Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Mauro Sciarelli » 3.Le modalità di creazione d'impresa


Obiettivi e struttura della lezione

Obiettivo della lezione
Focalizzare l’attenzione sulle modalità di creazione

Struttura della lezione:

  • le modalità di creazione
  • novità assoluta
  • gemmazione, filiazione
  • lo spin-off

Nuova impresa e neo-imprenditore

In base al grado di novità dell’impresa o dell’imprenditore è possibile distinguere diverse situazioni (Giunta, 1993) .

In base al grado di novità dell'impresa o dell'imprenditore è possibile distinguere diverse situazioni (Giunta, 1993) .


La nuova impresa

In base al grado di novità dell’impresa ed all’indipendenza di comando rispetto all’impresa madre si possono distinguere diverse situazioni (Sorrentino, 2003) .

In base al grado di novità dell'impresa ed all'indipendenza di comando rispetto all'impresa madre si possono distinguere diverse situazioni (Sorrentino, 2003) .


Spin-off o gemmazione di impresa

Iniziativa imprenditoriale che si riferisce alla nascita di una nuova impresa sviluppata da un soggetto che fuoriesce dalla struttura preesistente e fa leva sulle conoscenze e le relazioni accumulate in tale struttura…

…per le imprese spin off, l’elemento caratterizzante la nascita è dato dallo sfruttamento, da parte del fondatore, di conoscenze, competenze e relazioni maturate nell’impresa di origine.

Tipologie di spin-off

In base alla matrice di provenienza è possibile distinguere tra spin-off di impresa e di ricerca .

In base alla matrice di provenienza è possibile distinguere tra spin-off di impresa e di ricerca .


Spin-off di impresa

Le conoscenze acquisite vengono utilizzate per dare vita a iniziative di impresa che offrono prodotti complementari rispetto a quelli offerti dalle organizzazioni di provenienza.

Presentano caratteristiche specifiche (Corbetta, 1995):

  • forte aderenza all’esperienza precedente del neo-imprenditore
  • specializzazione tecnologica e produttiva
  • differenziazione e personalizzazione delle produzioni realizzate
  • prevalenza di rapporti di cooperazione con l’ex datore di lavoro

Internal venturing

Lo spin-off di impresa non deve essere confuso con l’internal venturing, (imprenditorialità interna) che riguarda la possibilità che ha l’impresa di sviluppare nuovi business al suo interno, generare nuove unità organizzative interne (Business Unit) oppure nuove imprese dotate di autonoma forma giuridica.

Spin-off di ricerca

L’iniziativa nasce dalla fuoriuscita da un’istituzione ad alta intensità di conoscenza con il posizionamento a valle della nuova impresa a scopo di valorizzazione e sfruttamento economico della ricerca.

Si tratta di inziative che nascono per la valorizzazione dei risultati di ricerca prodotti nei centri di ricerca universitari e pubblici.

Gli Atenei possono creare strutture specializzate che offrono una serie di servizi di assistenza per la creazione della nuova impresa:

  • brevettazione e concessione in licenza
  • sviluppo del Business
  • tutoraggio
  • attività di incubazione
  • supporto alla ricerca di capitali

Spin-off spontanei

L’iniziativa nasce dalla decisione autonoma di un imprenditore di intraprendere una nuova iniziativa a seguito dell’apprendimento e dell’accumulazione nel tempo delle conoscenze, delle competenze e delle relazioni maturate nel corso delle sue esperienze lavorative.

Iniziative spontanee: totale autonomia decisionale evitando coinvolgimenti dell’impresa madre

Fughe conflittuali: totale autonomia decisionale che deriva da mancata approvazione progetto o divergenze con casa madre

Spin-off deliberati

L’impresa madre favorisce il processo di creazione di nuove imprese che pone sotto il suo controllo. Le motivazioni sono da ricercare nel miglioramento dell’efficienza produttiva, maggiore flessibilità, valorizzazione attività, grado di innovazione etc.

Iniziative controllate: creazione di piccole imprese autonome che assumono un ruolo strategico nei processi di sviluppo innovazione della casa madre

Iniziative non controllate: impresa madre innesca il processo di fuoriuscita senza però voler esercitare un controllo diretto sulla neo impresa

I materiali di supporto della lezione

R. Parente, Creazione e sviluppo dell'impresa innovativa, Giappichelli, 2004, cap.1

M. Sorrentino, Le nuove imprese, Cedam, 2003

F. Giunta, La creazione di nuove imprese, Cedam, Padova, 1993

G. Corbetta, Le imprese familiari, Egea, Milano, 1995.

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion