Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Paola Maiolino » 21.Citopatologia delle neoformazioni cutanee


Citologia neoformazioni cutanee

Primo obiettivo nella valutazione citologica è determinare la natura del processo patologico e cioè se si è in presenza di:

  • Un processo degenerativo
  • Un processo infiammatorio
  • Un processo neoplastico

Dermopatie degenerative

Lesioni cutanee non infiammatorie e non neoplastiche.

  • Ematomi
  • Sieromi e Igromi
  • Cisti follicolari e dermoidi

Sono caratterizzate dall’assenza o dalla scarsa presenza di elementi infiammatori!

Ematomi

Citologicamente sono costituiti da:

  • Globuli rossi
  • Granulociti neutrofili non degenerati
  • Macrofagi

Ematomi

I macrofagi possono contenere:

  • Cristalli di emosiderina o di ematoidina
  • Globuli rossi intatti o frammenti di questi

Sieromi e igromi

Citologicamente sono costituiti da:

  • Qualche elemento macrofagico
  • Qualche cellula epiteliale di sfaldamento

Cisti follicolari e dermoidi

Citologicamente sono costituite da:

  • Cellule epiteliali in via di cheratinizzazione
  • Cheratina

Cisti follicolari e dermoidi

Granuli di melanina

Granuli di melanina

Cristalli di colesterolo

Cristalli di colesterolo


Calcinosi circumscripta

La diagnosi generalmente è facile e il più delle volte viene fatta durante l’agoaspirazione o durante la preparazione dello striscio: prelievo di materiale biancastro, granuloso e di aspetto tipicamente gessoso.

Colpisce i cani ed è caratterizzata dalla presenza di noduli s.c. soprattutto a livello degli arti.


Lesioni cutanee infiammatorie

Citologicamente si distinguono in:

  • Infiammazione purulenta
  • Infiammazione acuta
  • Infiammazione subacuta
  • Infiammazione cronica
  • Infiammazione granulomatosa
  • Infiammazione piogranulomatosa
  • Infiammazione eosinofilica

Infiammazione acuta

  • Infiammazione acuta: il 70% delle cellule presenti sono granulociti neutrofili
  • Infiammazione subacuta: il 50-70% sono neutrofili e il restante linfociti e plasmacellule

Infiammazione cronica

Più del 70% sono linfociti e plasmacellule.


Infiammazione granulomatosa

Più del 50% sono macrofagi e il restante cellule epitelioidi e cellule giganti.


Infiammazione piogranulomatosa

Oltre ai macrofagi, alle cellule epitelioidi, alle cellule giganti, ai linfociti e alle plasmacellule si evidenzia anche un numero elevato di granulociti neutrofili.


Infiammazione eosinofilica

Prevalgono i granulociti eosinofili.


Lesioni neoplastiche

È necessario valutare:

  • le caratteristiche morfologiche delle cellule neoplastiche (anisocariosi, rapporto nucleo – citoplasma, distribuzione cromatina…);
  • i rapporti che queste contraggono fra loro.

Ed infine, quando possibile,stabilire il citotipo!!

Particolare attenzione merita la diagnostica citopatologica dei tumori cutanei del cane e del gatto.

Lesioni neoplastiche

I tumori cutanei sono, tra i vari tipi di neoplasia, quelli più frequenti e i motivi sono vari:

  • la cute è l’organo più esteso del corpo;
  • ha una estrema varietà di elementi cellulari da ognuno dei quali può originare una neoplasia;
  • nello sviluppo dei tumori sono coinvolti fattori intrinseci e, soprattutto, fattori estrinseci;
  • i tumori cutanei sono facilmente rilevabili e facilmente aggredibili.

Lesioni neoplastiche

Citologicamente sono classificate in:

  • Neoplasie epiteliali
  • Neoplasie mesenchimali/ a cellule fusate
  • Neoplasie a cellule rotonde
  • Neoplasie neuro-ectodermiche

Lesioni neoplastiche

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare in gruppi o in lamine di grandezza variabile.
  • Le singole cellule sono voluminose e per lo più poligonali. Hanno citoplasma abbondante con margini ben definiti e nucleo rotondeggiante con cromatina finemente dispersa.

Neoplasia epiteliale: esfoliazione a gruppo


Aspetto delle cellule epiteliali neoplastiche


Neoplasie a cellule fusate

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare poco: le cellule sono isolate e/o riunite in gruppi generalmente piccoli.
  • Le cellule sono piccole, fusate, hanno nuclei ovali con cromatina di aspetto retiforme e margini citoplasmatici scarsamente definiti.

Neoplasie a cellule fusate: esfoliazione singola o a piccoli gruppi


Aspetto delle cellule mesenchimali neoplastiche


Neoplasie a cellule rotonde

Caratteristiche citologiche principali:

  • Tendono ad esfoliare facilmente (a tappeto).
  • Le cellule, per lo più singole, sono grandi, rotonde e hanno margini ben definiti.

Neoplasie a cellule rotonde: esfoliazione a tappeto


Aspetto delle cellule rotonde neoplastiche


Neoplasie di origine neuro-ectodermica

Melanoma

Melanoma

Neurinoma/schwannoma

Neurinoma/schwannoma


  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion