Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Paola Maiolino » 21.Citopatologia delle neoformazioni cutanee


Citologia neoformazioni cutanee

Primo obiettivo nella valutazione citologica è determinare la natura del processo patologico e cioè se si è in presenza di:

  • Un processo degenerativo
  • Un processo infiammatorio
  • Un processo neoplastico

Dermopatie degenerative

Lesioni cutanee non infiammatorie e non neoplastiche.

  • Ematomi
  • Sieromi e Igromi
  • Cisti follicolari e dermoidi

Sono caratterizzate dall’assenza o dalla scarsa presenza di elementi infiammatori!

Ematomi

Citologicamente sono costituiti da:

  • Globuli rossi
  • Granulociti neutrofili non degenerati
  • Macrofagi

Ematomi

I macrofagi possono contenere:

  • Cristalli di emosiderina o di ematoidina
  • Globuli rossi intatti o frammenti di questi

Sieromi e igromi

Citologicamente sono costituiti da:

  • Qualche elemento macrofagico
  • Qualche cellula epiteliale di sfaldamento

Cisti follicolari e dermoidi

Citologicamente sono costituite da:

  • Cellule epiteliali in via di cheratinizzazione
  • Cheratina

Cisti follicolari e dermoidi

Granuli di melanina

Granuli di melanina

Cristalli di colesterolo

Cristalli di colesterolo


Calcinosi circumscripta

La diagnosi generalmente è facile e il più delle volte viene fatta durante l’agoaspirazione o durante la preparazione dello striscio: prelievo di materiale biancastro, granuloso e di aspetto tipicamente gessoso.

Colpisce i cani ed è caratterizzata dalla presenza di noduli s.c. soprattutto a livello degli arti.


Lesioni cutanee infiammatorie

Citologicamente si distinguono in:

  • Infiammazione purulenta
  • Infiammazione acuta
  • Infiammazione subacuta
  • Infiammazione cronica
  • Infiammazione granulomatosa
  • Infiammazione piogranulomatosa
  • Infiammazione eosinofilica

Infiammazione acuta

  • Infiammazione acuta: il 70% delle cellule presenti sono granulociti neutrofili
  • Infiammazione subacuta: il 50-70% sono neutrofili e il restante linfociti e plasmacellule

Infiammazione cronica

Più del 70% sono linfociti e plasmacellule.


Infiammazione granulomatosa

Più del 50% sono macrofagi e il restante cellule epitelioidi e cellule giganti.


Infiammazione piogranulomatosa

Oltre ai macrofagi, alle cellule epitelioidi, alle cellule giganti, ai linfociti e alle plasmacellule si evidenzia anche un numero elevato di granulociti neutrofili.


Infiammazione eosinofilica

Prevalgono i granulociti eosinofili.


Lesioni neoplastiche

È necessario valutare:

  • le caratteristiche morfologiche delle cellule neoplastiche (anisocariosi, rapporto nucleo – citoplasma, distribuzione cromatina…);
  • i rapporti che queste contraggono fra loro.

Ed infine, quando possibile,stabilire il citotipo!!

Particolare attenzione merita la diagnostica citopatologica dei tumori cutanei del cane e del gatto.

Lesioni neoplastiche

I tumori cutanei sono, tra i vari tipi di neoplasia, quelli più frequenti e i motivi sono vari:

  • la cute è l’organo più esteso del corpo;
  • ha una estrema varietà di elementi cellulari da ognuno dei quali può originare una neoplasia;
  • nello sviluppo dei tumori sono coinvolti fattori intrinseci e, soprattutto, fattori estrinseci;
  • i tumori cutanei sono facilmente rilevabili e facilmente aggredibili.

Lesioni neoplastiche

Citologicamente sono classificate in:

  • Neoplasie epiteliali
  • Neoplasie mesenchimali/ a cellule fusate
  • Neoplasie a cellule rotonde
  • Neoplasie neuro-ectodermiche

Lesioni neoplastiche

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare in gruppi o in lamine di grandezza variabile.
  • Le singole cellule sono voluminose e per lo più poligonali. Hanno citoplasma abbondante con margini ben definiti e nucleo rotondeggiante con cromatina finemente dispersa.

Neoplasia epiteliale: esfoliazione a gruppo


Aspetto delle cellule epiteliali neoplastiche


Neoplasie a cellule fusate

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare poco: le cellule sono isolate e/o riunite in gruppi generalmente piccoli.
  • Le cellule sono piccole, fusate, hanno nuclei ovali con cromatina di aspetto retiforme e margini citoplasmatici scarsamente definiti.

Neoplasie a cellule fusate: esfoliazione singola o a piccoli gruppi


Aspetto delle cellule mesenchimali neoplastiche


Neoplasie a cellule rotonde

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare facilmente (a tappeto).
  • Le cellule, per lo più singole, sono grandi, rotonde e hanno margini ben definiti.

Neoplasie a cellule rotonde: esfoliazione a tappeto


Aspetto delle cellule rotonde neoplastiche


Neoplasie di origine neuro-ectodermica

Melanoma

Melanoma

Neurinoma/schwannoma

Neurinoma/schwannoma


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion