Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
I corsi di Sociologia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Emilia D'Antuono » 15.L'eugenetica I


Etica e Bioetica

L’eugenetica

Prof. Emilia D’Antuono

Eugenetica?

Due testi che evocano la parola eugenetica:

E’ vietata «ogni forma di selezione a scopo eugenetico degli embrioni e dei gameti». LEGGE 40/2004: ART. 13 – 3

«L’eugenetica parentale nella forma dell’analisi pre-impianto per i difetti embrionali sembra si estenderà in modo significativo nel prossimo futuro non appena saranno disponibili un maggior numero di test di analisi e le procedure per l’impianto degli embrioni saranno più economiche e più affidabili … ». J. RIFKIN 1998

Assunto problematico: la diagnosi pre-impianto e la selezione embrionaria sono strumenti eugenetici …

Eugenetica

«L’eugenetica è la scienza del miglioramento della specie umana, garantendo alle razze o alle stirpi più adatte una migliore opportunità di prevalere rapidamente su quelle meno adatte». F. GALTON 1883

Sir Francis Galton

Sir Francis Galton

Francis Galton

Francis Galton


I primi studi sui soggetti “eugenici”

«In condizioni di parità razziale e di normalità ambientale, nella competizione tra nature e nurture, [...], la prima si dimostra certamente la più forte tra le due». F. GALTON, 1874

Trasformazione e trasvalutazione (ideologica) dei termini scientifici della teoria dell’evoluzione:

  • Evoluzione (Darwin) diviene (Galton) = progresso
  • Più adatto (fittest) (Darwin) diviene (Galton) = migliore
Frontespizio Hereditary Genius

Frontespizio Hereditary Genius

Frontespizio English men of Science. Their Nature and Nurture

Frontespizio English men of Science. Their Nature and Nurture


Eugenetica e Razzialimo : due volti dello Scientismo

Elementi di continuità fra eugenetica e razzialismo:

  1. Solidarietà tra fisico e morale
  2. Etica e politica orientate dalla scienza

Ideologia scientista: ampliamento illegittimo degli ambiti di pertinenza e validità del discorso scientifico.

Caratteri dello scientismo:

  1. Riduzionismo
  2. Auctoritas della scienza trasmutata in ideologia «scientista»
15.5.1	Scientismo, Eugenetica e Razzialismo

15.5.1 Scientismo, Eugenetica e Razzialismo


Due strategie per un solo fine

  • Il problema : modificare il corpo vivo della specie
  • I metodi: eugenetica positiva e negativa

Eugenetica positiva: favorire la riproduzione dei soggetti desiderabili (matrimoni “giudiziosi”; certificato prematrimoniale; redazione di golden books, …)

Eugenetica negativa: limitare la riproduzione dei soggetti indesiderabili (Colonizzazione/sterilizzazione degli “inadatti; immigrazione selettiva; eliminazione fisica dei disgenici;…)

La questione della «degenerazione»

«Degenerazioni sono deviazioni dal normale tipo umano, che si trasmutano attraverso l’ereditarietà e portano progressivamente alla distruzione» B. MOREL 1857

«Chiamo degenerati tutti quelli esseri umani, i quali, pur, sopravvivendo nella lotta per l’esistenza, sono deboli e portano i segni [...] di questa loro debolezza, [...] e chiamo degenerazione il fatto di individui e di loro discendenti, i quali nella lotta per l’esistenza, non essendo periti, sopravvivono in condizioni inferiori, [...]. Quindi risulta che nelle società umane possano distinguersi due categorie di individui, i normali, o quelli che hanno superato ogni difficoltà, [...] e che sono dotati delle migliori disposizioni nel continuare a vivere e lasciar discendenza; e i degenerati, o coloro che portano seco i caratteri d’inferiorità e dello sforzo patito nel sopravvivere» G. SERGI 1889

La questione della «degenerazione»

  • La prospettiva «lamarckiana»
    Gli interventi socio-sanitari
  • Contro la degenerazione: una lotta su due fronti (migliorare le condizioni di vita ed impedire la trasmissione delle caratteristiche degenerate)
  • La società umana resta un allevamento

Rigenerare la società con «mezzi non politici»

«La trasformazione dell’intera nazione in una aristocrazia naturale, i cui esemplari migliori sarebbero diventati geni e superuomini, fu una delle molte “idee” prodotte dagli intellettuali delusi dal liberalismo, che sognavano di sostituire alle vecchie classi dominanti una nuova “élite” con mezzi non politici». H. ARENDT 1951

Hannah Arendt

Hannah Arendt


I materiali di supporto della lezione

J. RIFKIN, Il secolo biotech, Milano, 1998. (citato)

F. GALTON, Inquiries into human faculty an its developments (1883), London, 1892. (citato)

H. ARENDT, Le origini del Totalitarismo, Milano, 2004. (citato)

TZ. TODOROV, Noi e gli altri, Torino, 1991. (citato)

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion