Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Massimo Lancieri » 18.L'endoderma


L’endoderma

  • L’endoderma è il più interno dei tre foglietti embrionali che si formano durante la gastrulazione.
  • La funzione dell’endoderma embrionale è quella di formare il rivestimento del tubo digerente e del tubo respiratorio.
  • Forma anche il rivestimento delle gemmazioni del tubo digerente: fegato, cistifellea e pancreas.

Sviluppo del tubo intestinale negli amnioti

  • Con il sollevamento dell’embrione sul blastoderma l’endoderma assume la forma di tubo e diviene l’intestino.
  • La bocca si forma per la fusione della parte ventrale dell’intestino anteriore con l’epidermide soprastante. Nella parte posteriore si forma la cloaca.
  • L’area residua di endoderma aperto sarà limitata al cordone ombelicale che collega l’embrione ai tessuti extraembrionali.

Formazione delle tasche faringee

  • La porzione endodermica dei tubi respiratorio e digerente inizia nella faringe. In questa sede l’embrione di mammifero produce quattro paia di tasche faringee. L’endoderma riveste le componenti cartilaginee e mesenchimali di queste strutture.
  • Tra le tasche si trovano gli archi branchiali.

Specificazione dell’endoderma

  • La formazione iniziale dell’endoderma è stata studiata soprattutto in Xenopus e nel pesce zebra.
  • L’endoderma si forma grazie alla presenza di mRNA per il fattore di trascrizione VegT, che attiva l’espressione di vari altri fattori di trascrizione: Sox17α e β, Mix1, Mixer e GATA1-4.
  • Alcuni di questi sono attivati in modo diretto, mentre altri, mixer e GATA4, richiedono segnali intercellulari, ad esempio quelli di Nodal.

Specificazione regionale dell’endoderma

Molti altri fattori di trascrizione sono espressi nell’endoderma a livelli specifici:

  • Il gene pax9 è espresso in tutte le tasche faringee.
  • Il gene Nkx2.1 è espresso nell’abbozzo della tiroide.
  • Il gene cdx2 ed i tre fattori FoxA1-3 sono espressi nella maggior parte dell’intestino.

Esiste un complesso e continuo interscambio di segnali induttivi tra endodema e mesoderma. Quando si ricombinano il mesenchima e l’epitelio di regioni differenti dell’intestino dell’embrione di pollo, il destino dell’endoderma può essere riprogrammato in quello corrispondente alla posizione di origine del mesoderma.

Considerazioni conclusive

  • L’endoderma ha la funzione di rivestimento del tubo digerente e di quello respiratorio.
  • Dalle tasche faringee derivano l’orecchio medio e la tuba di Eustachio, la tiroide, le tonsille, il timo, le paratiroidi.
  • Le gemmazioni del tubo digerente daranno origine al fegato, pancreas, cistifellea.

Indice immagini

La prima figura mostra la formazione dell’intestino anteriore e di quello posteriore nell’embrione di pollo.

  • A e B) Formazione della piega cefalica e dell’intestino anteriore.
  • C) Formazione dell’intestino posteriore.

La seconda immagine mostra lo sviluppo dell’apparato digerente nell’uomo:

  • A) A circa 22 giorni.
  • B) A circa 28 giorni. Notare anche gli annessi embrionali: sacco vitellino, allantoide ed amnios.
Formazione dell’apparato digerente nell’uomo

Formazione dell'apparato digerente nell'uomo

Fromazione dell’intestino anteriore e di quello posteriore nel pollo

Fromazione dell'intestino anteriore e di quello posteriore nel pollo


Indice immagini

La prima immagine mostra i derivati delle tasche faringee. La cavità timpanica e la tuba uditiva derivano dal primo paio di tasche faringee; le tonsille dal secondo; il timo dal terzo; le paratiroidi dal terzo e dal quarto paio; la tiroide si origina nella linea mediana della faringe e migra cadualmente nella regione del collo.

La seconda immagine mostra i fattori di trascrizione regionali dell’endoderma intestinale di pollo.

Specificazione regionale dell’endoderma dell’intestino

Specificazione regionale dell'endoderma dell'intestino

Derivati delle tasche faringee

Derivati delle tasche faringee


Prossima lezione

La spermatogenesi

  • Verranno descritte le tappe che lo spermatogonio percorre per diventare spermatozoo; dalla meiosi al differenziamento in spermatozoo.
  • Verranno anche considerati i meccanismi ormonali che promuovono la produzione di spermatozoi.
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion