Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Emilia D'Antuono » 23.Le carte internazionali: il cammino della condivisione


Etica e Bioetica

Le carte internazionali: il cammino della condivisione

Prof. Emilia D’Antuono

Diritti umani e scienza…

Diritti umani e scienza: tutela dagli abusi e rivendicazione di nuovi diritti.

  • Diritti umani tradizionalmente invocati a difesa degli abusi del potere politico.
  • Con lo sviluppo delle tecnoscienze i diritti umani sono invocati a tutela dagli eventuali abusi dei risultati delle scienze.

Codice di Norimberga

Codice di Norimberga: il documento che idealmente apre la serie di carte internazionali di etica medica.

  • 10 articoli
  • 4 principi
    • Autonomia
    • Beneficenza
    • Scientificità
    • Reversibilità dei danni

Dopo il codice di Norimberga: medicina e sperimentazione umana

Internazionali

Europee

  • Principi di Etica medica europea del 1987

Italiane

  • Codice di deontologia medica del 2006

Tutela della vita e dell’ambiente

Scienza e sviluppo

  • ONU 1968 La proclamazione di Teheran
  • ONU 1974 Carta dei diritti e dei doveri economici degli Stati
  • ONU 1982 Diritti Umani e Sviluppo tecnologico e scientifico

Tutela della Biodiversità e Biosicurezza

  • 1974 Summit di Asilomar
  • 1992 Summit di RIO su Ambiente e Sviluppo
  • 2000 Libro Bianco
  • 2000 Cartagena
  • 2000 Comunicazione CE

1997-2007: testi significativi

1997 EU Convenzione di Oviedo (Convenzione per la protezione dei diritti dell’uomo e la dignità dell’essere umano riguardo le applicazioni della biologia e della medicina – Convenzione su i diritti dell’uomo e la biomedicina)

1997 UNESCO Dichiarazione Genoma umano

Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea 2000 Nizza

Costituzione europea del 2004

2005 UNESCO Dichiarazione sulla bioetica e i diritti dell’uomo

Carta dei diritti fondamentali

Nei primi articoli della Carta è realizzata «l’attrazione nel quadro dei diritti fondamentali dei temi imposti dalla riflessione bioetica e dalle tecnologie elettroniche».

  • Tutela del corpo “fisico”
  • Tutela del corpo “elettronico”

«Seguendo la trama della Carta, le novità istituzionali sono sempre legate a dati di realtà. Il diritto di costituire in forme diverse una famiglia si affianca, con pari dignità, al riconoscimento del matrimonio eterosessuale. Accanto ai tradizionali divieti di discriminazione, per il sesso o la razza o la religione o le opinioni politiche, compaiono quelli riferiti all’handicap ed alle tendenze sessuali. L’astrattezza del riferimento all’individuo come titolare di diritti si scioglie nella concretezza dell’affermazione dei diritti del bambino, degli anziani, dei disabili»

S. RODOTA’


Carta dei diritti fondamentali

«Qui il catalogo si arricchisce con inediti tratti di novità. Incontriamo i diritti dei popoli all’autodeterminazione, alla loro lingua, alla libera gestione delle loro risorse; il diritto alla tutela dell’ambiente, che richiama la necessità di uno sviluppo sostenibile; il diritto al cibo, che diventa diritto alla vita per intere popolazione prigioniere del dramma della fame; il diritto alla conoscenza, che mette radicalmente in discussione la logica proprietaria, il copyright e il brevetto, si tratti di assicurare le medicine agli africani malati di Aids o scaricare liberamente musica da Internet; il diritto ad una informazione davvero libera e pluralista, invece dell’ingannevole moltiplicazione dei canali televisivi dietro la quale può nascondersi un sostanziale monopolio nella produzione dei contenuti. Compare il diritto di ingerenza umanitaria, suscitando il timore che si tratti di un nuovo travestimento del diritto del più forte. Su tutti si staglia, difficilissimo ma ineludibile, il diritto alla pace».

S. RODOTA’

S. RODOTA’, I nuovi diritti che hanno cambiato il mondo, lezione

I materiali di supporto della lezione

S. Rodotà, La vita e le regole, Milano, 2005. (Consigliato)

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion