Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Emilia D'Antuono » 24.Bioetica ed estensione della cittadinanza


Etica e Bioetica

Bioetica ed estensione della cittadinanza

Prof. Emilia D’Antuono

Bioetica ed estensione della cittadinanza

SETTECENTO:

  • la cittadinanza civile

OTTOCENTO:

  • la cittadinanza politica

NOVECENTO:

  • lotte per la dimensione sociale della cittadinanza

DALLA SECONDA META’ DEL NOVECENTO

  • Diritti “bioetici”;
  • Diritti e doveri nella società post-genomica
  • Le nuove generazioni di diritti non rendono obsolete le precedenti, le integrano e ne estendono i sensi

Diritti e doveri nella società post-genomica

Diritti che scaturiscono dall’acquisizione di nuove libertà prodotte dalle rivoluzioni pacifiche fra XX e XXI secolo

  • Esplosione di richieste di diritti
  • Le ragioni della vita e del corpo
  • Nesso indissolubile tra vecchi e nuovi diritti

Crisi bioetica del diritto

«la crisi bioetica del diritto [...] si traduce [...] soprattutto nelle nuove aporie giuridiche ed etiche. Una crisi giuridica appare quando un insieme di leggi in corso non è più sufficiente per risolvere questioni di legittimità. [...]. È una mutazione della nostra concezione della natura come norma [..]

La crisi nascente è l’ultima fase della crisi del diritto naturale cominciata nel XVII secolo, da una fase giuridica, con le teorie di giureconsulti, poi con la teoria rousseauiana del contratto. [...] questa crisi è una crisi di fondazione [...] Infine questa crisi è una crisi di giurisdizione poiché forza le leggi a legiferare su un dominio privato tradizionalmente estraneo alle sue prerogative: la procreazione e la disponibilità del corpo»

O. SALAZAR FERRER 1992

Il problema della giuridificazione

E’ un rischio la giuridificazione?

«Il pericolo più grave che può venire dalla determinazione di regole giuridiche è la limitazione della libertà della scienza. La libertà della scienza è uno dei presupposti fondamentali dello sviluppo dell’umanità. La politica che ha posto limiti alla scienza è stata in genere condannata dalla storia. Ma la scienza che ha posto se stessa come politica ha prodotto disastri» L. VIOLANTE 1989

Difficoltà del delicato compito di tradurre in termini giuridici questioni “bio-eticamente sensibili”

Insufficienza del metodo analogico

Necessità di elaborare un nuovo approccio giuridico

Diritto leggero

«Un diritto che riconosce la necessità della regolamentazione per evitare conflittualità produttive dell’arbitrio del più forte, ma la interpreta come disciplina elastica, sobria, leggera in grado pertanto di conseguire la tutela della pluralità delle culture e la più ampia libertà personale»

E. D’ANTUONO 2005

Necessità di una legislazione “sobria, leggera, elastica” (Rodotà).

  • sobria, libera da paure e pregiudizi;
  • leggera, ossia non minuziosamente articolata, tale da lasciare margini di libertà per decisioni etiche e di lasciare aperto il confronto tra posizioni;
  • elastica, in grado cioè di adattarsi al cambiamento scientifico e tecnologico.

Diritto pesante, assenza di diritto, diritto leggero

«Affinità elettiva» tra diritto leggero ed etica della responsabilità

Biodiritto

Il termine rimanda:

  1. tanto alla riflessione teorica intorno al diritto che deve regolamentare nuove fattispecie bioeticamente sensibili, (rimanda dunque all’approccio filosofico-giuridico);
  2. quanto al patrimonio legislativo, via via acquisito in Italia e a livello internazionale, concernente l’ampia materia di cui con modalità proprie si occupa la bioetica.

Due tesi che argomentano il rifiuto del biodiritto da prospettive diverse:

  • assenza del diritto come tutela delle libertà in alcune sfere della vita
  • capacità dello ius conditum di rispondere alle nuove questioni.

Opportunità di legiferare in materia bioetica secondo specifiche modalità.
C. CASONATO, Biodiritto e pluralismo, saggio

C. CASONATO, Biodiritto, intervista

Criteri orientativi di un possibile biodiritto

Novità dei problemi/novità dei riferimenti teorici

  1. Non mercificazione del corpo umano
  2. Responsabilità per le generazioni future
    • Privacy
    • Ambiente
  3. Solidarietà

I materiali di supporto della lezione

SALAZAR-FERRER O., La crise bioéthique du droit, in «Agone» , 8-9, 1992, pp. 81 sgg.

VIOLANTE L., Bio-jus. I problemi di una normativa giuridica nel campo della biologia umana, in A. Di Meo , C. Mancina, Bioetica, Roma-Bari, 1989, pp. 259 sgg. (citato)

E. D'ANTUONO, La procreazione umana assistita tra etica e diritto, in AMODIO P. (a cura di), La procreazione medicalmente assistita: attualità bioetica e attualità giuridica, Partagées, Napoli , 2005 pp.45-62 (citato)

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion