Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Bruno Fadini » 22.Servizi di Internet - Modulo 4


Abilità Informatiche di base

Servizi di Internet

Argomenti

  • Una panoramica sui servizi
  • Servizi “specialistici”
  • Servizi “applicativi”
  • Il World Wide Web (WWW)

Una panoramica sui servizi

Servizi “specialistici”

  • Telnet
  • Trasferimento file (FTP, File Transfer Protocol)
  • Chat e messaggistica
  • Forum
  • Newsgroup
  • Telefonia via Internet (Voice over IP)
  • Teleconferenza

Servizi “di massa”

  • World Wide Web
  • Posta elettronica

Servizi “applicativi”

  • e-commerce
  • e-banking
  • e-governament
  • e-learning
  • ………

Servizi specialistici

Telnet

  • Servizio (fra i primi di Internet) che consente ad un PC di collegarsi a distanza con un altro computer e di operare su di esso come un suo terminale.
  • Molto diffuso per l’amministrazione remota dei server e degli apparati di rete in generale.

Servizi specialistici

Trasferimento file

  • Servizio che consente di trasferire file tra host connessi in rete. Il trasferimento avviene con il protocollo FTP (File Transfer Protocol)
  • L’idea originaria dell’FTP è quella di permettere il trasferimento dei file a persone che dispongono di un login ad un server remoto; è possibile copiare file dal proprio al computer remoto (operazione denominata upload) e dal computer remoto al proprio (download)
  • Esistono oggi sulla rete molti siti FTP, ossia siti che posseggono archivi di file ai quali ci si può collegare ed effettuare un “download” tramite FTP
  • L’accesso a detti siti può essere protetto: vengono allora richiesti login e password per accedere al sito

Servizi specialistici

Chat

Sevizio di comunicazione interpersonale fra due o più persone, in modalità sincrona: le persone si scambiano messaggi in tempo reale. Le chat su Internet, dapprima esclusivamente testuali, oggi sono anche audio e video.

Messaggistica

In qualche modo simili alle chat, e sicuramente più evolute, sono le applicazioni di “instant messaging” (messaggistica istantanea), che funzionano su Internet come servizi autonomi (indipendenti, cioè, da altri servizi come il web). Si citano per esempio MSN Messenger, ICQ, o AoL, veri e propri programmi da installare.

Servizi specialistici

Forum e newsgroup

  • Consentono ad un gruppo di persone di scambiarsi messaggi in modalità asincrona, cioè in tempo differito: un utente scrive un messaggio (post) che viene pubblicato in uno spazio comune ed altri utenti possono dare risposte (reply), visibili anche esse a tutti gli utenti che partecipano al forum, realizzando così una “discussione a più voci”. I diversi messaggi e le risposte sono opportunamente organizzati dal software del servizio
  • Esistono forum moderati e non: i primi prevedono la figura di un moderatore che in qualche caso dirige la discussione, in altri si limita a censurare interventi offensivi o che esulino dalle regole che la stessa comunità del forum si è data
  • Organizzazioni libere e pubbliche sono i newsgroup che tipicamente si organizzano con forum su determinati argomenti (ne esistono più di 50.000)

Servizi specialistici

Telefonia via Internet

  • Voice over IP (VoIP), è una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione vocale sfruttando una connessione Internet piuttosto che la normale linea telefonica
  • Il vantaggio per l’utente è il minor costo delle chiamate, specialmente su lunghe distanze, dal momento che si sfrutta la connessione dati per effettuare chiamate telefoniche
  • VoIP è anche largamente utilizzato dalle compagnie telefoniche, specialmente nei collegamenti internazionali. Per gli utenti ciò è completamente trasparente, nel senso che non si accorgono che le loro chiamate sono instradate su una rete IP anziché passare attraverso le normali centrali di commutazione telefoniche
  • La tecnologia è oggi anche disponibile all’utente di PC, che può “telefonare con il computer”

Servizi specialistici

Teleconferenza

  • Teleconferenza significa “incontro a distanza fra più persone con scambio in tempo reale di voce (audi-oconferenza) ed eventualmente video (videoconferen-za)”
  • Audioconferenza è dunque un sistema VoIP che mette simultaneamente in comunicazione un gruppo di utenti. La difficoltà nella tecnologia attuale è la possibilità di rendere significativamente elevato il numero di interlocutori in simultanea, a causa della limitata ampiezza di banda disponibile
  • Per la videoconferenza, alle difficoltà di cui sopra si aggiungono quelle di rendere per quanto possibile continuo il filmato del video e quella di sincronizzare le immagini con l’audio

Servizi applicativi

e-commerce

  • Acquisto e vendita di beni o servizi effettuata mediante sistemi telematici, in particolare tramite siti Internet specializzati
  • Significative sono le tecniche “ticketless” per aerei e treni

e-banking

  • Utilizzo dei classici strumenti bancari attraverso il web (consultazione dei c/c, acquisto-vendita in borsa, pagamenti interpersonali tramite banca, …)
  • Gli uffici bancari tendono a svuotarsi

Servizi applicativi

e-government

Il termine e-government indica il processo di informatizzazione delle procedure della pubblica amministrazione, reso possibile grazie all’uso delle tecnologie ICT.

e-learning

Con il termine e-learning si indica un processo formativo, reso possibile grazie all’uso delle tecnologie ICT, che prevede l’utilizzo della rete e la possibilità di usufruire quindi di contenuti formativi anche a distanza.

World Wide Web

Ipertesti e WWW

  • www = “ragnatela che avvolge il mondo” è un grosso ipertesto
  • L’ipertesto è costituito di pagine e alcuni hyperlink (collegamenti ipertestuali), “pulsanti” che rinviano direttamente e concretamente ad altra sezione della pagina o ad altra pagina (locale o remota)
  • Lo spostamento nell’ipertesto si dice, con una metafora, navigazione nell’ipertesto

World Wide Web

I fondamenti del WEB

  • URL (Uniform Resource Locator): Ciascun oggetto è identificato dal proprio URL
  • HTML (Hyper Text Mark-up Language): è il linguaggio base con cui sono scritte le pagine web
  • HTTP (Hyper Text Transfer Protocol): è il protocollo utilizzato per richiedere e ricevere oggetti sul web

World Wide Web

Siti e indirizzi di localizzazione (indirizzo URL)

Un URL HTTP ha la seguente sintassi:

http://host[:port]/path[#fragment][?query]

  • host identifica il server
  • port è opzionale; per default è 80
  • path identifica la risorsa sul server
  • #fragment identifica un punto preciso all’interno di un oggetto
  • ?query è usato per passare informazioni dal client al server

Es: http://www.unina.it/servizi/musei/index.jsp#top

World Wide Web

Browser

  • Per la navigazione in rete e per la consultazione dei siti web è necessario disporre di programmi in grado di interagire con il web: questi prendono il nome di browser
  • Le funzionalità dei diversi browser (internet explorer, mozilla firefox …) permettono di configurare le modalità con cui l’utente intende visitare i siti

World Wide Web

I motori di ricerca

  • I motori di ricerca (Google, Yahoo, Altavista, Lycos, Infoseek, Virgilio, Arianna …) sono siti specializzati per la ricerca di informazioni sul web
  • Con la ricerca semplice si immettono alcune parole che identificano l’informazione cercata e il motore fornisce una lista di siti che potrebbero trattare quella informazione

World Wide Web

La “ricerca avanzata”

  • Attraverso l’uso di motori di ricerca è possibile ricercare ogni tipo di informazione in rete
  • I motori di ricerca usano algoritmi proprietari per effettuare la ricerca semplice
  • I motori di ricerca permettono di raffinare le ricerche grazie all’utilizzo dei classici operatori logici: AND, OR, NOT e di altri

World Wide Web

I Cookies

  • HTTP è stateless: il server non è tenuto a mantenere informazioni su connessioni precedenti
  • Un cookie è una breve informazione scambiata tra il server ed il client
  • Tramite un cookie il client mantiene lo stato di precedenti connessioni, e lo manda al server di pertinenza ogni volta che richiede un documento
  • Esempio: tramite un cookie viene riproposta la propria username all’atto dell’accesso ad un sito per la posta

World Wide Web

La cache locale

  • Spesso, per velocizzare il trasferimento di grosse moli di dati si utilizza dello spazio in cui vengono memorizzate le informazioni ricevute più di recente
  • Questo è anche il caso della cache del browser che utilizziamo per navigare il web: il nostro browser conserva le pagine viste più di recente (la quantità è configurabile) per mostrarle all’utente che ne richiede la visione

World Wide Web

La Netiquette (Galateo della rete)

  • Le regole della Netiquette sono tese
    • al rispetto delle risorse di rete
    • al rispetto degli altri utenti

Materiali di studio

Per poter utilizzare il materiale di studio è necessario utilizzare le credenziali di accesso, entrare in http://www.campus.unina.it ed infine selezionare il modulo Reti Telematiche.

Per approfondire gli argomenti esposti considerare le seguenti unità didattiche:

  • Una panoramica sui servizi di Internet
  • Il World Wide Web

Prossima lezione

Posta elettronica

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion