Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Roberto Vona » 14.Il Town Centre Management


Indice della lezione

Obiettivo Formativo
Fornire una panoramica sulle criticità del Town Centre Management come strumento di supporto delle imprese commerciali.

Indice della Lezione

  • Il Town Centre Management e l’unione di shopping e leisure.
  • L’analisi del processo di consumo per l’unione di shopping e leisure.
  • Lo shopping centre pianificato: le logiche da emulare.
  • Le attività gestionali del Town Centre Management.
  • Le attrazioni “culturali” come base per la creazione di un merchandise mix originale.
  • Il ruolo dei privati e quello dei Comuni nella governance dei progetti di Town Centre Management.

Il Town Centre Management

Il Town Centre Management è una strategia di riposizionamento dell’intero offerta di servizi delle città al fine di rispondere con maggiore efficacia alle istanze di un mercato sempre più esigente.
Sfruttando le condizioni esistenti per “ripensare” ampie porzioni di territorio ad attività produttive e/o residenziali in una chiave funzionale diversa per dar vita a “prodotti” nuovi, che interpretino in modo appropriato la varietà e variabilità della domanda, da gestire con metodologie e tecniche proprie delle attività di gestione di impresa.

Integrazione di shopping e leisure

Cercare di individuare un equilibrato mix di formule distributive e di servizi di leisure adatto a soddisfare in modo complementare, possibilmente nell’àmbito dalla medesima shopping (leisure) expedition, i bisogni di servizi commerciali e di svago di uno o più segmenti di domanda.

Benefici Economici
Recuperi di efficienza dei servizi comunitari.

Benefici Sociali
Aumentare il grado di soddisfazione della domanda nel frequentare determinati luoghi di offerta, fungendo da ulteriore stimolo al consumo.

Shopping Centre Pianificato

Nasce per volontà di un unico soggetto imprenditoriale che si occupa della promozione e della gestione.

Offre un mix di servizi (commercio specializzato e despecializzato, attività di leisure e servizi amministrativi, ristorazione ecc.) determinato da un merchandising plan.

Possono essere anche specializzati per completare l’offerta di aree commerciali preesistenti che dispongano di attrattività naturali e/o di edifici o arredi urbani di particolare interesse storico o architettonico.

TCM: attivvità fondamentali di gestione

Gestione istituzionale e strategica

  • Definizione della porzione di territorio urbano sulla quale intervenire.
  • Costituzione del soggetto promotore e futuro gestore dell’iniziativa, formato in maggioranza da operatori privati e con la partecipazione del Comune in cui è localizzata la zona oggetto del progetto di TCM.
  • Analisi della fattibilità economico-sociale dell’iniziativa a cura del soggetto promotore.
  • Sensibilizzazione ad ampio raggio delle categorie economiche interessate.
  • Costituzione di un tavolo di confronto istituzionale con funzioni consultive e di indirizzo, composto da tutti i soggetti interessati all’iniziativa (Associazioni di categoria, Sindacati, Comune, Camera di Commercio, Università, Prefettura, Questura).

TCM: attivvità fondamentali di gestione (segue)

Gestione di marketing

  • Analisi della domanda potenziale di shopping e di leisure.
  • Definizione del “prodotto” (contenuti e posizionamento).
  • Identificazione delle “insegne” da coinvolgere (merchandise mix).
  • Definizione del layout “ottimale” (merchandising plan).

Gestione finanziaria

  • Identificazione dei partner finanziari dell’iniziativa (banche, fondi immobiliari, compagnie di assicurazione, società di venture capital).
  • Ricerca e attivazione di eventuali fonti di finanza agevolata (Unione Europea, Governo nazionale, Regioni, BEI ecc.).
  • Elaborazione del piano finanziario complessivo dell’iniziativa.

Il Town Centre Management

Gestione delle attività promozionali

  1. Gestione immobiliare.
  2. Identificazione dei proprietari e degli affittuari operanti nella zona oggetto del- l’intervento.
  3. Definizione delle politiche di coinvolgimento/esclusione degli operatori presenti nella zona oggetto dell’intervento.
  4. Definizione del piano (quantitativo e stilistico) di adeguamento strutturale degli immobili (pubblici e privati) da utilizzare nel progetto.
  5. Coinvolgimento attivo degli uffici pubblici competenti per le attività di manutenzione straordinaria degli immobili (pubblici e privati).
  6. Definizione di un piano di adeguamento dei servizi pubblici fondamentali (trasporti, pulizia, sicurezza, illuminazione, accessibilità stradale e parcheggi).
  7. Definizione di un piano per la pedonalizzazione e l’arredo (panchine, verde ecc.) dell’area. di nuovi spazi operativi ecc.) dell’iniziativa.

Il Town Centre Management (segue)

Gestione amministrativa ordinaria del progetto di TCM

  • Gestione dei rapporti tra proprietà immobiliare, gestione commerciale e stakeholder istituzionali.
  • Gestione delle rendite per conto della proprietà immobiliare.
  • Gestione ordinaria degli spazi e dei servizi comuni.
  • Predisposizione e gestione del budget delle manutenzioni ordinarie.
  • Predisposizione e gestione del budget degli investimenti promozionali.
  • Monitoraggio del grado di customer satisfaction dell’utenza.
  • Predisposizione e proposte alla società promotrice di piani di miglioramento continuo (turn-over degli operatori, acquisizione di nuovi spazi operativi ecc.) dell’iniziativa.

Criticità della progettazione di un progetto di TCM

  • Analisi di mercato per determinare il merchandise mix da utilizzare nell’area.
  • Valorizzazione dei tesori artistici e storici dei luoghi oggetto dell’intervento di riqualificazione urbana.
  • Sostenibilità finanziaria dell’investimento raggiunta coinvolgendo operatori economici del commercio e dei servizi.
  • Utilizzo di insegne locali fortemente radicate nel territorio per tradizione e immagine nel campo specifico delle merceologie trattate.
Un modello di governance dei g iostificata mae!

Un modello di governance dei g iostificata mae!


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion