durante la flogosi rilasciando sostanze vasoattive (istamina,serotonina, etc.).

Razze più frequentemente colpite: Boxer; Carlino; Boston Terrier; Bulldog.

Mastocitoma eziopatogenesi

La maggior parte dei mastocitomi è associata alla mutazione di un recettore ad attività tirosin-chinasica: c-Kit.

C-Kit è mutato (m. puntiformi somatiche) in molti mastocitomi per cui, attivandosi in maniera anomala, determina un aumento della cascata dei segnali proliferativi.

IMPORTANTE: ai fini della terapia.

Schema attività recettori TK


Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

Nella maggior parte dei casi i pazienti sono riferiti per una massa cutanea o sottocutanea singola o multipla (Boxer;carlino e shar-pei) … tuttavia la presentazione clinica è molto varia.

Le localizzazioni più comuni sono rappresentate dalla cute del tronco (50-60%), estremità degli arti (25-40%) e regione testa collo (10%).Scroto, perineo e coda sono localizzazioni meno frequenti.

Negli shar-pei si osserva con una certa frequenza un notevole rigonfiamento degli arti con conseguente deformazione.

Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

I proprietari riferiscono talvolta che i noduli aumentano e diminuiscono di dimensioni. Tipico è il segno di Darier, ossia l’orticazione indotta dal medico con lo sfregamento del nodulo.

Ulcerazione,eritema, prurito, alopecia, edema si accompagnano a mastocitoma che non sempre viene riconosciuto – misdiagnosi:cellulite, lipoma etc.

Mct aggressivo caratteristiche:

crescita rapida – infiammazione – ulcerazione – infiltrante localmente

Mastocitoma cane: presentazioni cliniche

Segni sistemici relativi al rilascio di mediatori.

Ulcere gastrointestinali: per il rilascio di istamina e stimolazione dei recettori gastrici H2.

“Flushing syndrome”

Collasso

Shock anafilattico

Mastocitoma cane:  percorso diagnostico

Esame citologico

Efficace nel diagnosticare > 90% dei Mct.

L’aspetto citologico è tipico: presenza di cellule tonde con numerosi granuli intracitoplasmatici e granulociti eosinofili.

Mastocitoma cane: citopatologia

Presenza di cellule rotonde con numerosi granuli intracitoplasmaticipre

Presenza di cellule rotonde con numerosi granuli intracitoplasmaticipre


Mastocitoma cane: citopatologia

Presenza di cellule tonde con granuli intracitoplasmatici

Presenza di cellule tonde con granuli intracitoplasmatici


Mct cane: percorso diagnostico e stadiazione

Valutazione clinica se MCT singolo o multiplo e FNA nodulo

1.Valutazione clinica dei linfonodi regionali ed event. FNA

Attenzione:

  • la presenza di mastociti nei lnf può essere normale a causa dei fenomeni di chemiotassi;
  • bisogna valutare attentamente la presenza di cellule ANORMALI o sottoforma di aggregati.

Mct cane: percorso diagnostico e stadiazione

Valutazione clinica se MCT singolo o multiplo e FNA nodulo

1.Valutazione clinica dei linfonodi regionali ed event. FNA

2. Valutazione infiltrazione midollo osseo (biopsia)

3. Ecografia addominale e FNA milza e fegato

Effettuare sempre esame istologico e relativo grado.

Mastocitoma cane: cenni di terapia

Mct biopsia istologico

Mct I/II grado

E’ possibile l’escissione chirurgica con margini ampi?

NO

  • Radioterapia o
  • Chemioterapia o
  • Terapia palliativa

SI

  • Escissione chirurgica ampia fino ai margini ed istologico
    • Follow up

Mastocitoma cane – cenni di terapia

Mct biopsia istologico
Mct II/III grado

E’ possibile l’escissione chirurgica con margini ampi?

NO

  • Radioterapia o
  • Chemioterapia o
  • Terapia palliativa

SI

  • Escissione chirurgica ampia fino ai margini ed istologico x conferma del grado
    • Chemioterapia o Radioterapia

Mct cane –stadiazione

STADIO I Mct singolo – no coinvolgimento lnf

STADIO II: Mct singolo o multiplo con interessamento dei lnf. regionali

STADIO III: Mct infiltrante +/- interessamento lnf.

STADIO IV: Mct con coinvolgimento metastatico linfonodale, midollo osseo e sangue

Mastocitoma gatto: generalità

Sono neoplasie meno comuni rispetto al cane ed hanno un comportamento meno aggressivo.

Si presentano più comunemente come noduli alopecici singoli o multipli.

Difficilmente metastatizzano.

Trattamento di elezione è la chirurgia ad ampi margini.

E’ importante la classificazione istologica: i mct “compatti” hanno una prognosi più favorevole e sono poco invasivi mentre i mct “diffusi” , meno comuni rispetto ai precedenti, possono dare metastasi locoregionali.

Mastocitoma splenico felino: generalità

Mct più frequente nel gatto (> 85% Mct viscerali).

Comportamento aggressivo, sedi principali di metastasi sono: polmoni, linfonodi, midollo osseo.

Sintomi: generali relativi ad un disturbo gastroenterico e presenza di eventuali ulcere per rilascio di mediatori – tipica è la splenomegalia da approfondire con esame ecografico (esame FNA).

Trattamento di elezione è la splenectomia da associare o meno a chemioterapia.

I materiali di supporto della lezione

Marconato, Del Piero: Oncologia medica dei piccoli animali, Poletto editore

Romanelli: Oncologia del cane e del gatto, Elsevier Masson

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion