Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Antonello Giugliano » 4.Il panorama italiano. La «consulenza filosofica» tra le altre «pratiche filosofiche».


Relativizzazione e Topicizzazione del discorso filosofico assoluto tradizionale

Quanto indicato su nel titolo della presente scheda avviene attraverso la «praticizzazione» della filosofia. Il che non vuol dire la semplice messa in pratica di una teoria filosofica già saldamente precostituita, la sua mera applicazione scientifica alla «vita»: come quando si parla, per es., di filosofia pratica o di etica applicata. Bensì, all’inverso, si tratta della tematizzazione del sorgere della riflessione filosofica dalla e nella esperienza creativa pratico-concreta specifica delle più diverse prospettive, situazioni e circostanze vitali-esistenziali, sociali e materiali-disciplinari che tentano nei modi più disparati ed eterodossi — anche paradossali ed estremi — di raggiungere, esprimere, descrivere e chiarire il punto da cui si irradia il senso che orienta l’accadere del proprio essere e perciò anche del proprio discorso intorno ad esso. Il panorama italiano — quello connotato laicamente — è particolarmente caratterizzato in questa direzione «eclettica», cioè a collocare la stessa «consulenza filosofica» tra le altre molteplici e plurali «pratiche filosofiche» (pur tendendo a far assumere ad essa sempre di nuovo una posizione privilegiata tra queste in quanto portatrice di una sorta di più pronunciata consapevolezza del complessivo processo di praticizzazione e particolarizzazione e disintegrazione del discorso filosofico assoluto accademico-scientifico tradizionale).

Distinzioni e sfumature concettuali

Laddove il fluire pluralistico-relativizzante proprio e caratteristico della «pratica filosofica» tenda a rifluire per ricostituirsi in neoregime scientifico-disciplinare assolutistico, occorrerà perciò anche continuamente distinguere e sfumare concettualmente tra:

  • Consulenza/Consultazione—Orientamento—Orientazione
  • Pratica filosofica—Filosofia pratica—Pratiche filosofiche
  • Estremi della Filosofia—Filosofia degli/agli Estremi

Forme ed esempi di «pratiche filosofiche»

  • La consulenza filosofica
  • Pratica filosofica come prendersi cura di se stessi
  • La filosofia con i bambini (P4C=PhilosophyForChildren)
  • Pratica filosofica e pensiero in carcere
  • Filosofia e pensiero in azienda e nelle pratiche professionali
  • Filosofia e pensiero nelle pratiche formative e psico-socio-sanitarie
  • Pratica filosofica e pensiero delle piccole cose
  • Pratica filosofica come fare cose con la filosofia
  • Pratica filosofica come pensiero della lettura e della pratica letteraria
  • Filosofia e pensiero del voler finire e della pratica della fine
  • Pratica filosofica come pensiero della domesticazione tecnico-scientifica
  • Etc.

Caratteristica

Un tratto in comune:

  • La caratteristica comune alla maggior parte se non a tutte queste variegate, poliedriche e multiverse pratiche è quella di un MINIMALISMO FILOSOFICO spinto, deciso e convinto (anche quando paradossalmene ricade in un esclusivismo e fondamentalismo autoreferenziale).

Peculiarità della CF italiana e del discorso intorno ad essa

Criticità, anti-ideologia, ironia

  • In ambito culturale italiano una delle peculiarità, se non la peculiarità per eccellenza, della «consulenza filosofica» e, soprattutto, del discorso intorno ad essa, è il pronunciato carattere critico, anti-ideologico e ironico (cfr., per es., gli interventi raccolti nella rivista «aut-aut», nonché, in particolare, il recentissimo testo stroncatorio pubblicato da A. Dal Lago che ha provocato un già ampio dibattito in rete e fuori)

Prossima lezione

Il campo di intervento proprio della «consulenza filosofica»

Su che cosa deve propriamente incidere la «consulenza filosofica»

  • La chiarificazione del senso della vita e dell’esistenza.
  • Ermeneutica della «visione-del-mondo».
  • L’ermeneutica della «visione-del-mondo» come antidoto: vs. confessionalizzazione e vs. medicalizzazione psicoterapeutica.

Indice immagini


Ultimo grido

A. DAL LAGO, Il business del pensiero. La consulenza filosofica tra cura di sè e terapia degli altri, Roma, ManifestoLibri, 2007

A. DAL LAGO, Il business del pensiero. La consulenza filosofica tra cura di sè e terapia degli altri, Roma, ManifestoLibri, 2007


I materiali di supporto della lezione

AA.VV., Considerazioni sulla consulenza filosofica, in: «aut aut», 332 (ottobre-dicembre 2006).

AA. VV., Discipline filosofiche (2005). Vol. 1: La svolta pratica in filosofia. Dalla filosofia pratica alla pratica filosofica, Quodlibet, Macerata, 2005.

L. E. BERRA/M. D'ANGELO (a cura di), Counseling filosofico e ricerca di senso. Pratiche filosofiche per le persone, i gruppi, le organizzazioni, Liguori, Napoli 2008.

A. COSENTINO, Filosofia come pratica sociale. Comunità di ricerca, formazione e cura di sé, Apogeo, Milano, 2008.

D. MICCIONE/ N. POLLASTRI, L'uomo è ciò che pensa. Sull'avvenire della pratica filosofica, Di Girolamo, Trapani, 2008.

P. A. ROVATTI, Abitare la distanza. Per una pratica della filosofia, Raffaello Cortina, Milano, 2007.

L. REGINA, Consulenza filosofica: un fare che è pensare, Milano, Unicopli, 2006.

D. MICCIONE, La consulenza filosofica, Milano, Xenia, 2007.

R. MADERA–L.V. TARCA, La filosofia come stile di vita. Introduzione alle pratiche filosofiche, Milano, Bruno Mondadori, 2003.

AA.VV., Pratiche filosofiche e cura di sé, a cura di C. Brentari, R. Màdera, S. Natoli e L. V. Tarca, Milano, Bruno Mondadori, 2006.

AA.VV., Vivere con filosofia. La consulenza come pratica, a cura di R. Longo e D. Miccione, Acireale-Roma, Bonanno, 2006.

A.G. BALISTRERI, Prendersi cura di se stessi. Filosofia come terapeutica della condizione umana, Milano, Apogeo, 2006.

AA.VV., Filosofia e formazione. 10 anni di Philosophy for Children in Italia (1991-2001), a cura di A. Cosentino, Napoli, Liguori, 2002.

AA.VV., Pratica filosofica e professionalità riflessiva. Un'esperienza di formazione con operatori psico-socio-sanitari, a cura di A. Cosentino, Napoli, Liguori, 2005.

F. RIGOTTI e G. FERRARO, Agli estremi della filosofia. Intoduzione di R. Bodei, Mantova, TreLune, 2005.

G. FERRARO, Filosofia in carcere, Napoli, Filema, 2006.

A. VITULLO, Leadership riflessive. La ricerca dell'anima nelle organizzazioni, Milano, Apogeo, 2006.

F. RIGOTTI, La filosofia delle piccole cose, Novara, Interlinea, 2004.

F. RIGOTTI, Il pensiero delle cose, Milano, Apogeo, 2007.

S. CONTESINI–R. FREGA-C. RUFFINI-S. TOMELLERI, Fare cose con la filosofia. Pratiche filosofiche nella consulenza individuale e nella formazione, Milano, Apogeo, 2005.

M.T. CASSINI–A. CASTELLARI, La pratica letteraria. Interrogarsi attraverso la lettura su se stessi e il mondo, Milano, Apogeo, 2007.

I. TESTONI, Autopsia filosofica. Il momento giusto per morire tra suicidio razionale ed eternità, Milano, Apogeo, 2007.

A. MARIGLIANO, Tutto è diventato più piccolo. Dal mondo dello stupore all'universo della domesticazione, Milano, Apogeo, 2007.

U. GALIMBERTI, La casa di psiche. Dalla psicoanalisi alla pratica filosofica, Milano, Feltrinelli, 2005, pp. 11-26.

A. DAL LAGO, Lettera sulla consulenza filosofica [con una Replica di N. POLLASTRI], in: «aut-aut», 333 (gennaio-marzo 2007).

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion