Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Scala » 18.Faringe ed esofago


Faringe I

E’ un condotto muscolomembranoso, impari, situato sotto la base cranica tra la bocca, la laringe e l’esofago. E’ un crocicchio (incrocio) tra le vie respiratoria e digerente. Si distingue nella faringe una parete dorsale, una ventrale, due laterali, estremità anteriore e posteriore.
Le pareti dorsale e laterali sono formate dalla lamina fibrosa e dai muscoli della faringe. Le pareti laterali presentano lo sbocco delle tube uditive.
La parete ventrale si estende dal limite tra corpo e radice della lingua fino alla cartilagine cricoide della laringe.
L’estremità anteriore presenta lo sbocco delle coane e l’istmo delle fauci, separati dal palato molle.
L’estremità posteriore si continua con l’esofago.

Faringe II

Nella faringe si distinguono tre regioni: il rinofaringe, l’orofaringe e il laringofaringe.
Il rinofaringe è la porzione situata in corrispondenza delle coane e della faccia faringea del palato molle.
L’orofaringe è occupata per buona parte dalla radice della lingua.
Il laringofaringe comprende la porzione situata tra l’isto delle fauci e l’imbocco dell’esofago.

Struttura:

  • la mucosa
  • l’aponeurosi faringea
  • la muscolare
  • l’avventizia

La mucosa è di tipo respiratorio nel rinofaringe (epitelio prismatico pseudostratificato) e di tipo ingestorio (epitelio pavimentoso stratificato) nelle restanti parti. La lamina propria della mucosa è ricca di ghiandole e di aggregati linfatici, che costituiscono le tonsille (linguale, palatina, faringea e uditiva).
L’aponeurosi faringea è una membrana fibrosa situata tra la mucosa e lo strato muscolare.
La muscolare è costituita dai muscoli della faringe (mm. stilofaringei caudale e craniale, m. palatofaringeo, m. pterigofaringeo, m. iofaringeo, m. tirofaringeo e m. cricofaringe).

L’esofago

E’ un condotto muscolomembranoso, impari e mediano, interposto tra la faringe e lo stomaco. Presenta un calibro e un decorso variabile. Può essere suddiviso in tre porzioni (cervicale, toracica e addominale).
La porzione cervicale è situata nel collo, dorsalmente alla trachea e che circa al terzo distale del collo si sposta a sinistra.
La porzione toracica è situata in cavità toracica, dapprima a ridosso della trachea e della base del cuore ed infine ventralmente all’aorta fin quando non attraversa lo jato esofageo del diaframma.
La porzione addominale è molto breve e si immette subito nello stomaco.
Struttura
L’esofago è costituito da mucosa, da sottomucosa, da muscolare e da avventizia.
la mucosa presenta un epitelio pavimentoso stratificato e corneificato. Presenta muscularis mucosae e ghiandole esofagee.
La sottomucosa è molto sviluppata e spesso contiene i corpi (tubuloacinosi) delle ghiandole esofagee.
La muscolare è molto spessa. E’ costituita da fibrocellule muscolari liscie. In alcune specie sono presenti abbondanti e numerosi fasci di fibre muscolari striati.

Faringe nel bovino


Organizzazionedella faringe


Esofago nel bovino


Organizzazione dell’esofago


Azione della muscolatura dell’esofago


Terminazione dell’esofago


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion