Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Pietro Maturi » 2.I livelli della lingua


Scritto e parlato

  • Tra le principali manifestazioni della lingua riconosciamo immediatamente lo scritto e il parlato.
  • Siamo abituati dalla scuola a riflettere sullo scritto, ma non diamo di solito importanza al parlato, che invece rappresenta indubbiamente la forma primariadi uso di ogni lingua, infatti:
    • La quantità di messaggi parlati supera di gran lunga quella dei messaggi scritti
    • Ogni persona impara prima a parlare e poi a scrivere
    • Ogni società crea prima la lingua parlata e poi la scrittura

Significante e significato

  • La comunicazione, sia parlata sia scritta, avviene tramite segni, come per esempio “casa”, dotati di significato (ciò di cui si parla quando si dice “casa”) e significante (la forma che questa parola assume in una lingua):

segno = significante/significato

  • Il rapporto tra significante e significato nelle lingue è in genere arbitrario, cioè stabilito per convenzione dalla lingua stessa: se chiamiamo “casa” una casa è solo perché l’italiano ha fissato arbitrariamente un rapporto tra questo particolare significante e questo particolare significato
  • Un’altra lingua, il francese, a questo significato associa, altrettanto arbitrariamente, il significante “maison”

Doppia articolazione

  • Se prendiamo in esame il significante della parola “casa”, nella forma scritta o in quella parlata, vediamo che è composto da quattro unità più piccole: c-a-s-a che, se prese una a una, non hanno significato
  • Infatti nella lingua esistono due diversi livelli, per cui si dice che la lingua è dotata di una doppia articolazione:
    • un livello inferiore, le cui unità non hanno significato
    • un livello superiore, dove le unità del livello inferiore si combinano in unità più grandi e dotate di significato
  • Nel parlato, le unità minori sono dette foni
  • Nello scritto, le unità minori sono dette lettere
  • Le unità maggiori, nel parlato e nello scritto, sono le parole

Parole, frasi, testo

  • Le parole, che come abbiamo visto sono unità di livello superiore dotate di significato, come
    • casa, bello, in, andare, oggi, sarebbe, quella
  • Non sono usate abitualmente in modo isolato, ma sono inserite in frasi, come per esempio
    • sarebbe bello andare oggi in quella casa
  • Le frasi a loro volta, messe l’una dopo l’altra, formano strutture ancora più ampie e complesse: le frasi di questa lezione tutte insieme ne formano il testo

Livelli della linguistica

  • La linguistica studia tutte queste unità, dal fono fino al testo
  • Ad ogni livello della lingua corrisponde un settoredella linguistica:
    • fono -> fonetica
    • parola -> morfologia
    • frase -> sintassi
    • testo -> linguistica testuale
  • Nelle prossime lezioni introdurremo lo studio della fonetica

Prossima lezione

La fonazione

  • Fonetica articolatoria
  • Il tratto vocale
  • Le pliche vocali
  • Sordità e sonorità
  • Vocali e consonanti
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion