Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Gaetano Scala » 18.Faringe ed esofago


Faringe I

E’ un condotto muscolomembranoso, impari, situato sotto la base cranica tra la bocca, la laringe e l’esofago. E’ un crocicchio (incrocio) tra le vie respiratoria e digerente. Si distingue nella faringe una parete dorsale, una ventrale, due laterali, estremità anteriore e posteriore.
Le pareti dorsale e laterali sono formate dalla lamina fibrosa e dai muscoli della faringe. Le pareti laterali presentano lo sbocco delle tube uditive.
La parete ventrale si estende dal limite tra corpo e radice della lingua fino alla cartilagine cricoide della laringe.
L’estremità anteriore presenta lo sbocco delle coane e l’istmo delle fauci, separati dal palato molle.
L’estremità posteriore si continua con l’esofago.

Faringe II

Nella faringe si distinguono tre regioni: il rinofaringe, l’orofaringe e il laringofaringe.
Il rinofaringe è la porzione situata in corrispondenza delle coane e della faccia faringea del palato molle.
L’orofaringe è occupata per buona parte dalla radice della lingua.
Il laringofaringe comprende la porzione situata tra l’isto delle fauci e l’imbocco dell’esofago.

Struttura:

  • la mucosa
  • l’aponeurosi faringea
  • la muscolare
  • l’avventizia

La mucosa è di tipo respiratorio nel rinofaringe (epitelio prismatico pseudostratificato) e di tipo ingestorio (epitelio pavimentoso stratificato) nelle restanti parti. La lamina propria della mucosa è ricca di ghiandole e di aggregati linfatici, che costituiscono le tonsille (linguale, palatina, faringea e uditiva).
L’aponeurosi faringea è una membrana fibrosa situata tra la mucosa e lo strato muscolare.
La muscolare è costituita dai muscoli della faringe (mm. stilofaringei caudale e craniale, m. palatofaringeo, m. pterigofaringeo, m. iofaringeo, m. tirofaringeo e m. cricofaringe).

L’esofago

E’ un condotto muscolomembranoso, impari e mediano, interposto tra la faringe e lo stomaco. Presenta un calibro e un decorso variabile. Può essere suddiviso in tre porzioni (cervicale, toracica e addominale).
La porzione cervicale è situata nel collo, dorsalmente alla trachea e che circa al terzo distale del collo si sposta a sinistra.
La porzione toracica è situata in cavità toracica, dapprima a ridosso della trachea e della base del cuore ed infine ventralmente all’aorta fin quando non attraversa lo jato esofageo del diaframma.
La porzione addominale è molto breve e si immette subito nello stomaco.
Struttura
L’esofago è costituito da mucosa, da sottomucosa, da muscolare e da avventizia.
la mucosa presenta un epitelio pavimentoso stratificato e corneificato. Presenta muscularis mucosae e ghiandole esofagee.
La sottomucosa è molto sviluppata e spesso contiene i corpi (tubuloacinosi) delle ghiandole esofagee.
La muscolare è molto spessa. E’ costituita da fibrocellule muscolari liscie. In alcune specie sono presenti abbondanti e numerosi fasci di fibre muscolari striati.

Faringe nel bovino


Organizzazionedella faringe


Esofago nel bovino


Organizzazione dell’esofago


Azione della muscolatura dell’esofago


Terminazione dell’esofago


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion