Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Walter Balzano » 1.Introduzione


Introduzione

  • Fasi dell’era digitale
  • Definizioni ed Evoluzione dei D.B.
  • Query e tipologia della query
  • Media e Multimedia
  • RDBMS
  • IR e MIRS

Fasi dell’era digitale

Fasi dell’era digitale.

Fasi dell'era digitale.


Definizioni ed Evoluzione dei D.B.

Definizioni ed Evoluzione dei D.B.

Definizioni ed Evoluzione dei D.B.


Query

Alcuni esempi di Query

  • Qual è la data di nascita di Giuseppe Garibaldi?
  • Quali sono i titoli dei Film in cui Robert De Niro ha una camicia verde?
  • Qual è il titolo del brano musicale di cui possiedo solo un file mp3 senza altre info?
  • Nel mio D.B., quali sono le fotografie in cui piove?
  • Nel mio D.B., quali sono le fotografie in cui c’è un cane?
  • In quale video ci sono persone che si muovono in modo circospetto?

Alcune tipologie di Query

  • Spazio/Temporali.
  • Similitudine.

Tipologia della query

Tipologia delle Query.

Tipologia delle Query.


Media & Multimedia

Media: tipi di informazione o rappresentazione come dati alfanumerici, immagini, audio, video.

Una comune classificazione è basata su:

  • formati fisici;
  • relazioni con dimensione temporale:
    • statici: essi non possiedono una dimensione temporale e quindi il loro contenuto ed il loro significato non ha alcuna dipendenza dal tempo. Esempi di Media statici sono i grafici e le immagini fotografiche;
    • dinamici: possiedono una dimensione temporale ed il loro significato e la loro correttezza dipende dalla velocità con cui vengono rappresentati. Esempi di Media dinamici sono le animazioni, l’audio ed i video.

MultiMedia: Raccolta di tipi di media usati contemporaneamente.

RDBMS

Gli RDBMS (Relational DBMS) costituiscono la tipologia maggiormente diffusa di DBMS

Struttura tabulare (Righe x Colonne):

  • righe → elementi di informazione o record;
  • colonne → attributi o campi.

Esempio

Stu# → 10
Name → Lew, Tom
Address → 2 Main St. Churchill, Australia

SQL

L’ SQL (Structured Query Language) è utilizzato per la creazione delle tabelle, per l’iserimento ed il reperimento degli elementi dal DataBase.

select name
from STUDENT
where stu#=32

BLOB

Il BLOB (Binary Large Objects) è una stringa binaria di lunghezza variabile che si utilizza per la memorizzazione di dati in formato binario come immagini.

Nota: sul BLOB non è possibile formulare un pattern di ricerca.

create table STUDENT (
stu# integer,
name char(20),
address char(100),
picture BLOB);

OODBMS

OODBMS (Object-Oriented DBMS) è un tipo di DBMS orientato ad Oggetti.

Esso combina le capacità dei DataBase con le note proprietà degli Object Oriented (incapsulamento, eredità,…)

Nota: La differenza sostanziale tra un BLOB ed un “oggetto” è che l’ “oggetto” è propriamente definito è consente pertanto operazioni sulle sue proprietà (il BLOB invece no).

OODBMS:  un semplice esempio di struttura.

OODBMS: un semplice esempio di struttura.


IR (Information Retrieval)

  • Costituiscono una parte rilevante tra i sistemi di recupero delle informazioni.
  • Essi operano prevalentemente in modalità testuale, ma possono essere ugualmente impiegati in ambito multimediale poiché:
    • occorre prendere atto della gran mole di documenti testuali già esistenti;
    • mediante il testo è possibile fornire una descrizione (Annotazione) ai vari media (Audio, Immagini, Video) per permetterne, così, le successive consultazioni.

Limiti degli IR

  • L’Annotazione è per la gran parte manuale (e quindi dispendiosa in tempo).
  • L’Annotazione è incompleta e soggettiva.
  • Le query sono esclusivamente testuali.
  • Molti oggetti sono difficili da descrivere (Textures, Oggetti di forme varie, …).

MIRS: funzionamento

Schema di funzionamento di un MIRS.

Schema di funzionamento di un MIRS.


MIRS: Peculiarità

Alcune peculiarità in un MIRS:

  • Query su metadati (nome_autore, data_creazione,…)
  • Query su annotazioni (Con riferimento al testo descrittivo (inserito manualmente) relativo all’oggetto considerato)
  • Query su modelli di dati o caratteristiche (Con riferimento ad una caratteristica come la distribuzione del colore, …)
  • Query su esempi

Esempio: ricercare un oggetto multimediale, specificando un oggetto similare (come un’immagine, un suono, un disegno).

  • Query su applicazioni specifiche

Esempio: ricercare qualcosa mediante informazione molto specifiche e dettagliate, come la grandezza di un oggetto oppure l’età di una persona.

Applicazioni dei MIRS

  • Medicina: Es.: Confronto dell’ecografia di un paziente con tutto il D.B. delle ecografie.
  • Sicurezza. Es.: Riscontro della foto di una persona con un D.B. di ricercati.
  • Didattica. Es.: ricercare il nome di un animale di cui si possiede solo una foto e/o registrazione del suo verso.
  • Editoria. Es.: ricercare una persona di cui non si conosce il nome ma l’immagine, tra i giornali, foto e filmati degli ultimi 20 anni.
  • Intrattenimento. Es.: cercare in un vasto D.B. un video divertente come quello appena visto.
  • Copyright. Es: cercare in un D.B. di brevetti eventuali oggetti simili a quello che dovrebbe essere brevettato.
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion