Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Marco Musella » 7.L'equilibrio di un'impresa in monopolio


L’equilibrio di un’impresa in monopolio

Inquadramento dell’argomento

  • Dopo la concorrenza considereremo il monopolio.
  • Si tratta di una forma di mercato caratterizzata dalla presenza di una solo impresa.
  • Il monopolio è, dunque, per certi versi il caso opposto alla concorrenza perfetta.

Monopolio

  • Una forma di mercato caratterizzata dalla presenza di un solo imprenditore e di così elevate barriere all’entrata che è praticamente impossibile l’ingresso di nuove imprese.
  • Il prodotto è omogeneo e non di facile sostituzione con altri prodotti e l’informazione è perfetta.

La determinazione del prezzo in monopolio

  • In monopolio il prezzo viene, in qualche modo, fissato dal produttore.
  • Egli ha di fronte a sé l’intera curva di domanda del mercato. Essa è l’unico vincolo di cui deve tener conto nella fissazione del prezzo.
  • Il monopolista sceglierà il prezzo in modo da massimizzare il profitto.

Ricavo medio e ricavo marginale in monopolio


Ancora sul ricavo marginale in monopolio


Equilibrio dell’impresa in concorrenza perfetta

Per individuare la quantità di equilibrio – cioè quella per la quale l’impresa in concorrenza perfetta massimizza il profitto dobbiamo unire il grafico dei costi di breve periodo della precedente lezione e quello dei ricavi.

L’equilibrio si avrà nel punto in cui il ricavo marginale è uguale al costo marginale perché solo se l’impresa produce la quantità individuata dal punto E (figura 2) sta sfruttando tutte le opportunità di profitto. A condizione che il prezzo sia maggiore del costo medio.

Figura 2. Equilibrio dell’impresa in concorrenza perfetta.

Figura 2. Equilibrio dell'impresa in concorrenza perfetta.


Il profitto

Il profitto (π) è la differenza tra ricavi e costi.
Profitto totale πtot = RT – CT

Profitto medio πme = p – AC

Figura 3. Rappresentazione grafica del profitto medio e totale.

Figura 3. Rappresentazione grafica del profitto medio e totale.


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion