Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Agraria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Francesco Giannino » 4.Il software di sistemi dinamici SIMILE


Indice della lezione

Introduzione al software di modellizzazione Simile.

Simile modelling environment

In questo corso utilizzeremo il software di sistemi dinamici SIMILE, scaricabile in versione freeware dal sito www.simulistics.com con la sola limitazione del numero di elementi che si possono utilizzare per implementare i modelli (<25). In figura 1 sono riportati i simboli e i significati del software Simile.

La logica innovativa di questi software si basa sull’idea che l’utente non debba scrivere il codice nei linguaggi di programmazione convenzionali (ad esempio Fortran, C++), ma solo disegnare il modello in termini di compartimenti (variabili di stato), flussi, variabili esterne e legami di relazione, mentre la compilazione del programma è diventata una semplice procedura automatizzata.

I simboli del software SIMILE

I simboli del software SIMILE


Il linguaggio di Simile

Compartimento: Questo rettangolo rappresenta una “magazzino” di una sostanza (ad es. biomassa) o di una quantità (ad es. tempo). Matematicamente, un compartimento rappresenta una variabile di stato definita da una equazione differenziale.

Flusso: Il flusso rappresenta il processo che causa l’incremento o il decremento di un compartimento. Matematicamente, un flusso è un termine additivo all’equazione differenziale. Il valore assegnato ad un flusso può essere una costante o una funzione di una variabile del modello.
Clouds: Le nuvole hanno la stessa unità di misura dei compartimenti, ma senza definizione quantitativa. Esse rappresentano fattori esterni al modello (sia source che sink).
Variabile: La variabile rappresenta una quantità il cui valore è costante o funzione di altri elementi del modello. In termini modellistici, una variabile può rappresentare un parametro, una variabile di calcolo, un output o un input.
Influenza: Una freccia di influenza rappresenta il fatto che una quantità è usata per calcolarne un’altra. var2=f(var1).
Sottomodello: Questo simbolo è usato sia per dividere il modello in vari sottomodelli (più semplici da sviluppare separatamente), sia per replicare n-volte il modello.

I simboli specifici per sistemi dinamici del software SIMILE

I simboli specifici per sistemi dinamici del software SIMILE


Simile – modeling environment

Modello preda/predatore di Lotka-Volterra

Modello preda/predatore di Lotka-Volterra


Simile – generazione codice


Simile – simulazione


Simile – un altro esempio

Competition and Biodiversity in Spatially Structured Habitats, David Tilman Ecology, Vol. 75, No. 1 (Jan., 1994), pp. 2-16, Published by: Ecological Society of America

Modello Competizione/Colonizzazione

Tilman (Ecology 75 (1), 1994, pp.2-16)

Modello Competizione/Colonizzazione Tilman (Ecology 75 (1), 1994, pp.2-16)


Simile – simulazione


Simile – un modello complesso: Plant Water Balance Model


Compilazione Software C++, Tcl, …


Plant Water Balance Model – Risultati


Software di sistemi dinamici – interfacce


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion