Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Lorella Severino » 1.Introduzione


Relazione tra Tossicologia e altre discipline

  • Botanica
  • Chimica
  • Biochimica
  • Fisiologia
  • Farmacologia
  • Patologia
  • Anatomia patologica
  • Clinica medica

Campi della tossicologia veterinaria

  • Tossicologia comparata
  • Tossicologia preventiva
  • Tossicologia ambientale
  • Tossicologia alimentare

Terminologia

  • La tossicologia è la scienza che studia gli effetti dannosi che una sostanza chimica, estranea all’organismo animale, provoca in organismi esposti.
  • Il tossico o veleno è una sostanza chimica, esogena, che penetrata nell’organismo per una qualsiasi via, è in grado di interferire con i processi fisiologici provocando gravi danni ad una o più funzioni organiche che possono esitare anche nella morte.
  • Agente tossico: sostanza tossica prodotta dall’uomo o sottoprodotto delle attività umane (es.. diossina).
  • Tossina: sostanza tossica di origine naturale, che ha origine cioè da processi biologici (fitotossine, zootossine, biotossine marine, tossine batteriche, micotossine).

Classificazione degli agenti tossici

In funzione:

  • Organo bersaglio (fegato, rene, sistema emopoietico)
  • Campo di impiego (pesticidi, solventi, additivi, ecc.)
  • Origine (vegetale o animale)
  • Effetti (cancro, mutazioni, danni epatici, ecc..)
  • Struttura chimica
  • Stato fisico (gas, polveri, liquidi)
  • Potenziale di tossicità (estremamente, molto o debolmente tossici)
  • Meccanismo d’azione

Caratterizzazione dell’esposizione

  • Vie di esposizione: orale, inalatoria, topica e parenterale (iatrogena)
  • Durata
  • Frequenza

Ogni sostanza chimica è virtualmente tossica in funzione della dose. “……dosis sola facit ut venenum sit” (Paracelso 1493-1541).

Ogni sostanza è tossica quando raggiunge una certa concentrazione nell’organismo e nel suo sito d’azione.

La concentrazione tossica può essere ottenuta in seguito ad una sola esposizione o in tempi più lunghi per esposizione ripetuta a piccole dosi.

Livelli operativi della Tossicologia

I LIVELLO

  • Dosi molto elevate
  • Tempo di esposizione molto breve (minuti, ore, giorni)
  • Fascia di popolazione interessata molto ridotta
  • Comparsa degli effetti?
  • Campo di attività? Tossicologia clinica o forense; Aspetti terapeutici

II LIVELLO

  • Dosi ridotte (ppm)
  • Tempo di esposizione superiore al I
  • Fascia di popolazione interessata maggiore rispetto al I
  • Campo di attività? Tossicologia del lavoro; Aspetti epidemiologici e preventivi

Livelli operativi della Tossicologia

III LIVELLO

  • Dosi molto basse (ppb, ppt)
  • Tempi di esposizione molto lunghi
  • Fascia di popolazione molto ampia
  • Campo di attività? Tossicologia ambientale; Criteri preventivi
  • Comparsa degli effetti?
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion