Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giuseppe Di Costanzo » 8.Seconda considerazione inattuale: introduzione


Considerazioni inattuali

Friedrich Nietzsche scrisse tra il 1873 e il 1876 quattro pamphlet raccolti sotto il titolo Considerazione inattuali (Unzeitgemässe Betrachtungen). L’obiettivo che si propone il filosofo con questi quattro testi (sebbene il progetto originale ne prevedesse tredici) è un’analisi critica della cultura e del rapporto che si instaura tra questa e gli esseri umani.
L’intenzione del giovane Nietzsche è già fortemente destrutturate: si vuole “smascherare” e “demistificare” allo scopo di “liberare”, possibilmente, l’energia creativa alla base della vita.

Friedrich Nietzsche

Friedrich Nietzsche


Sull’utilità e il danno della storia per la vita

Sull’utilità e il danno della storia per la vita,  (Vom Nutzen und Nachteil der Historie für das Leben), fu pubblicata nel 1874 ed è la seconda delle quattro Considerazioni inattuali. Nietzsche, in Ecce Homo, afferma che «la seconda considerazione inattuale mette in luce ciò che vi è di pericoloso, ciò che corrode e avvelena la vita nel nostro modo di coltivare la scienza: la vita, malata a causa di questo congegno, di questo meccanismo privo di personalità, a causa dell’impersonalità del lavoratore e della falsa economia nella divisione del lavoro. Il fine: la cultura, va perduto; il mezzo: il movimento scientifico moderno, ne è barbarizzato».


Giuseppe Di Costanzo, Storico e non storico in Nietzsche, in Nietzsche e la civiltà occidentale.

La copertina della prima edizione tedesca di Sull’utilità e il danno della storia per la vita

La copertina della prima edizione tedesca di Sull'utilità e il danno della storia per la vita


Seconda Inattuale: struttura dell’opera

La Seconda Inattuale può essere suddivisa in

  • Introduzione (paragrafo primo);
  • Definizione dei tre tipi di storia (dal secondo paragrafo fino al quarto). L’utilità “naturale” e lo scandalo del danno;
  • Definizione dei cinque casi per cui l’eccesso di storia, la storia “deviata” diventa dannosa (dalla fine del quarto paragrafo al nono);
  • Definizione dei concetti di non-storico e sovra-storico (primo paragrafo e decimo paragrafo);
  • Sottofinale sulla “gioventù” (decimo paragrafo);
  • Finale su “”organizzare il caos”, altro nome del “conosci te stesso” (decimo paragrafo).

Struttura dell’opera


I materiali di supporto della lezione

Nietzsche e la civiltà occidentale.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion