Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Lorella Severino » 1.Introduzione


Relazione tra Tossicologia e altre discipline

  • Botanica
  • Chimica
  • Biochimica
  • Fisiologia
  • Farmacologia
  • Patologia
  • Anatomia patologica
  • Clinica medica

Campi della tossicologia veterinaria

  • Tossicologia comparata
  • Tossicologia preventiva
  • Tossicologia ambientale
  • Tossicologia alimentare

Terminologia

  • La tossicologia è la scienza che studia gli effetti dannosi che una sostanza chimica, estranea all’organismo animale, provoca in organismi esposti.
  • Il tossico o veleno è una sostanza chimica, esogena, che penetrata nell’organismo per una qualsiasi via, è in grado di interferire con i processi fisiologici provocando gravi danni ad una o più funzioni organiche che possono esitare anche nella morte.
  • Agente tossico: sostanza tossica prodotta dall’uomo o sottoprodotto delle attività umane (es.. diossina).
  • Tossina: sostanza tossica di origine naturale, che ha origine cioè da processi biologici (fitotossine, zootossine, biotossine marine, tossine batteriche, micotossine).

Classificazione degli agenti tossici

In funzione:

  • Organo bersaglio (fegato, rene, sistema emopoietico)
  • Campo di impiego (pesticidi, solventi, additivi, ecc.)
  • Origine (vegetale o animale)
  • Effetti (cancro, mutazioni, danni epatici, ecc..)
  • Struttura chimica
  • Stato fisico (gas, polveri, liquidi)
  • Potenziale di tossicità (estremamente, molto o debolmente tossici)
  • Meccanismo d’azione

Caratterizzazione dell’esposizione

  • Vie di esposizione: orale, inalatoria, topica e parenterale (iatrogena)
  • Durata
  • Frequenza

Ogni sostanza chimica è virtualmente tossica in funzione della dose. “……dosis sola facit ut venenum sit” (Paracelso 1493-1541).

Ogni sostanza è tossica quando raggiunge una certa concentrazione nell’organismo e nel suo sito d’azione.

La concentrazione tossica può essere ottenuta in seguito ad una sola esposizione o in tempi più lunghi per esposizione ripetuta a piccole dosi.

Livelli operativi della Tossicologia

I LIVELLO

  • Dosi molto elevate
  • Tempo di esposizione molto breve (minuti, ore, giorni)
  • Fascia di popolazione interessata molto ridotta
  • Comparsa degli effetti?
  • Campo di attività? Tossicologia clinica o forense; Aspetti terapeutici

II LIVELLO

  • Dosi ridotte (ppm)
  • Tempo di esposizione superiore al I
  • Fascia di popolazione interessata maggiore rispetto al I
  • Campo di attività? Tossicologia del lavoro; Aspetti epidemiologici e preventivi

Livelli operativi della Tossicologia

III LIVELLO

  • Dosi molto basse (ppb, ppt)
  • Tempi di esposizione molto lunghi
  • Fascia di popolazione molto ampia
  • Campo di attività? Tossicologia ambientale; Criteri preventivi
  • Comparsa degli effetti?
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion