Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Natascia Cocchia » 5.Ipofertilità nella bovina da latte


Ipofertilità e Produzioni Bovina da latte

Una Bovina da latte in allevamento intensivo ha raggiunto livelli di produzione altissimi:
200 quintali in 305 giorni di lattazione.

Incremento ottenutosi negli corso degli ultimi 20 anni (pari a più di100Kg/anno) e contemporaneo al decremento dei tassi di fertilità.
Nel corso di tali 20 anni la selezione genetica degli animali da immettere in produzione è stata volta esclusivamente al carattere PRODUTTIVITA’.
Si è dunque ipotizzato che il decremento del fattore fertilità potesse essere legato a fattori genetici.
Ma se l’incremento della produttività è valso un grande beneficio economico parallelamente il decremento della fertilità è causa di enormi perdite.
Attualmente si sta attuando una selezione per caratteri funzionali (fertilità, efficienza gestionale ecc.) in modo da abbassare i costi fissi e trovare il giusto equilibrio tra produzione e riproduzione.

Ma, molto probabilmente più che a fattori genetici la vera causa di tale decremento della fertilità è dovuto agli eccessivi STRESSOR cui gli animali vengono sottoposti allo scopo di incrementarne le produzioni.

Richiami di Fisiologia

La VACCA è una specie poliestrale continua.

  • DURATA CICLO 20gg
  • ESTRO 15h
  • OVULAZIONE 12h dopo fine estro

Inseminazione Strumentale utile se effettuata 7-18h prima dell’ovulazione (cioè 15 ore circa dall’inizio estro).

In tale specie i SEGNI tipici dell’ESTRO sono: Labbra vulvari edematose, scolo mucoso vulvare, femmine che si montano, irrequietezza, inappetenza, camminano di più, ridotta produzione latte. In tale specie si riconoscono:

  • FOLLICOLOGENESI BASALE
    • gonadotropino indipendente;
    • norepinefrina, noradrenalina, acetilcolina;
    • peptideintestinale vasoattivo;
    • neuropeptide Y.
  • FOLLICOLOGENESI TONICA
    • gonadotropino dipendente;
    • follicoli di diametro >4mm.

Richiami di Fisiologia (segue)

La FOLLICOLOGENESI può essere suddivisa in tre fasi:

  1. RECLUTAMENTO
  2. SELEZIONE
  3. DOMINANZA

Fin dalla nascita esiste un pool di 150.000 follicoli primordiali di cui solo 100 circa ovulano in tutta la vita del soggetto…. ATRESIA per i restanti…

Innervazione Ovarica

Nella bovina innervazione adrenergica è molto sviluppata e l’innervazione simpatica amplifica l’effetto delle gonadotropine ed in associazione con LH induce maturazione ovocitaria.

Infertilità e produzione di latte

Che relazione c’è tra infertilità ed eccessiva produzione di latte?
L’ipofertilità non è una malattia ma è un SINTOMO:

  • Sintomo di sofferenza organica
  • Sintomo di stress

Il Periparto (periodo che va da 3 settimane prima e 3 settimane dopo il parto) è una fase del ciclo molto delicata caratterizzata da stress elevato per l’animale che risponde con una elevata liberazione ß-endorfine e subisce contemporaneamente una elevata produzione Prolattina.
STRESS = liberazione ß-endorfine

ß-endorfine = inibizione liberazione GnRH legandosi ai recettori-μ = Inibizione liberazione FSH-LH = Inattivazione proteina G no azione gonadotropine su ovaio.

PROLATTINA = ridotta liberazione GnRH

Infertilità e produzione di latte (segue)

Che relazione c’è tra infertilità ed eccessiva produzione di latte?

Diverse sono le cause di stress in tale fase nella bovina da latte in allevamento intensivo:

  1. Mungitura non sempre con una adeguata cura della ghiandola mammaria;
  2. Alimentazione spinta ma bilancio energetico negativo con disordini metabolici;
  3. Ambienti chiusi con una gestione del microclima non sempre adeguata;
  4. Sovraffollamento con accumulo deiezioni;
  5. Il tutto predispone lo sviluppo di patogeni e quindi la comparsa di problemi infettivi.

IL TUTTO SI TRADUCE IN STRESS → Lo stress si traduce in IPOFERTILITA‘.

Effetti dello Stress

Lo stress è una risposta adattativa a condizioni avverse e puo essere ACUTO o CRONICO.
Lo stress acuto induce la liberazione di Catecolamine.
Lo stress cronico di Glucocorticoidi.

Ma in entrambi i casi si avrà una possibile interazione tra asse ipotalamo ipofisi surrene ed asse ipotalamo ipofisi gonadi cui seguirà crescita irregolare del follicolo, innalzamento dei livelli ematici di progesterone con inibizione del picco di LH e con formazione di follicoli persistenti.

Effetti dello Stress (segue)

Vanno considerati altri fenomeni concomitanti con la fase del periparto che aggravano la situazione di stress:

  • Riduzione capacità immunitaria;
  • Alto tenore NEFA;
  • Steatosi epatica;
  • Liberazione citochine infiammatorie.

Alla Liberazione di citochine infiammatorie consegue:

  • Anoressia
  • Liberazione PGF2α;
  • Spike progesterone surrenalico;
  • Improvviso rilascio LH;
  • Danni epatici da accumulo che esitano in steatosi;
  • Ridotta capacità gluconeogenetica;
  • Maggiore catabolismo steroidi e con loro degli ormoni steroidei.

Prevenzione

Esiste una stretta interdipendenza fra benessere e fattori produttivi, riproduttivi e sanitari.
Le varie forme di stress influenzano negativamente l’efficienza riproduttiva, limitarle o ridurle consentirà di salvaguardare il benessere dell’animale e di massimizzare le produzioni aziendali con vantaggi per l’animale e per l’allevatore.

Sistemi di miglioramento:

  • Flushing;
  • Ventilazione;
  • Autoalimentatori;
  • Mungitura automatica;
  • Sistemi automatici per la rilevazione di mastiti;
  • Sistemi efficaci per la rilevazione dell’estro.

Sono tutti sistemi in grado di ridurre lo stress e di incrementare la fertilità negli allevamenti intensivi delle bovine da latte.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion