Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Maria Filomena Caliendo » 1.Presentazione del corso e della materia


Presentazione del corso

Il corso propone allo studente le basi della Zoogeografia, con particolare riguardo alle sue origini e al suo sviluppo successivo, proseguendo poi con lo studio delle caratteristiche dell’unità fondamentale in Zoogeografia: l’areale. Seguirà poi lo studio del concetto di specie in Zoogeografia, i metodi di ordinamento sistematico degli areali, l’ ecozoogeografia, e la conoscenza della distribuzione zoogeografica dei Protostomi e dei Vertebrati. Il corso si concluderà con la presentazione delle principali applicazioni pratiche della Zoogeografia (piani faunistici e Atlanti) con esercitazioni pratiche miranti ad insegnare allo studente l’utilizzo di dati zoologici raccolti in campo.

La Biogeografia e le sue basi

Cos’è la biogeografia

  • E’ la scienza che si occupa degli aspetti spaziali e spazio-temporali della biodiversità, ossia la scienza che studia la dimensione spaziale dell’evoluzione,
  • La distribuzione spaziale degli esseri viventi costituisce l’oggetto di studio della biogeografia,
  • Lo scopo principale della biogeografia è la descrizione e l’analisi della distribuzione degli esseri viventi sia nella dimensione attuale che storica.

Basi per uno studio biogeografico

Tre processi fondamentali costituiscono le basi di studio in biogeografia:

  1. evoluzione (cioè i meccanismi evolutivi alla base delle modificazioni genetiche delle popolazioni),
  2. estinzione (cioè i processi di eliminazione permanente di una o più specie),
  3. dispersione (cioè i movimenti di organismi vagili o parti di essi che si allontanano da un centro di origine).

La biogeografia non è generalmente una scienza sperimentale, ma piuttosto una scienza basata sull’osservazione e l’analisi comparativa.

Le branche della Biogeografia

Le due branche della Biogeografia

  • La Fitogeografia che studia la distribuzione degli organismi viventi vegetali.
  • La Zoogeografia che studia la distribuzione degli organismi viventi animali.

La seconda è l’oggetto del nostro corso, anche se occorre dire che spesso esistono connessioni fra le due discipline.

Metodi di studio della Biogeografia

Gli approcci utilizzati in Biogeografia

  • Approccio descrittivo-sistematico: individua, sulla superficie terrestre, una serie di categorie che classifica e organizza gerarchicamente.
  • Approccio causale: interpreta i fattori che condizionano la distribuzione geografica degli organismi viventi.

Metodi di studio della Biogeografia

Approccio descrittivo-sistematico: La Regionalizzazione

L’approccio sistematico prevede la suddivisione della superficie terrestre in regioni omogenee dal punto di vista biogeografico.

Le 6 regioni zoogeografiche secondo Wallace (Fonte Wikipedia).

Le 6 regioni zoogeografiche secondo Wallace (Fonte Wikipedia).


Metodi di studio della Biogeografia

Approccio causale

Questo tipo di approccio può essere studiato da due diverse angolazioni:

  • Ecologico o sincronico: opera un confronto fra gli areali ed i fattori abiotici e biotici che sussistono sul territorio considerato.
  • Storico o diacronico: tende a ricostruire le vicende delle distribuzioni degli esseri viventi tramite il confronto fra gli attuali areali, le relazioni filetiche ed evolutive degli elementi che li occupano e la storia evolutiva.

Finalità della Biogeografia

Le finalità della Biogeografia

Sono duplici:

  • avvalersi delle distribuzioni degli organismi viventi per ricostruire la storia della Terra;
  • analizzare la distribuzione degli organismi viventi utilizzando le teorie della storia della Terra e dell’evoluzione organica.

Finalità della Biogeografia

Quali sono le domande a cui può rispondere la Zoogeografia?

  • perché continenti lontani hanno faune così diverse?
  • quali sono le cause che hanno influito sull’attuale distribuzione di una specie?
  • dove sono distribuite specie filogeneticamente imparentate?
  • perché specie filogeneticamente vicine si ritrovano in aree distanti e viceversa?
  • perché alcuni “taxa” si sono espansi ed altri estinti?

La Biogeografia è una scienza di sintesi

La Biogeografia utilizza e compendia gli assunti di molte discipline.

La Biogeografia utilizza e compendia gli assunti di molte discipline.


I materiali di supporto della lezione

Zunino e Zullini -Biogeografia. La dimensione spaziale dell'evoluzione. Ambrosiana ed., Milano.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion