Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Vincenzo Peretti » 8.Incrocio interspecifico ed il meticciamento


Incrocio interspecifico e meticciamento

Ibridazione interspecifica
E’ una particolare forma di incrocio tra animali di specie diverse, sistematicamente affini, con finalità economiche analoghe a quelle dell’incrocio industriale.
La differenza sostanziale è data dalla sterilità degli ibridi ottenuti.
L’aspetto biologico da considerare riguarda la necessaria affinità sistematica e quindi genetica delle specie da ibridare.
La fecondazione ed a volte la copula fra animali di specie diversa è spesso impossibile per impedimenti di natura anatomica, per una completa e reciproca repulsione degli animali o anche per la diversa stagione riproduttiva ed i particolari costumi di accoppiamento.
Al giorno d’oggi nuove tecnologie di riproduzione (es. la fecondazione artificiale, la fecondazione in vitro, embryo trasfer, ecc.) hanno ampliato notevolmente la possibilità di ibridazione ma nonostante il loro sussidio la fecondazione può non avvenire perché il gamete maschile è incapace di penetrare nell’uovo o perché il pronucleo, pervenuto nel citoplasma ovulare, non entra in appaiamento con i cromosomi femminili e degenera.

Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Quando invece esiste una sufficiente affinità strutturale e genetica fra i cromosomi delle due specie, la fecondazione avviene e si ottiene la nascita di individui vitali e spesso dotati di caratteristiche di vigore, sviluppo, produttività anche superiori a quelle delle specie genitrici (eterosi).
Un altro aspetto tipico dell’ibridismo di specie è la sterilità più o meno completa degli individui ibridi.
La causa dipende principalmente da alterazioni che insorgono durante la gametogenesi per il mancato appaiamento dei cromosomi dell’ibrido, anche quando le due specie hanno lo stesso numero aploide.
Talvolta la gametogenesi può compiersi (eccezionalmente o regolarmente) in un sesso e mancare in un altro, per cui può capitare che solo gli ibridi di un sesso (in genere quello omogametico) sono fecondi.

Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Ibridi di interesse zootecnico

Equini

Il Mulo e il Bardotto

Il mulo ha caratteri morfologici intermedi fra l’asino ed il cavallo, con predominanza del primo per la testa, il collo, la groppa, la struttura degli arti e del piede; prende dal cavallo lo sviluppo scheletrico, il torace e la statura.
La grande utilità economica del mulo dipende dalla notevole capacità di lavoro in difficili condizioni ambientali (soprattutto in montagna), accompagnata da minori esigenze alimentari, di ricovero e di governo nei confronti del cavallo.

Eccezionalmente le mule possono essere feconde, soprattutto se accoppiate con il cavallo.

Immagine 1: Mulo.

Immagine 1: Mulo.

Immagine 2: Esemplari di mulo con bastio.

Immagine 2: Esemplari di mulo con bastio.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 3: Schema di ibridazione interspecifica per ottenere un mulo.

Immagine 3: Schema di ibridazione interspecifica per ottenere un mulo.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 4: Schema di ibridazione interspecifica per ottenere un bardotto.

Immagine 4: Schema di ibridazione interspecifica per ottenere un bardotto.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Suini
La scrofa accoppiata con il cinghiale dà ibridi fertili.

Bovidi
In Asia: ibridi tra maschi Yack e bovine e tra tori e femmine Yack (migliori risultati). Le femmine ibride sono feconde e ottime lattifere, mentre i maschi sono sterili.

In America: il “cattalo” ibrido tra il bisonte americano e bovini domestici appartenenti a diverse razze. E’ allevato per la produzione di carne.

Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 5: Il fenotipo del cattalo è variabile in relazione alla razza bovina impiegata.

Immagine 5: Il fenotipo del cattalo è variabile in relazione alla razza bovina impiegata.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Meticciamento
E’ un complesso metodo di riproduzione che ha lo scopo di formare nuove razze in cui si fondono, coesistendo in modo armonico, caratteri pregievoli esistenti separatamente in altre razze.
E’ sempre preceduto dall’incrocio in una qualsiasi delle sue forme e numerosi sono gli schemi che consentono di riunire nei bimeticci (i prodotti dell’accoppiamento di meticci) patrimoni genetici provenienti da diverse razze.

Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 6: Schema di meticciamento semplice o su due razze.

Immagine 6: Schema di meticciamento semplice o su due razze.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 7: Schema di meticciamento su tre razze.

Immagine 7: Schema di meticciamento su tre razze.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

Immagine 8: Schema di meticciamento su quattro razze.

Immagine 8: Schema di meticciamento su quattro razze.


Incrocio interspecifico e meticciamento (segue)

La scelta dei meticci F1 destinati alla riproduzione avviene sulla base del fenotipo.
La prima riproduzione tra meticci darà luogo a bimeticci F2 ed è in questa generazione che si manifesteranno in tutta la loro complessità i fenomeni di segregazione dei geni e ricombinazione con la comparsa di tutti i genotipi prevedibili.
Il vero lavoro inizia a questo stadio con l’identificazione di soggetti F2 e delle generazioni successive, che possiedono le combinazioni desiderate dei caratteri (geni) allo stato omozigote.
Il riconoscimento di autentici razzatori, mediante controlli morfo-funzionali della discendenza, rappresenta il momento cruciale del meticciamento ed è a questo punto che si rende opportuna ed indispensabile la riproduzione consanguinea, per la rapida costituzione di famiglie e di linee nelle quali, il processo di purificazione genetica, consente di fissare i caratteri della nuova razza.
Il meticciamento è intervenuto nella costituzione delle razze equine Puro sangue inglese, Anglo-araba, Anglo-normanna; nelle razze ovine Meles e Gentile di Puglia.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion