Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Marco Russo » 2.Ciclo estrale nelle specie domestiche


Ciclo estrale

Perché si verificano i cicli estrali?

  • Alternative multiple alla gravidanza
  • Possibilità multiple di gravidanza

Ciclo estrale e ciclo mestruale

  • Entrambi sono cicli basati su ciò che possiamo “vedere”
    • mestruazione
    • estro
  • Mestruale – 50 : 50 luteale : follicolare
  • Mestruale – ovulazione a metà del ciclo (giorno 14)

Stagionalità del ciclo estrale

Non tutte le specie animali presentano ciclicità sessuale durante l’intero arco dell’anno. In molti casi, la stagione influisce sulla presenza o meno di cicli estrali. E’ possibile distinguere specie a ciclicità:

  • continua
  • stagionale

A seconda che durante ciascun periodo fertile si verifichino uno o più cicli, distinguiamo specie:

  • monoestrali
  • poliestrali

Fasi e stadi


Fasi e stadi

Il ciclo estrale

Il ciclo estrale


Fasi del ciclo estrale

  • Follicolare
    • Struttura dominante – follicolo preovulatorio
    • Estradiolo – ormone dominante
    • 25-33% del ciclo
    • Finisce con l’ovulazione
  • Luteale
    • corpo luteo – struttura dominante
    • Progesterone – ormone dominante
    • 66-75% del ciclo

Fase follicolare

  • Comincia con l’inizio della pubertà o con la regressione del corpo luteo nelle femmine cicliche
  • Si verifica in contemporanea con le ultime fasi dello sviluppo del follicolo ovarico
  • Gli estrogeni sono l’ormone principale
  • Finisce con l’inizio dell’estro

Fase luteale

  • Dall’ovulazione fino alla regressione del corpo luteo
  • Può essere a sua volta divisa in stadi:
    • Iniziale – formazione del corpo emorragico e sua evoluzione in corpo luteo
    • Media – Piena funzionalità del corpo luteo con produzione di progesterone
    • Tardivo – Ultimi giorni di funzionalità del CL in animali non gravidi

Proestro

  • E’ il periodo di accrescimento del follicolo che precede l’ovulazione
  • Regressione del CL (meccanismo contro corrente)
  • Crescita dei follicoli
  • Aumento delle concentrazioni di estrogeni
  • Aumento di volume dell’utero

Estro

  • Estro o Calore
  • E’ il periodo delle manifestazioni sessuali, vagina e vulva edematose e cervice rilassata
  • I Follicoli sono alle massime dimensioni
  • Picchi di LH & FSH
  • Ovulazione – cavalla, scrofa (variabile)

Metaestro

  • Metaestro o “dopo l’estro”
  • Ovulazione – bovina, ovicaprini
  • LH, Estrogeni & P4 – basse concentrazioni
  • Momentaneo incremento di FSH
  • Inizia la formazione del CL: le cellule epiteliali del follicolo che ha ovulato si ipertrofizzano e si trasformano in luteiniche dando luogo al formarsi del corpo luteo

Ovulazione

  • Stimolo – picco di LH (FSH ?)
  • Cascata di eventi >> erosione della parete follicolare >> fuoriuscita delll’oocita >> ripresa della meiosi
  • Fuoriuscita di un oocita secondario e collasso del follicolo

Ovulazione


Diestro

  • Diestro o “tra gli estri”
  • Nelle specie poliestrali, è la fase tra due periodi successivi di calore
  • cervice chiusa, muscolatura uterina rilasciata
  • CL dominante; Progesterone elevato
  • Follicoli crescono a ondate (bovina)
  • Estrogeni variabili
  • Concentrazioni di LH e FSH irregolari (alternate)

Luteolisi

Meccanismo contro-corrente

  • Prostaglandine (PGF2a) secrete dall’utero
  • fuoriescono dalla vena utero-ovarica
  • scambio contro-corrente verso l’arteria ovarica
  • regressione del corpo luteo

Anaestro

  • E’ la fase di riposo sessuale che si verifica in alcuni periodi dell’anno nelle specie a ciclicità stagionale (monoestrali e poliestrali stagionali)
  • Funzione ovarica sospesa
  • Ormoni sessuali a livelli basali

Ciclo estrale nella bovina


Estro nella bovina

  • Poliestrale continua
  • Ciclo 21 gg
  • Estro 14-15 ore
  • Urinazione, leccamento, rifiuto del cibo, monta le compagne, muco, si lascia montare

Ciclo estrale nella cavalla


Estro nella cavalla

  • Poliestrale stagionale
  • Ciclo 21 gg
  • Estro 6 gg
  • Nervosismo, urinazione, esposizione clitoride

Ciclo estrale nella scrofa


Estro nella scrofa

  • Poliestrale continua
  • Ciclo 21 gg
  • Estro 2-3 gg
  • Immobilità (“riflesso di immobilità”), muco vulvare, netta esposizione genitali esterni
  • Importanti: pubertà, alimentazione, allevamento

Ciclo estrale negli ovicaprini


Estro negli ovicaprini

  • Poliestrale stagionale
  • Ciclo 17 gg (ma può essere molto più lungo: anche 54 gg)
  • Estro 1-2 gg
  • Cerca il maschio, movimento coda, belare
  • Importanti: razza, latitudine, allevamento, presenza del maschio

Estro nella cagna

  • Monoestrale stagionale
  • Un solo ciclo lungo 6 mesi (compresi metaestro e anaestro!)
  • Proestro ed estro hanno durata simile (3-9 gg il proestro e 8-9 gg, in media, l’estro)
  • Le manifestazioni estrali si presentano sia durante il proestro che l’estro: perdite di sangue d’origine vaginale, irrequietezza, attira i maschi
  • Accetta il maschio solo durante l’estro

Metaestro

  • La cagna è la specie domestica col metaestro più lungo (60-90 gg)
  • Durante questo periodo sono presenti alti livelli di progesterone, che si riducono lentamente
  • La presenza di alti livelli di progesterone favorisce l’insorgenza della pseudogravidanza, tipica di questa specie

Estro nella gatta

  • Poliestrale stagionale
  • Ovulazione provocata dal coito
  • Ciclo variabile: 16-22 gg a seconda della presenza o meno del coito
  • L’estro si interrompe dopo il coito, pertanto dura da un minimo di 4 ad un massimo di 10 gg
  • Agitazione, miagolii, strofinamenti, posizione di accettazione del maschio
  • I periodi fertili variano da soggetto a soggetto (di solito gennaio-marzo e luglio-settembre)

Estro nella coniglia

  • Poliestrale continua
  • Ovulazione provocata dal coito
  • Non esiste un vero ciclo estrale: la coniglia, anche se ha una predisposizione ad accettare il maschio ogni 4-5 giorni, è SEMPRE FERTILE
  • Se l’ovulazione non è fertile (ad esempio in caso di monta tra femmine), segue una pseudogravidanza (la femmina non accetta il maschio e si comporta come se fosse gravida) di circa 20 gg
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion