Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Sociologia
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Pietro Maturi » 2.I livelli della lingua


Scritto e parlato

  • Tra le principali manifestazioni della lingua riconosciamo immediatamente lo scritto e il parlato.
  • Siamo abituati dalla scuola a riflettere sullo scritto, ma non diamo di solito importanza al parlato, che invece rappresenta indubbiamente la forma primariadi uso di ogni lingua, infatti:
    • La quantità di messaggi parlati supera di gran lunga quella dei messaggi scritti
    • Ogni persona impara prima a parlare e poi a scrivere
    • Ogni società crea prima la lingua parlata e poi la scrittura

Significante e significato

  • La comunicazione, sia parlata sia scritta, avviene tramite segni, come per esempio “casa”, dotati di significato (ciò di cui si parla quando si dice “casa”) e significante (la forma che questa parola assume in una lingua):

segno = significante/significato

  • Il rapporto tra significante e significato nelle lingue è in genere arbitrario, cioè stabilito per convenzione dalla lingua stessa: se chiamiamo “casa” una casa è solo perché l’italiano ha fissato arbitrariamente un rapporto tra questo particolare significante e questo particolare significato
  • Un’altra lingua, il francese, a questo significato associa, altrettanto arbitrariamente, il significante “maison”

Doppia articolazione

  • Se prendiamo in esame il significante della parola “casa”, nella forma scritta o in quella parlata, vediamo che è composto da quattro unità più piccole: c-a-s-a che, se prese una a una, non hanno significato
  • Infatti nella lingua esistono due diversi livelli, per cui si dice che la lingua è dotata di una doppia articolazione:
    • un livello inferiore, le cui unità non hanno significato
    • un livello superiore, dove le unità del livello inferiore si combinano in unità più grandi e dotate di significato
  • Nel parlato, le unità minori sono dette foni
  • Nello scritto, le unità minori sono dette lettere
  • Le unità maggiori, nel parlato e nello scritto, sono le parole

Parole, frasi, testo

  • Le parole, che come abbiamo visto sono unità di livello superiore dotate di significato, come
    • casa, bello, in, andare, oggi, sarebbe, quella
  • Non sono usate abitualmente in modo isolato, ma sono inserite in frasi, come per esempio
    • sarebbe bello andare oggi in quella casa
  • Le frasi a loro volta, messe l’una dopo l’altra, formano strutture ancora più ampie e complesse: le frasi di questa lezione tutte insieme ne formano il testo

Livelli della linguistica

  • La linguistica studia tutte queste unità, dal fono fino al testo
  • Ad ogni livello della lingua corrisponde un settoredella linguistica:
    • fono -> fonetica
    • parola -> morfologia
    • frase -> sintassi
    • testo -> linguistica testuale
  • Nelle prossime lezioni introdurremo lo studio della fonetica

Prossima lezione

La fonazione

  • Fonetica articolatoria
  • Il tratto vocale
  • Le pliche vocali
  • Sordità e sonorità
  • Vocali e consonanti
  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion