Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Margherita Ruoppolo » 9.Principali coenzimi


Vitamine

  • Le vitamine sono composti organici che l’organismo non produce e devono essere introdotti con la dieta. Si dividono in due grandi categorie: idrosolubili e liposolubili.
  • La maggior parte delle vitamine idrosolubili svolgono importanti funzioni coenzimatiche.
  • Le vitamine idrosolubili possono essere eliminate con le urine se presenti in eccesso.
  • Il complesso delle vitamine B esplica la propria azione fisiologica solo dopo essere state trasformate nell’organismo nei corrispondenti coenzimi. I coenzimi derivanti dalle vitamine B sono riportati in Tabella 1.

Tabella 1. I coenzimi derivati dalle vitamine B

(tratto da “Biochimica Medica” di Siliprandi e Tettamanti ed. PICCIN)

Tabella 1. I coenzimi derivati dalle vitamime B

Tabella 1. I coenzimi derivati dalle vitamime B


Vitamina B3

  • Il NAD, nicotinamide adenindinucleotide è un derivato dell’acido nicotinico detto anche niacina, vitamina PP o vitamina B3. La struttura è riportata in Figura 1. Il NAD funge da coenzima nelle reazioni di ossidoriduzione biologiche (vedi lezione n. 10).
  • Di grande importanza è anche la forma fosforilata del NAD, indicata come NADP (Figura 1).
  • La niacina si trova nella carne, nelle uova e nel lievito.

Figura 1. Struttura del NAD (NADP).
Il NAD+, ed il suo analogo fosforilato NADP+ , possono essere ridotti a NADH e NADPH.(tratto da “Principi di biochimica” di A.L.Lehninger ed. Zanichelli)

Figura 1. Struttura del NAD (NADP)

Figura 1. Struttura del NAD (NADP)


Vitamina B1

  • La vitamina B1 o tiamina è il precursore della tiamina difosfato, utilizzata nelle reazioni di decarbossilazione ossidativa o per il trasferimento di unità bicarboniose. La struttura è riportata in Figura 2.
  • La tiamina è necessaria al metabolismo dei carboidrati.
  • La vitamina B1 si trova nei vegetali, nei cereali integrali, nei legumi, nella frutta oleosa, nel lievito e nella carne di maiale magra.

Figura 2. Tiamina pirofosfato
La tiamina pirofosfato, TPP è la forma coenzimatica della vitamina B1 , la tiamina.

(tratto da “Principi di biochimica” di A.L.Lehninger ed. Zanichelli)

Figura 2. Tiamina pirofosfato

Figura 2. Tiamina pirofosfato


Vitamina B2

  • La vitamina B2, detta anche riboflavina o lattoflavina, è il costituente dei gruppi prostetici FMN e FAD utilizzati nelle reazioni di ossido-riduzione biologiche (vedi lezione n. 10). La struttura è riportata in Figura 3.
  • La vitamina B2 si trova soprattutto nel latte.

Figura 3. Struttura del FMN e FAD.
I nucleotidi flavinici, FMN e FAD possono essere ridotti a FMNH2 e FADH2 accettando due elettroni.(tratto da “Principi di biochimica” di A.L.Lehninger ed. Zanichelli)

Figura 3. Struttura del FMN e FAD

Figura 3. Struttura del FMN e FAD


Vitamina B6

  • La vitamina B6 è il precursore del piridossalfosfato PLP, utilizzato nel metabolismo degli amminoacidi per reazioni di transaminazione, decarbossilazione e racemizzazione. La struttura è riportata in Figura 4.
  • La vitamina B6 si trova nei cereali integrali, nei legumi, nella verdura, nella frutta, nelle noci, nei semi e nelle uova.
Figura 4. Coenzima A

Figura 4. Coenzima A


Vitamina B12

  • I coenzimi derivanti dalla vitamina B12 sono la 5′-deossiadenosilcobalamina e la metilcobalamina.
  • La vitamina B12 è contenuta negli alimenti di origine animale, fegato, carne, latte ed uova.

Acido pantotenico e acido folico

  • Il coenzima A o CoA, la cui struttura è riportata in Figura 4, è una molecola complessa costituita da ADP legato alla vitamina acido pantotenico.
  • Il coenzima A origina l’acetil-coA che è un metabolita chiave nei diversi processi degradativi e biosintetici (vedi lezione n.10).
  • L’acido folico è un trasportatore di frammenti monocarboniosi. Esso è coinvolto nelle reazioni di metilazione, nella sintesi delle purine e degli acidi nucleici, nel metabolismo degli amminoacidi.

Figura 4. Coenzima A
Il Coenzima A è costituito da una molecola di ADP legata all’acido pantotenico. Il gruppo carbossile dell’acido pantotenico è legato ad un residuo di beta-mercapto etilamina.

(tratto da “Principi di biochimica” di A.L.Lehninger ed. Zanichelli)

Figura 4. Coenzima A

Figura 4. Coenzima A


Biotina

  • La biotina o vitamina H è utilizzata in molte reazioni di carbossilazione.
  • Cibi ricchi di biotina sono il fegato, rene e soprattutto tuorli d’uovo.

Prossima lezione

Concetti e disegni generali del metabolismo

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion